Oltre 100mila euro per la scuola di via Turati

ALLUMIERE – La giunta Pasquini investe ulteriori 140mila euro per il plesso scolastico di via Turati, mentre proseguono a ritmo serrato i lavori. La scuola è rimasta chiusa dal 2014 a causa della caduta di materiale edile dal soffitto di una delle aule. Da quella data le vicissitudini dello storico edificio sono state molteplici: lavori iniziati e non terminati, cambi di ditte, liti e contestazioni tra R.U.P., impresa, direttore dei lavori e la precedente amministrazione comunale. Finalmente, poi, nei primi mesi del 2018 l’impresa Tethys, a seguito di una nuova gara di appalto, ha iniziato gli attuali cantieri. Sono passati 16 mesi dall’insediamento dell’amministrazione Pasquini ed i lavori sono ripresi in maniera celere, questo sebbene l’organico dell’Ente collinare abbia subìto il cambio della segreteria e della dirigenza dell’ufficio tecnico, trovandosi ad attendere i necessari tempi tecnici per gli avvicendamenti. Seguendo le normative vigenti la nuova gara d’appalto per affidare i lavori è stata gestita dalla Città Metropolitana di Roma Capitale. L’amministrazione comunale nel frattempo, con determinazione e senso di responsabilità, ha citato in causa l’impresa Nobilia per ‘’danni alla comunità di Allumiere e per fornitura di materiali scadenti’’. Il progetto originario di ristrutturazione è stato riveduto e corretto: non era, infatti, prevista la realizzazione di un impianto elettrico certificato e dell’impianto antincendio, passaggi fondamentali per la fruibilità della struttura scolastica e l’ingresso in classe dei bambini, che sono stati invece aggiunti nel nuovo progetto. «Queste  fondamentali aggiunte hanno fatto salire i costi di realizzazione – spiega il primo cittadino, Antonio Pasquini – l’importo previsto originariamente risultava nettamente insufficiente al completamento dei lavori, ma la caparbietà degli amministratori, in sinergia con la direzione lavori ed i responsabili dell’ufficio tecnico, hanno permesso di stravolgere il progetto originario e renderlo funzionale, sicuro e perfettamente rispettoso delle normative». Al momento sono stati eliminati tutti i lavori esterni ed i fondi sono stati spostati sui lavori da realizzarsi all’interno della struttura: «È stato necessario reperire ulteriori fondi risultando quelli stanziati ancora insufficienti – spiega il sindaco – dopo vari incontri con la Regione Lazio e l’Enel in questi giorni siamo riusciti a reperire ulteriori 140mila euro che saranno dedicati al completamento delle opere interne, quali l’impianto elettrico con luci a led, l’impianto interno antincendio e la tinteggiatura delle aule». La giunta Pasquini è in contatto con la Regione Lazio per ulteriori 250mila euro finalizzati al completamento delle facciate esterne e del cortile dello storico edificio di piazza Turati. «E’ nostra intenzione rendere il plesso agibile e funzionale il prima possibile per permettere ai bambini di tornare in aule che abbiano tutti i requisiti igienico sanitari e d’illuminazione fondamentali e – prosegue ancora il primo cittadino collinare – anche dovese tardare l’arrivo dei fondi necessari al rifacimento degli esterni della scuola, siamo disponibili a discutere con la Dirigente Scolastica ed il corpo docente il miglior modo per garantire l’ingresso dei bambini al termine dei lavori all’interno della struttura». In questi giorni, nel rispetto delle normative vigenti, il plesso è affollato da operai intenti nelle opere murarie ed elettriche, di lavorazione dei ferri e di controsoffittatura. «È un piacere vedere tanta attività – dichiara il sindaco Pasquini – di fondamentale importanza è stato anche il sopralluogo effettuato presso il plesso scolastico del faggeto: per far rendere conto della situazione in cui crescono i nostri bambini alcuni mesi fa ho personalmente portato in visita al plesso i titolari dell’impresa edile, alcuni dirigenti dell’Enel e della Regione Lazio. L’aver constatato di persona la scarsa superficie a disposizione dei bambini e la quasi assenza di luce naturale in alcune aule, che si sommano all’ampia differenza di età dei ragazzi che frequentano il plesso e condividono gli spazi, ha sollecitato in queste persone il ‘’senso genitoriale’’ che è presente in tutti noi e devo ammettere che tutti hanno percepito l’importanza di completare i lavori il prima possibile’’. In questi giorni la ditta che porta avanti i lavori in piazza Turati ha effettuato le lavorazioni di controsoffitto ed elettriche al secondo piano, la posa in opera delle travi al primo piano e le saldature  delle travi già poste in opera al piano terra. Tutti sono operativi per la riapertura del l’edificio delle scuole dalla ditta, che ha impiegato tutte le forze spendibili, fino ai funzionari regionali, in attività per reperire ulteriori fondi per il completamento dei lavori. Il sindaco Pasquini ci tiene a fare alcuni doverosi ringraziamenti: «Anzitutto all’Impresa Tethys ed Armeni per il grande impegno. Il massimo della gratitudine va all’impagabile lavoro di collaborazione tra gli architetti Lucidi e Mencarelli e l’ing. Funari, l’avvocato Astolfi che ci segue costantemente e la costante vicinanza al Comune di Allumiere del Presidente del Consiglio Regionale Daniele Leodori e del senatore Bruno Astorre che ci guidano nel reperimento dei fondi fondamentali per l’esecuzione dei lavori».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Ilaria Mariani Miss Drappo 2018

