Il volontariato: l'importanza di fare rete e guardare al futuro

CIVITAVECCHIA – "La partecipazione, il fare rete, una nuova legge regionale per il volontariato sono gli argomenti che ci interessano. Le associazioni ancora una volta hanno fatto sentire la propria presenza e di questo non possiamo che esserne soddisfatti, grazie al lavoro di squadra che svolgono sul territorio le portavoce".

Soddisfatti gli organizzatori e le persone presenti ieri pomeriggio presso la biblioteca del centro storico culturale del Corpo delle Capitanerie di Porto, al Forte Michelangelo, in occasione dell'incontro territoriale, relativo all'area Asl Rm4 distretti 1 e 2, della conferenza regionale del volontariato presieduta da Maria Lorena Micheli, che ha espresso grande soddisfazione per l'incontro. Le portavoce territoriali Anna Battaglini e Rossella De Paolis hanno apprezzato la grande partecipazione, dando quindi appuntamento a tutti al 27 novembre alla conferenza in Regione Lazio. 

"Molte le associazioni presenti da tutto il territorio, di ogni settore. Numerosi i saluti ricevuti dagli Amministratori locali – hanno spiegato – il Sindaco Landi di Tolfa, il Sindaco Pasquini di Allumiere, il Sindaco Tidei di S.Marinella hanno inviato messaggi di stima, assenti per motivi istituzionali, anche l'Assessore Cordeschi alle Politiche Sociali del Comune di Ladispoli ha inviato il suo messaggio di saluto. Presenti alla conferenza l'onorevole Alessandro Battilocchio, sempre vicino ad ogni iniziativa del volontariato e che in ogni occasione esprime il suo apprezzamento, come pure hanno espresso apprezzamento la consigliera regionale Marietta Tidei, e la presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia Gabriella Sarracco, entrambe hanno apprezzato molto l'intervento tecnico del dottor Mario German De Luca, relatore dei centri dei Servizi. Il dottor. Albè ha portato i saluti del dott.Quintavalle della Asl Rm4. Alessandro Poleggi ha presentato i suoi programmi in qualità di delegato alla Disabilità del Comune di S.Marinella. La presidente Elena De Paolis, apprezzando l'ottima iniziativa, ha portato i saluti del Tavolo Tecnico Cultura Agibilità".

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Vertenza TotalErg, il presidente si prende ogni responsabilità

CIVITAVECCHIA – Una votazione piena di perplessità quella che si è svolta ieri in comitato di gestione portuale. Alla presenza soltanto dei membri del Comune e della Città Metropolitana Giuseppe Lotto e Matteo Africano (assenti il comandante del porto Leone ed il membro della Regione Lazio Fiorelli), il presidente dell’Adsp Francesco Maria di Majo ha proposto di aumentare di 2,5 milioni la disponibilità economica per il tentativo di transazione con la TotalErg, per quanto riguarda la vertenza legata alla tassa. In realtà oggi è prevista anche l’udienza al Consiglio di Stato. Ed il numero uno di Molo Vespucci alla fine si è assunto ogni responsabilità, sollevando gli altri due membri, e procedendo da solo a votare positivamente la proposta. In realtà Lotto era uscito per non partecipare, ma è stato richiamato per consentirre il numero legale. Poi è rientrato ma si è astenuto, insieme ad Africano. «Ora spero che  la vertenza con Total vada a buon fine per il bene dell’Authority – ha commentato – il presidente faccia il suo lavoro assumendosi tutta la responsabilità della transazione. Non potevo non astenermi: per me era impossibile autorizzare un atto in assenza della relazione del Mef e dei pareri dell’Avvocatura dello Stato e delle dogane». Rimangono però dei dubbi proprio sulla votazione. Nel silenzio del regolamento sul valore degli astenuti, infatti, non è da escludere l’assenza del quorum deliberativo. Controversa la questione quindi relativa alla validità o meno del solo voto del Presidente, che apre anche ad un discorso di opportunità. E poi c’è la motivazione con cui Di Majo ha chiesto la ‘‘manovra’’, dovuta a suo dire al protrarsi dei tempi per il tentativo di transazione, quando in realtà l’aumento di quanto dovuto sarebbe da ascrivere alla mancata sospensione, in autotutela, del decreto di aumento della tassa. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cpc e Corneto provano ad accorciare sulla vetta

Nell’undicesima giornata del campionato di Promozione, la Cpc2005 fa visita al Canale Monterano. Dopo la vittoria interna a spese del Montefiascone, in cui si sono ritrovati gol e determinazione, c’è la trasferta in terra viterbese per gli uomini di Caputo. Se da una parte vincere è l’obiettivo primario, dall’altra l’occhio va alle sfide delle dirette concorrenti di questa rincorsa al primato. La capolista Monti Cimini in casa affronterà il Pian due Torri, la seconda in graduatoria, la Vigor, a un punto di distanza, sarà impegnata invece sul campo del Montefiascone, mentre la Corneto, a pari punti coi portuali e con tre punti di distanza dalla vetta, affronterà il Bomarzo al Bonelli. Per la trasferta dei portuali, il Canale viene dall’importante vittoria ottenuta in casa dell’ostico Pian due Torri, in una classifica che li vede ora in un confortante ottavo posto. Da un campionato anomalo dove il divario tra le prime della classe e il resto del gruppo è più che evidente, perdere terreno nelle sfide sulla carta più soft potrebbe diventare pericoloso. La Csl Soccer di patron Vitaliano Villotti, sfida il fanalino di coda Aurelio Roma, con soli due punti all’attivo. Alle 11, i rossoblù del tecnico Daniele Fracassa, saranno impegnati nella Capitale per cercare di espugnare l’ostico campo e tornare a vincere in trasferta. I leoni, infatti, non fanno bottino pieno fuori dal “Gagliardini” da ben cinque partite di fila tra campionato e Coppa Italia. Giovedì scorso la Csl ha giocato anche un’amichevole con il Montalto di Salipante, compagine che milita in Eccellenza. Il tecnico civitavecchiese schiererà il 3-5-2, saranno assenti Gaeta e Siani per problemi fisici, mentre Luca Bresciani è in dubbio. Una sfida, dunque, tutta da vivere per una Csl che vuole avvicinarsi il più possibile alla vetta. «Francamente ci stiamo provando – dice il ds D’Aponte – nulla accade per caso ci tengo a sottolinearlo, il parco giocatori è di livello, l’ambiente ha le sue diatribe come tutte le famiglie calcistiche e non, ma nel complesso è coeso, le motivazioni a spingerci oltre un limite, aumentano ogni giorno, dobbiamo lavorare con umiltà però, verranno momenti meno belli e li dovremmo essere lucidi». Oggi pomeriggio alle 14.30 al Tamagnini, saranno di scena in un derby che si preannuncia molto bello, il Santa Marinella e il Tolfa. I tirrenici dovranno fare i conti con gli infortunati perché, a quanto sembra, sia Iacobucci (capocannoniere dei rossoblù con sei gol realizzati) per un ginocchio gonfio che Rosati, sofferente di una distorsione, dovranno saltare questa gara. «Il Tolfa e un’ottima squadra – dice mister Morelli – difficile da affrontare, forte agonisticamente e se vuoi batterla devi giocartela con la concentrazione giusta. Noi, se non diamo il 101 per cento delle nostre possibilità, non facciamo nulla. Purtroppo la rosa è ancora corta e abbiamo delle assenze, quindi serviranno due centrocampisti un attaccante alla riapertura del mercato dicembrino. Finalmente ho visto uno spogliatoio coeso e questo produce molto ottimismo». Sull’altra sponda mister Sperduti sarà privo di Cascianelli e Mecucci. «Troveremo una squadra diversa rispetto a quella affrontata in Coppa Italia – spiega il tecnico collinare – ora ha più fiducia di se stessa, dopo il successo di domenica scorsa con il Cerveteri. Dovremo far fronte ad un gruppo agguerrito che ci aspetta per confermare il loro buon momento. È una partita importante dove ci sono tre punti in palio, ma noi l’abbiamo preparata bene. Grande rispetto per loro, nonostante la differenza in classifica. Non abbiamo obiettivi particolari in questa stagione, ma con il Santa Marinella giocheremo per vincere». Gara tutta da giocare tra il Città di Cerveteri e l’Urbetevere. Questa mattina al “Galli”, mister Zeoli dovrà rinunciare ai soliti Bacchi, D’Amelio e Paris oltre a Giustini squalificato. Tre sconfitte nelle ultime quattro gare per i verdazzurri. «Ho visto una squadra moscia domenica con il Santa Marinella – dice il presidente Ranieri – bisogna partire sempre dal fatto che stiamo giocando tre gare a settimana con 12-13 giocatori in organico, dunque dobbiamo stare vicini alla squadra perchè siamo in un momento difficile. Dobbiamo andare avanti domenica per domenica e cercare di rimetterci in carreggiata. È vero che con il Santa Marinella non dovevamo perdere, ma bisogna capire che mister Zeoli deve sopportare delle grosse difficoltà di effettivi a disposizione. Questa rosa oggettivamente non è da quarto posto né prima con Silvestri e né ora con Zeoli. Basta guardare le rose delle squadre che occupano i primi sei sette posti della classifica per rendersene conto». Pronostico tutto a favore per il Corneto Tarquinia che questa mattina in casa, nella gara contro un Bomarzo privo di Daniele Ingiosi che nei giorni scorsi ha lasciato la comitiva. Del Canuto avrà tutta la rosa a disposizione, eccezion fatta di Vincenzi. L’Atletico Ladispoli, invece, viaggia alla volta della Capitale per affrontare il Duepigreco Roma.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Scontro diretto Flavioni: l’occasione è ghiotta