TOLFA – La bellissima mora Ilaria Mariani di Allumiere è la nuova Miss Drappo 2018. Al termine della manifestazione svoltasi ieri sera che ha coronato la più bella Miss dei Comuni in gara per il Drappo dei Comuni la giuria competente ha scelto la bellezza fresca e sorridente della giovane collinare. La giuria popolare ha invece decretato la vittoria della bellissima tolfetana Elena Ciambella.

La sezione della Fidapa di Tolfa ieri sera si è superata: le fidapine hanno organizzato alla perfezione fin nei minimi particolari la serata che ha visto l’anfiteatro Pompilio Tagliani gremito e il pubblico numeroso, come ha sottolineato il sindaco Landi, è rimasto fino alla fine piacevolmente colpito dall’evento. Complimenti alle fidapine coordinate dalla presidente Pamela Pierotti d aparte di molti esperti presenti alla serata e dalla gente che ha apprezzato sia l’allestimento della location che l’intera organizzazione dell’evento. La presidente Pierotti, però, ha spiegato: “Questo è un successo frutto non solo del nostro lavoro ma anche del lavoro e della collaborazione di tante persone che gratuitamente si sono messi a disposizione e insieme abbiamo lavorato mostrato un grande senso di appartenenza”. Soddisfatti anche il sindaco Luigi Landi e l’assessore alla Cultura e Spettacoli Cristiano Dionisi. Elogi alle fidapine anche da parte della Pro Loco.  

In una cornice suggestiva fatta di fiori, lanterne, candele la serata è iniziata con i bambini che, sulle note del brano ‘’Heal The World’’ di Michael Jackson sono scesi dalla scalinata portando le manine che sono state poste intorno a un mappamondo che pian piano si è illuminato emozionando il pubblico.

Ospite d’onore della serata la stilista Mara Spose che ha fatto brillare il cuore e gli occhi con i suoi meravigliosi abiti da sposa e da cerimonia. Capi scintillanti, eleganti, originali che hanno colpito tutti: a mara Spose va il merito di saper creare pezzi unici per tutte le donne senza distinzione di età e di taglia e a tutte offre la possibilità di vivere il sogno di essere per un giorno una principessa. Le 8 bellissime ragazze in gara, ognuna in rappresentanza dei propri Comuni si sono sfidate a colpi di bellezza, portamento e fascino. e hanno sfilato prima sul tema ‘‘Andando al mare’’; accompagnate da 8 bellissimi ragazzi di Tolfa le ragazze hanno sfilato in abiti da sposa e infine in capi da cerimonia. Ad aprire la sfilata degli abiti da sposa è stata Martina Nardangeli (eletta Miss Portamento nell’evento Miss Civitavecchia Elegance 2018 svoltosi al Forte Michelangelo di Civitavecchia organizzato dalla Scuola di Portamento di Gloria Salipante).

Ma la serata non è stata solo un susseguirsi di sfilate ma è stata impreziosita dalle performance delle etoile della scuola di danza ‘’Dance World’’ di Allumiere con le coreografie di Gabriella Moroni e Dorella Leoni; poi c’è stato l’assolo del ballerino allumierasco Alessandro Mancini studente della prestigiosa accademia di Danza Daf di Roma del grande maestro Astolfi.

La bravissima cantante tolfetana, Beatrice Angelini allieva del maestro Massimiliano Petronilli nella scuola di musica Giuseppe Verdi di Tolfa, ha deliziato il pubblico con tre brani.

Chicca della serata è stata l’esibizione di tango proposta dal Gruppo Sperimentale Social Tango.

La serata si è poi conclusa con l’incoronazione di Ilaria Mariani (per il Comune di Allumiere) che ha iscritto il suo nome nell’albo d’oro delle vincitrici di questa competizione; i voti espressi dalla giuria popolare hanno invece decretato la vittoria di Elena Ciambella Miss Giuria Popolare 2018 . Gran finale poi con i coriandoli di carta e con i bambini che sono scesi coi palloncini al led.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Giro d’Italia in 80 pagine: Kempes Astolfi si racconta

TARQUINIA – Metti una serata diversa. Metti un calderone di parole, emozioni, sogni. Questo è quello che accadrà domenica 5 agosto, dalle ore 22 presso il camping Tuscia a Tarquinia Lido.
L’artista civitavecchiese Kempes Astolfi farà tappa nella cittadina etrusca per raccontare quello che è stato finora il suo percorso di vita, legato ai successi di KomeSto?, del cinema e soprattutto dei libri.
«Sarà una serata diversa», racconta raggiante Astolfi: «Tengo a ringraziare innanzitutto Camping Tuscia e la splendida persona di Renato Bacciardi per lo spazio concessomi. – prosegue Astolfi – Sarà una serata ad alto contenuto evocativo, dove le emozioni si intrecceranno con i fatti e dove ci saranno tanti di spunti di riflessione. Oltre alcuni importanti ospiti a sorpresa, leggeremo, tra un intervento e l’altro, alcuni brani tratti del mio progetto ‘‘Mille Racconti Per Mille Parole’’, interpretati dagli attori della Blue in The Face, diretta da Enrico Maria Falconi, che ringrazio.»
Astolfi, che ha fatto della creatività fotografica, letteraria e cinematografica uno stile di vita all’insegna dell’originalità, è di recente intervenuto sul palco allestito in piazza della Vita, a Civitavecchia, dove ha letto alcuni suoi racconti riscontrando un grandissimo successo, con scroscianti applausi dopo la lettura di ‘‘Gratitudine’’, il 31 luglio.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Finisce con un successo esterno per 4-2 il campionato degli Juniores del Santa Marinella/Severa

Finisce con una vittoria, il campionato Juniores per il Santa Marinella/Santa Severa, grazie ad una doppietta di Ponzi e ai gol di Giammarco Trebiani e Francesco Rosati. 
I tirrenici infatti si impongono per 4 a 2 sul campo del Passoscuro. I rossoblu, rifilano un poker ai malcapitati avversari, con una pregevole doppietta di Ponzi, che chiude alla grande la stagione e alle reti di Trebiani che realizza con un tiro dalla lunga distanza e al gol di Rosati che batte il numero uno avversario con un preciso colpo di testa. 
Una partita mai in discussione dove i ragazzi di Bacheca hanno sciorinato una buona trama di gioco, regalando un altra bella soddisfazione al tecnico Bacheca e al suo vice Calvo che, in questa annata, hanno fatto un eccellente lavoro, portando la squadra a ridosso dei playoff. A fine gara i complimenti della società, fatti dal Ds Fabrizio Mencucci . 
«Un plauso ai tecnici e a tutti i calciatori che hanno scelto di giocare con noi e che hanno portato a termine questo impegno – dice Mencucci – è stato un cammino lungo e faticoso, partito a settembre e chiuso oggi, con alcune partite giocate in campo neutro per l’indisponibilità del Maurizio Astolfi».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Santa Marinella costretto ad elemosinare ospitalità

Il consiglio direttivo del Santa Marinella Calcio, anche se con qualche settimana di ritardo rispetto alle notizie pubblicate dai giornali locali, esterna la sua contrarietà sulla chiusura del campo sportivo “Maurizio Astolfi” a Santa Severa. (agg. 09/05 ore 17,50 SEGUE)