di MATTEO CECCACCI

Occasione da non perdere per la Flavioni Handball Civitavecchia che, nel match valevole per la 7^ giornata del campionato di pallamano femminile di serie A1, potrebbe conquistare i primi due punti, in quanto di fronte ci sarà il club bresciano del Leno del tecnico croato Milenko Kljajic. Domani alle 16.30 al PalaSport si giocherà uno scontro direttissimo per la zona rossa della classifica, infatti le ragazze della presidentessa Lola Gorla sono ancora alla ricerca della prima vittoria stagionale e dei rispettivi due punti, mentre le lombarde di patron Antonio Bravi finora hanno ottenuto un solo successo, quello del 13 ottobre scorso ai danni del Cassano Magnago per 31-29, poi da lì in poi il vuoto più totale. Senza ombra di dubbio le gialloblu di coach Patrizio Pacifico, reduci dall’insuccesso rimediato tra le mura amiche contro l’Ariosto Ferrara dell’ex Di Lisciandro, sono molto energiche per la gara di domani, visto che hanno sfruttato al meglio il turno di stop per allenarsi e concentrarsi il più possibile. Saranno assenti l’italo-romena Ravasz, fuori città per motivi personali e Chiara Bonamano che, nonostante si stia continuando ad allenare dopo l’infortunio al ginocchio, non vuole rischiare. Le bresciane, invece, con la rosa al completo cercheranno di espugnare con le loro armi un parquet, come quello del PalaSport, difficile per tutti.
«Le ragazze – spiega l’allenatore Patrizio Pacifico – sono determinate e cariche per affrontare un match così importante per la zona salvezza, in questa settimana si sono allenate costantemente e ho visto tanta energia. D’ora in poi bisognerà cercare di vincere tutti gli scontri diretti che ci saranno entro le prossime quattro gare. Per domani sono molto fiducioso nella conquista dei primi due punti».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Big match Corneto, in palio c’è la vetta