"A seguito di tale chiusura – si legge nella nota – non vi è più alcun impianto sportivo, nel territorio comunale, che possa consentire alla più importante squadra di calcio del Comune e del quale porta il nome, di poter svolgere attività sportiva con la conseguenza che le squadre inserite dalla Promozione alla Scuola Calcio, si vedono costrette ad elemosinare l’utilizzo di campi sportivi nei Comuni limitrofi. Vogliamo ricordare che l’impianto, di proprietà comunale, ha permesso alla nostra società di offrire un utile servizio all’intera collettività attraverso la realizzazione della scuola calcio, consentendo ai bambini di praticare il loro sport preferito cosi come per i ragazzi più grandi che possono giocare a calcio nella nostra squadre juniores e promozione. E ciò è avvenuto con l’impegno ed il sacrificio di coloro che fanno parte della nostra associazione che hanno consentito ai ragazzi di potersi allenare, partecipare ai campionati federali e al tempo stesso di mantenere in condizioni di efficienza, pur con tutti i limiti strutturali, l’impianto di via Cartagine, diversamente da quanto accaduto  allo stadio comunale di via delle Colonie, chiuso frettolosamente nel giugno del 2014". (agg. 09/05 ore 18,20 SEGUE)

Auspichiamo pertanto – prosegue la nota stampa del consiglio direttivo – che la prossima amministrazione comunale si dimostri attenta all’importanza sociale che riveste l’attività sportiva e che sia in grado di mettere a disposizione per l’inizio della prossima stagione calcistica, quantomeno un impianto di calcio tra i due esistenti nel territorio comunale, al fine di garantire ai nostri giovani ed alle loro famiglie l’utilizzo della struttura e di mantenere il collegamento tra la associazione sportiva e il suo territorio di riferimento. Non chiediamo progetti faraonici, ma un campo da calcio idoneo dove fare attività sportiva e sociale". (agg. 09/05 ore 19,30)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Dopo il Comunale, sigilli anche all'Astolfi

<p>Con l&rsquo;atto restrittivo emesso gioved&igrave; dal Comune, il calcio a Santa Marinella chiude i battenti. Gli uffici comunali, infatti, hanno notificato alla societ&agrave; calcistica il divieto assoluto di frequentare il campo sportivo di Santa Severa e hanno provveduto a mettere i sigilli alla struttura sportiva che non potr&agrave; essere pi&ugrave; utilizzata fino a quando non verranno apportate le modifiche per rimetterla a norma. Per il team del presidente Patrizio Gramegna &egrave; una mazzata tra capo e collo che di fatto lo costringe a dover emigrare su altri impianti del comprensorio per poter portare a termine la stagione agonistica, sia per quel che riguarda la squadra che gioca nel campionato di Promozione, sia per le giovanili, in particolare i bambini della Scuola calcio, che dovranno sobbarcarsi di una fatica in pi&ugrave; per raggiungere il campo da gioco di Civitavecchia. La decisione del Comune era nell&rsquo;aria, visto che nel sopralluogo effettuato un paio di settimane fa dalla commissione comunale formata dal commissario prefettizio, dai tecnici comunali, dai Vigili del Fuoco, dalla Polizia Locale e da un incaricato della Federazione, sono state riscontrate delle anomalie che riguardano l&rsquo;impianto elettrico degli spogliatoi, i servizi igienici fuori norma e l&rsquo;inagibilit&agrave; della tribuna. Va ricordato, inoltre, che qualche mese fa, il Comune ha provveduto anche a staccare la corrente in quanto, da ci&ograve; che &egrave; emerso nei corridoi del municipio, sembra che i responsabili degli uffici non fossero a conoscenza che quell&rsquo;impianto era utilizzato dalla societ&agrave; di calcio. Comunque, a due giornate dal termine del campionato di Promozione, ma con la Juniores che potrebbe partecipare ai playoff, il Santa Marinella e il Santa Severa non hanno pi&ugrave; un impianto dove giocare le partite casalinghe. &laquo;Una ulteriore tegola sulla nostra societ&agrave; – dice mestamente il presidente Gramegna – visto che da quattro anni &egrave; stato chiuso l&rsquo;impianto di via Delle Colonie ed ora &egrave; in uno stato di completo abbandono e dunque potrebbe prospettarsi, anche per quello di Santa Severa, la stessa fine&raquo;.&nbsp;</p>

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Palio Marinaro: tradizione che unisce

Si sono svolte domenica mattina nel porto storico di Civitavecchia le batterie di qualificazione e le finali valide per la 38^ edizione del Palio Marinaro dei Rioni Storici di Civitavecchia in onore della patrona della città Santa Fermina promosso come sempre con impegno e abnegazione da parte della Mare Nostrum coordinata alla perfezione dal presidente Sandro Calderai. La mattinata di sport è iniziata con la disputa di due batterie femminili: San Liborio (team Invicibili con Margherita Fraticelli, Patrizia Manunza, Patrizia Paparo, Marzia Bonelli con il capitano timoniere Davide Orlandi), Pirgo (team Profumo di mare con Clara Ricci, Cinzia Forzano, Maria Teresa Stampella e Francesca Scotucci con il capitano timoniere Ciro Cozzolino), Cisterna Faro team Andos con Claudia Luciani, Sabrina De Santo, Tiziana De Spirito e Daniela Virtuoso con capitano timoniere Roberto Muliello) e Aurelia (con team Le Mutine con Lorella conti, Sandra Centurioni, Stfania Centurioni e Chiara Basconi con capitano timoniere Elio Urbani). In questa regata a qualificarsi per la finale sono stati gli equipaggi di San Liborio e Aurelia. Da rilevare che c’è stata una contestazione in quanto una barca sembra aver tagliato la strada a un altro equipaggio. Nella seconda batteria si sono sfidati i Rioni Storici Centro Storico (team Angeli Civitavecchia con Claudia Regina, Simona Cesaretti, Arianna Regina, Marzia Bianco con capitano timoniere Roberta Galletta), San Gordiano (team Stelle di Mare con Manuela Sodani, Laura Giammaria, Silvia Serpente, Stefania Melissari con capitano timoniere Antonino Ponzio) e Campo dell’Oro (con team Le Sirene con Letizia Del Vecchio, Maria Elisabetta Azarà, Oriana Pulvirenti, Daniela Braconcini (capitano timoniere Elio Urbani). Nella combattuta finale sul massimo gradino del podio il Rione Storico San Liborio, argento per il Centro Storico, bronzo per il Rione Storico Aurelia. Per i Senior vittoria del Rione Storico Aurelia (con il team Cantieri Ulisse con Ciro Farace, Orlando Di Donato, Fabio Buson, Emanuele Zena con capitano timoniere Damiano Maisano) al termine di una gara molto combattuta. (Agg. 17/4 ore 16.23 SEGUE)