Per la 10^ giornata del campionato di Promozione, il calendario mette di fronte la Cpc2005 al Montefiascone. La squadra viterbese, veleggia al quartultimo posto in classifica, mentre i tirrenici si stanno giocando la prima posizione con Tarquinia, Acquapendente e Monti Cimini. Per la gara di stamani, il tecnico Caputo ha convocato il 2001 Sacha Sansolini, aggregato da poco in prima squadra, per la formazione della rappresentativa regionale che parteciperà al Roma Caput Mundi. I portuali vengono dalla sconfitta patita in casa della Corneto Tarquinia, ma con il riscatto nei 16esimi di Coppa Italia di mercoledì con il Tolfa, che ha parzialmente attutito la delusione. Partenza dalla doppia faccia, spropositati con le piccole e in difficoltà con le cosiddette grandi. «Nelle passate stagioni facevamo grosse prestazioni con le cosiddette grandi – spiega il presidente Patrizio Presutti – per poi perdere punti importanti sui campi cosiddetti facili. Quest’anno è il contrario visto che di squadre quotate ne abbiamo incontrate solo due fino ad ora, vincendo ad Acquapendente e perdendo a Corneto. Quest’ultima sconfitta mi lascia amareggiato, però, allo stesso tempo, mi fa venire in mente la sconfitta a Montespaccato nell’anno della promozione in Eccellenza. Cosi come la sconfitta in casa della Csl mi fa tornare in mente la sconfitta di quell’anno in caso della Corneto. Quindi spero siano solo dei buoni segnali. E’ logico che si sia amareggiati dopo un quattro a zero, ma siamo abituati a guardare avanti e questo faremo». La Csl Soccer di Daniele Fracassa sfida al Felice Scoponi il Tolfa di Riccardo Sperduti, reduce dalla sconfitta rimediata in Coppa Italia al Galli contro il Città di Cerveteri per 4-2. I rossoblù vogliono continuare il positivo tragitto sconfiggendo anche i collinari, dopo la vittoria di domenica scorsa al Gagliardini contro l’Atletico Ladispoli per 3-2 e la rimonta realizzata sempre al Dlf mercoledì scorso in Coppa Italia col Cerveteri, da 0-2 a 2-2. I leoni rivedono dopo quasi due mesi Emanuele Siani, ma dovranno fare a meno di Gaeta, infortunato, e Della Camera, fuori per diffida. Una sfida, dunque, che si prospetta molto interessante e avvincente in quanto i civitavecchiesi vogliono a tutti i costi il terzo posto come i tolfetani che, stando a -2 lunghezze dalla Csl Soccer, ambiscono allo stesso obiettivo. Ma il big match di questa giornata è senza dubbio quello tra Vigor Acquapendente e Corneto Tarquinia.  Un inedito se consideriamo che esistono solo quattro precedenti in assoluto tra le due squadre che non sono mai riuscite ad incrociarsi. Di quella squadra, mister Fatone ripresenterà anche Nuccioni ed Avola mentre Colonnelli e Viviani saranno assenti causa infortunio. «Sono in grande salute – dice Fatone – e noi dobbiamo fare i conti con un’emergenza difficile da gestire considerando che al momento la mia rosa al completo è di 16 giocatori compresi i due portieri. Dovrò chiedere un sacrificio incredibile a quelli rimasti abili, sperando che facciano la partita perfetta e che ci assista un po’ di buona sorte che finora ci è mancata». Condizioni diverse e buon umore in casa Tarquinia che viaggia a gonfie dopo i due grandi risultati ottenuti negli ultimi cinque giorni. Il tecnico Stefano Del Canuto sa che, a prescindere dalle assenze, la Vigor è un osso durissimo. «Non si può negare che stiamo vivendo un buon momento – afferma Del Canuto – stiamo concentrati perché sappiamo che siamo solo alla nona giornata. I risultati di domenica e mercoledì coi quattro alla Cpc ed Aranova ci hanno dato maggiori certezze e consapevolezza di essere all’altezza delle grandi del campionato. Andiamo ad Acquapendente col morale alto ma con tanta attenzione perché sfidiamo una delle squadre più forti del campionato guidate da un grande allenatore come Fatone col quale sono anche molto amico». Turno casalingo per l’Atletico Ladispoli che stamane ospita il fanalino di coda Academy Aurelio. Una opportunità per conquistare tre importanti punti che gli consentirebbero di uscire dal penultimo posto in classifica. Derby importante anche quello che vede di fronte il Santa Marinella al Città di Cerveteri. Oggi pomeriggio alle 14,30 al Tamagnini, gli uomini di Morelli se la vedranno contro gli etruschi allenati dall’ex Michele Zeoli, reduci da un buon pareggio in Coppa Italia. I padroni di casa, dopo il taglio di ben quattro giocatori, si vedranno costretti a presentare un organico corto e dunque l’impossibilità da parte del mister di contare su una panchina lunga. Sul fronte opposto invece con i suoi 13 punti, i verdazzurri sono ancorati al nono posto in classifica. La speranza per Sanfilippo e compagni è quella che, dopo aver disputato un’ottima gara contro i Monti Cimini, possa arrivare un’altra bella prestazione.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La capolista Cpc attende l’Aranova

Per l’ottava giornata del campionato di Promozione, la capolista Cpc2005 affronta in casa l’Aranova. Dopo il passaggio del turno in Coppa Italia, avvenuto a spese della Polisportiva Monti Cimini, la compagine portuale diretta da Caputo, si rituffa nel campionato. Dopo la cinquina rifilata al Duepigrego Roma, per i rossi portuali, arriva un avversario ostico per antonomasia, quell’Aranova che ha iniziato la stagione in sordina, per poi riprendersi nelle ultime tre giornate, ma che da sempre è una spina nel fianco e crocevia per le ambizioni portuali. 
La Cpc2005 ci arriva però con l’infermeria piena perché, se da una parte Esposito ha ripreso a correre e Delogu sembra in procinto di rientrare in gruppo, dall’altra c’è da segnalare gli infortuni a Loiseaux, stiratosi durante la rifinitura in vista della PMC, di Gimmelli, uscito dopo pochi minuti di Coppa per un problema alla coscia, e di China che ha accusato anche lui problemi alla coscia dopo che era uscito durante la gara col Duepigrego. Formazione quindi da inventare per Caputo, col nodo dei venti da mettere in lista. 
La Csl Soccer di patron Vitaliano Villotti, sfida alle 11a Viterbo, la Doc Gallese, compagine che si trova nell’undicesima piazza della classifica, mentre i rossoblù stanno a un passo dal terzo posto. 
I ragazzi di mister Daniele Fracassa, dopo la straordinaria rimonta di mercoledì in Coppa Italia ai danni del Canale Monterano, vogliono vincere a tutti i costi e proseguire il tragitto positivo per ambire alle prime posizioni della graduatoria. 
Di fronte c’è un club molto agguerrito che cerca la seconda vittoria consecutiva dopo quella contro l’Atletico Ladispoli. 
«Dovremo fare – spiegano i dirigenti – una grande partita, perché la Gallese non è affatto una cattiva squadra. Gli eventuali tre punti sarebbero più che fondamentali per noi, ma bisogna stare con i piedi per terra e pensare match dopo match. Attualmente ci godiamo tutte queste soddisfazioni che ci stiano togliendo». 
Turno interno invece per il Santa Marinella, che dopo i due pareggi consecutivi, sul campo del Montefiascone per il campionato e con il Tolfa per la Coppa Italia, oggi pomeriggio al Tamagnini ospitano il Canale Monterano, diretta rivale per la zona di bassa classifica. 
Una gara fondamentale per i tirrenici che stanno iniziando ad ottenere qualche risultato positivo con una certa continuità, anche se, per uscire dalla zona rossa, ci vuole ben altro. 
Mister Morelli, dovrebbe rivedere la formazione che mercoledì scorso ha pareggiato 3 a 3 con il Tolfa, inserendo nella squadra alcuni titolari assenti in Coppa. 
«Dobbiamo fare risultato a tutti i costi – commenta Morelli – perché abbiamo il dovere di fare il massimo dei punti con le dirette concorrenti. Chiaramente non sarà una partita facile perché alcuni giocatori del Canale, nella passata stagione, militavano nel Santa Marinella». 
Tra le partite più attese della giornata, c’è quella che oggi pomeriggio vedrà di fronte il Tolfa all’Atletico Ladispoli
Una sorta di derby monte contro mare tra due compagini che hanno ottenuto fino ad ora un percorso opposto. I ragazzi di mister Sperduti provengono da un successo esterno sul campo della Polisportiva Monti Cimini che gli ha consentito di raggiungere il centro classifica, mentre i lidensi, con cinque sconfitte in sette incontri, sono penultimi in graduatoria.
 Il Città di Cerveteri ospita stamane al Galli la Polisportiva Monti Cimini in una gara fondamentale per i ragazzi di Michele Zeioli, mentre la Corneto Tarquinia terza in classifica, va sul campo del Pian Due Torri.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Snc, una rimpatriata per ricordare gli anni d’oro