IL COMMENTO DI CIRO FARACE DELL'EQUIPAGGIO MASCHILE DEL RIONE STORICO AURELIA – «Siamo stati contenti di vincere il Palio 2018 – spiega Ciro Farace del Rione Storico Aurelia – ma la cosa più bella è la parte di avvicinamento alla manifestazione dove si creano nuove amicizie: ognuno di noi porta la sua esperienza in barca, si fatica, si litiga; insomma si vive questa fantastica disciplina del canottaggio a sedile fisso che per me va onorata e vissuta con attenzione e professionalità. A tutti i team dico che il lavoro ripaga sempre, quindi remi in acqua e prua avanti tutta, il Palio estivo si avvicina».
Nella prima batteria si sono fronteggiati i Rioni Storici Cisterna Faro (con team Gli Elettrici con Gennaro Lo Iacono, Basilio Impastato, Massimo Astolfi e Matteo Fanciulli con Ciro Cozzolino capitano timoniere), Campo dell’Oro (con team Gli Inquadrati con Massimo Rossi, Mario Benedetti, Fabrizio Campo, Vincenzo Farace e con timoniere capitano Angelo Gasparri), San Liborio (con team Avis con Antonio Mattera, Roberto Ansaldo, Maurizio Appetecchi, Gianfranco Gargiulo con capitano timoniere Giorgio Ansaldo) con Cisterna Faro e Campo dell’Oro che sono passati in finale; nella seconda batteria Aurelia, Pirgo e San Gordiano: a passare in finale Aurelia e San Gordiano. Purtroppo un componente del Rione Storico Campo Oro è dovuto andar via per impegni di lavoro e, quindi, come da regolamento, cambiando un componente del team la squadra non può essere classificata. Al termine della finalissima ad avere la meglio è stato il team di Aurelia; secondo posto per il Rione Campo Oro che purtroppo non ha potuto essere premiato; secondo posto quindi per il Rione Storico San Gordiano e terzo posto per Cisterna Faro. Da rilevare il grande lavoro dei soci della Mare Nostrum senza i quali non potrebbe esserci il Palio: Enrico Grieco, Antonino Ponzio, Elio Urbani, Roberto Muliello, Mario Piscini, Gennaro Lo Iacono, Basilio Impastato, Davide Orlandi, Vincenzo Ricotta, Claudio Guida e la new entry Ciro Cozzolino che grazie alla loro passione per il mare e disponibilità sono fondamentali per la preparazione delle imbarcazioni e degli equipaggi. Altri importanti componenti sono i capitani e i governatori dei Nuovi Rioni Storici: Gianfranco Gargiulo, Margherita Fraticelli, Ciro Farace, Daniele Pinchi, Paolo Parigiani, Massimiliano Rossi, Antonio Mattera e Roberto Ansaldo. Il campo di gara è stato realizzato da Marco Corti della Lni. Giudici delle regate Giovanni Spinelli, Mario Piscini ed Enzo Ricotta. La creazione dei Rioni Storici si deve all’idea e al lavoro di Paolo Parigiani. Durante tutto l’anno da rilevare il lavoro grande e certosino del presidente Sandro Calderai e del Direttore Sportivo Enrico Grieco. Alla bella giornata di sport hanno partecipato il comandante della Capitaneria di porto Vincenzo Leoni, il vice presidente del Consiglio Regionale Devid Porrello e per l’amministrazione comunale c’erano Vincenzo D’Antò e il presidente del consiglio comunale Dario Menditto. A premiare con il presidente Sandro Calderai anche la presidente del Comitato Santa Fermina Ombretta Del Monte, la presidente della Pro Loco Civitavecchia Maria Cristina Ciaffi. (Agg. 17/4 ore 16.52 SEGUE)

LE DICHIARAZIONI DI PATRIZIA MANUNZA DELL'EQUIPAGGIO FEMMINILE DEL RIONE SAN LIBORIO – «Siamo felicissimi per questa vittoria – spiega Patrizia Manunza del Rione femminile vincente – quest’anno nel team abbiamo avuto una new entry, Rosa, la figlia della nostra Patrizia Paparo. Siamo appassionate di questa disciplina e del Palio e ci piacerebbe vedere sempre più persone mettersi in gioco e venire ad allenarsi, divertirsi e gareggiare con noi. Tutto il team dedica questa vittoria a Margherita, ultima ghettarola nata e sempre vissuta al Ghetto. È sempre motivo di orgoglio per la nostra squadra partecipare al Palio, in particolare proprio questo dedicato a Santa Fermina. Margherita, Marzia e io siamo le uniche donne ad aver vinto il Palio più di una volta: Marzia e io tre, Margherita due. Chiaramente non abbiamo intenzione di fermarci. Siamo orgogliose di rappresentare al meglio i colori del Rione San Liborio, il nostro quartiere». (Agg. 17/4 ore 17.20)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

S. Marinella e Cpc cullano ancora i sogni playoff

Per il campionato di Promozione, la 30^ giornata offre un turno molto importante. Per quanto riguarda la Cpc2005 in venti giorni si saprà se la squadra di mister Blasi avrà ottenuto quanto prefissato in sede estiva, nelle gare di oggi con il Bomarzo e poi quelle con Ronciglione, San Lorenzo, Montalto e Grifone Gialloverde. Sfumato il sogno della promozione diretta, con l’Ottavia che meritatamente ha raggiunto l’ambito traguardo, ora si punta ad un posto utile per entrare in Eccellenza dalla porta secondaria, tramite la lotteria dei playoff. Carta e calcolatrice alla mano, tutto è ancora possibile. La seconda posizione è fattibile con una cinquina di vittorie, partendo dalla possibilità di sconfitta o pareggio del Ronciglione con l’Ottavia, per tentare il sorpasso nello scontro diretto. Una situazione comunque ingarbugliata che, oltre agli aeroportuali, coinvolge anche l’Aranova, visto che dista due lunghezze dai rossi portuali e che domenica sarà impegnata contro il Montalto. Tutto in  ballo, ma con una rosa ormai ridotta al lumicino, che vedrà anche l’assenza di Gravina per squalifica, in dubbio anche Paolini. Si pescherà dunque dalla Juniores, per raggiungere i diciotto in lista, poi sarà bagarre calcistica per portare a casa i tre punti. (Agg. 14/4 ore 17.46 SEGUE)