Sono passati 51 anni dalla conquista dello scudetto Allievi del 1967 e 50 da quello vinto nel 1968 con allenatore Alfio Flores e i “giovani” atleti della Snc Civitavecchia, diventati quasi tutti nonni, hanno voluto festeggiare l’evento davanti ad una tavola imbandita presso un noto ristorante del centro.
Il prossimo anno sarà la volta dello scudetto conquistato nel 1969, tre titoli consecutivi che rimarranno per sempre nella memoria degli appassionati locali di questo sport per un record complessivo di 10 scudetti in ex aequo con la RN Camogli.
Presenti alla rimpatriata: Roberto Gargiulli, Enrico Iengo, Giovanni Amodeo, Marco Di Gennaro, Arnaldo Del Piave, Lamberto Spuri, Antonio Parisi, Carlo Righi e Manrico Tombolelli, mentre Massimo Simeoni, Mauro Villani, Stefano Bertarelli e Giuliano Tenenti erano assenti.
Una grande giornata, dunque, all’insegna dei ricordi indimenticabili.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La capolista Corneto Tarquinia  alla prova Doc Gallese

Per la settima giornata di andata del campionato di Promozione, la Cpc2005 sarà impegnata stamani allo Sbardella contro il Duepigreco Roma. Compagine, quella romana, che fino ad ora non è mai stata incontrata dai rosso portuali, provenienti dalla prima categoria, dopo un campionato da assoluti protagonisti. I numeri parlano a loro favore e in maniera chiara fino ad ora. Tutto ciò la colloca in una posizione di giusto rilievo di questo campionato, rendendola temibile per chiunque. Sul fronte portuale, ripresasi dalla sbornia del derby perso con la Csl, grazie alla quaterna all’Aurelio, ci si prepara con la tranquillità necessaria alla gara con il Duepigreco. In un campionato dove le goleade sono all’ordine del giorno ed è evidente la spaccatura tra le prime otto nove squadre e le altre, perdere terreno con chi al momento è nei piani alti, potrebbe essere fatale nel computo finale. «È necessario vincere per non perdere terreno dalla Polisportiva Monti Cimini e il Corneto, avanti di una sola lunghezza – dicono in società – per continuare a credere all’obiettivo prefissato. A maggio si tireranno le somme, con quel giudice supremo che sia chiama terreno di gioco». La Csl Soccer di patron Vitaliano Villotti, affronta alle 11 il Bomarzo. I rossoblù diretti da mister Daniele Fracassa, vogliono rifarsi a tutti i costi della sconfitta di Coppa Italia subita mercoledì scorso dal Canale Monterano. Per i leoni, indisponibile ancora l’infortunato Emanuele Siani, mentre tra i convocati rientra l’estremo difensore Stefano Del Duchetto e il centravanti Carmine Gaeta che ha terminato il turno di squalifica. «Sarà una partita – commenta il direttore sportivo Daniel D’Aponte – molto complicata. Non dovremo farci ingannare dalla classifica del Bomarzo che, nonostante sia a soli quattro punti, ha un organico di tutto rispetto, basti pensare a giocatori come Pecci che è stato il capocannoniere del girone A di Promozione nella stagione 2015/2016, Russo e Ingiosi. Sarà veramente un match molto complicato in cui per vincere dovremo dare tutti il nostro massimo».