SPERANZE PLAYOFF ANCORA ACCESE ANCHE PER IL SANTA MARINELLA/SANTA SEVERA – Il Santa Marinella/Santa Severa, invece, ospiterà all’Astolfi il Montefiascone, con l’obiettivo di puntare al successo pieno e tentare di avvicinarsi a quella fatidica terza posizione che porta ai playoff. Mister Zeoli, sprizza ottimismo da tutti i pori anche perché, dopo l’importante vittoria di domenica con il Cerveteri, ottenuta al termine di una buona prestazione collettiva, nel corso della settimana ha visto un gruppo molto motivato che vuole arrivare il più in alto possibile in graduatoria. Fuori Martorelli, squalificato; e Castelletti ancora in non perfette condizioni fisiche, il tecnico potrà contare su tutti gli effettivi a disposizione. «Tutti dicono – commenta mister Zeoli – che domenica scorsa il Montefiascone abbia lasciato a desiderare, invece io credo che il loro allenatore vuole far bene e punta a ottenere un risultato positivo. Lo scorso anno li abbiamo battuti e quindi cercheranno di vendicarsi. Noi abbiamo trascorso una settimana serena e dunque ci siamo preparati bene. Loro avranno tre assenze importanti, anche se sono sotto di noi di un solo punto, quindi credo che sarà una partita abbastanza equilibrata». (Agg. 14/4 ore 19.14 SEGUE)

ATLETICO LADISPOLI E CERVETERI PRONTE A DARSI BATTAGLIA – Derby a bassa quota quello tra Atletico Ladispoli e Cerveteri. Questa volta però, in classifica, le parti sono invertite. I locali di mister Morelli, dopo il successo di domenica scorsa hanno praticamente lasciato ai cugini il posto nei playout e quindi partiranno con i favori del pronostico nella stracittadina. (Agg. 14/4 ore 19.45)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cpc: lotta serrata per i playoff

Per la 28^ giornata del campionato di Promozione, questa mattina alle 11 al Fattori, la Cpc2005 ospita la Pescatori Ostia. In una lotta serrata per la conquista dell’ultimo posto disponibile per i playoff, la compagine di mister Blasi si gioca una larga fetta dell’attuale terzo posto. Incalzano a ridosso dei civitavecchiesi infatti il Fiumicino, il Montefiascone, l’Aranova e il Grifone, che non aspettano altro che i portuali cadano, per recuperare posizioni in classifica. In un campionato così livellato e con pochi punti che distaccano le prime delle classe dalle dirette concorrenti, spazio ce ne è anche per il Santa Marinella distanziato di sei punti dalla Cpc2005. Per quanto riguarda questa gara, la Compagnia Portuale Civitavecchia è costretta a vincere, sedando i dubbi comparsi nelle ultime uscite su condizione mentale e fisica. Assenti Desini e Paolini per mano del giudice sportivo, Gravina è in diffida e al prossimo giallo scatterà la squalifica, mentre per Poggi e Loiseaux solo nella prossima stagione li vedremo calcare il terreno di gioco. «Per noi – spiegano dalla Cpc2005 – è estremamente importante vincere, perché dobbiamo difendere a tutti i costi questo terzo posto che porta al possibile salto di categoria». (Agg. 24/03 ore 18.08 SEGUE)

IL DERBY TRA SANTA MARINELLA/SANTA SEVERA E ATLETICO LADISPOLI – Per quel che riguarda il Santa Marinella/Santa Severa, l’undici di Michele Zeoli è impegnato alle 11 al Maurizio Astolfi nel derby con l’Atletico Ladispoli. Una gara tutta da vivere visto che entrambe le squadre hanno bisogno di punti. I padroni di casa per cercare di guadagnare posizioni di alta classifica, gli ospiti invece per uscire dalla zona playout. Dunque, un pareggio non servirebbe a nessuno e quindi entrambe daranno fondo a tutte le loro risorse per portare a casa i tre punti. Per quel che riguarda Brutti e compagni, a parte il solito Castelletti, saranno assenti anche Capriotti e Adornato che, per problemi fisici, non si sono allenati. Recuperato invece Brutti che però dovrebbe partire dalla panchina. «Nelle ultime tre partite – commenta mister Zeoli – abbiamo fatto solo cinque punti. Incontriamo una squadra molto difficile, che ha un bravo allenatore, ma che purtroppo staziona nelle posizioni playout, dunque non ci regalerà nulla. Noi dobbiamo fare risultato, altrimenti rischiamo di scendere ulteriormente in classifica». «Nonostante i sette punti – afferma mister Morelli – fatti nelle ultime tre partite, ancora non siamo fuori dai playout. Contro i biancocelesti ce la giochiamo e sono certo che anche loro faranno di tutto per vincere, in quanto potrebbero ancora entrare nei playoff. Per questa gara avrò Chistol squalificato e Mannozzi infortunato, comunque rientreranno Bresciani, Remondi e Tirabassi». (Agg. 24/03 ore 18.47 SEGUE)

LA GARA DEL CERVETERI – Il Cerveteri invece sarà di scena alle 11 a Fiumicino. (Agg. 24/03 ore 19.14)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cpc, match delicato ad Aranova

Per la 27esima giornata del campionato di Promozione laziale girone A, la Cpc2005 fa visita all’Aranova. Che si arrivasse alla vigilia di questa gara con poche certezze e tanta recriminazione non era preventivabile da parte dei dirigenti portuali. Perché tra capi espiatori, gol presi, dormite generali e poca reattività, l’unica certezza è quella di assomigliare più ad una squadra zemaniana che ad una di vertice. «La fiducia rimane verso gli uomini – dicono i dirigenti portuali – perchè uno ad uno non valgono le mediocri e a tratti insignificanti performance a cui abbiamo assistito, anzi sono tutt’altro. Rimane ancora inspiegabile la loro trasformazione quando compongono l’undici iniziale, perchè tra bastone e carota le abbiamo provate tutte. Di certo c’è solo che oltre non è possibile andare». L’Aranova, dal canto suo, staziona nelle parti alte della classifica. A quattro punti dal terzo posto occupato ancora dalla Cpc2005, undici punti nelle ultime cinque gare rispetto ai miseri quattro della squadra portuale, darà via l’anima per riagguantare la possibilità dei playoff. (Agg. 17/03 ore 17.41 SEGUE)

IL MATCH DEL SANTA MARINELLA/SANTA SEVERA – Gara interna per il Santa Marinella/Santa Severa che alle 11 al Maurizio Astolfi ospiterà il Bomanzo, squadra che da cenerentola del campionato, in appena un girone è tra le compagini che possono puntare alla salvezza diretta. La squadra viterbese, infatti, attualmente staziona al 14° posto ad appena quattro lunghezze dalla zona salvezza e dunque verrà in riva al Tirreno per puntare ad un risultato positivo. I padroni di casa, dopo la sfortunata gara esterna di domenica con un pareggio subito al 90’, sono scesi in ottava posizione, ma a soli sei punti dalla terza in classifica. Il tecnico non potrà disporre di Castelletti e Pappalardo ancora infortunati, ma dovrebbe recuperare Brutti. «Ci sono anche problemi per Trincia – dice Zeoli – che forse non gli consentano di essere presente. Per il resto ci stanno tutti. Io ho chiesto di affrontare la gara come uno scontro salvezza perché se la prendiamo alla leggera possiamo farci male. Questi ci hanno messo in difficoltà nella gara di andata e quindi dobbiamo stare attenti. Dopo quel pareggio fatto con noi, hanno ottenuto 28 punti e da li è iniziato il loro rilancio». (Agg. 17/03 ore 18.13 SEGUE)

GLI IMPEGNI DI CERVETERI E ATLETICO LADISPOLI – Partita casalinga anche per il Città di Cerveteri, che al Galli ospita il Maccarese, mentre l’Atletico Ladispoli affronta in casa il Fiumicino. (Agg. 17/03 ore 18.48)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###