Il Santa Marinella invece viaggia alla volta di Montefiascone.
Assenti l’attaccante Bonaventura per squalifica e Attardo per motivi familiari. «Ci siamo allenati duramente sul campo di via delle colonie – spiega mister Morelli – per prepararci al meglio. Purtroppo ho pochi giocatori under e quindi ho bisogno di un fuori quota e due grandi. Li stiamo cercando tra gli svincolati anche se l’organico, fino a dicembre, resterà questo. Ho parlato con i giocatori e gli ho detto che conto molto su di loro per uscire da questa difficile situazione».
Impegno esterno per il Tolfa di mister Riccardo Sperduti. I collinari sono attesi stamani alle 11 sul campo di Vignanello dagli ostici padroni di casa dei Monti Cimini, formazione viterbese che viaggia in quarta posizione a 13 punti, mentre i pupilli di patron Franchi sono al decimo posto a otto lunghezze. «Ci attende un impegno molto difficile – dicono dal team collinare – in quanto la squadra che andiamo ad affrontare è costruita per vincere e soprattutto in casa cercheranno di fare il doppio per portare via i tre punti in palio. Comunque, noi partiamo per far bene e per dare il massimo per tornare a casa con almeno un punto. Purtroppo, l’unico problema, è che ci presentiamo all’appuntamento ancora una volta incompleti ma, ripetiamo, non partiamo di certo battuti». Rientra sicuramente Sgamma ed è nuovamente a disposizione Lavagnini, mancheranno invece Capolonghi, Galli, Pistola e Braccini. Il presidente Franchi, ieri in panchina con la Juniores, continua a esortare i suoi a tirare fuori grinta e determinazione e a portare il cuore oltre l’ostacolo. Spero che prima o poi di vedere tutti a disposizione e guariti dagli infortuni per mostrare quale è la forza del Tolfa al completo. Il Città di Cerveteri di Michele Zeoli è impegnato in trasferta sul campo del Canale Monterano. «Purtroppo con i giocatori contati – dice il mister – visto che mi mancheranno Esposito e D’Amelio. Abbiamo un’ottima rosa ma mancano delle alternative. Il Canale fino ad ora ha raccolto meno di quello che meritava, quindi sono certo che sarà una partita difficile. Venerdì nella rifinitura, ho ripreso alcuni giocatori che erano disattenti e questo non deve succedere».
L’Atletico Ladispoli ospita questa mattina la Gallese in una gara dove i tre punti sono pesantissimi. La capolista Corneto Tarquinia sarà impegnata in casa contro una Gallese che è nei pressi della zona play out.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Massimo Freccia, pronto il bando

LADISPOLI – E' finalmente pronto il bando per l'affidamento a un privato dell'auditorium Massimo Freccia. La struttura, inaugurata diverse volte già dalla precedente amministrazione, era stata chiusa a causa dell'assenza dei requisiti di sicurezza necesari per legge. A mancare erano alcuni certificati, oltre che a opere necessarie per la fruizione dei locali, come ad esempio l'aria condizionata e il riscaldamento nella sala. E così nonostante le inuaugurazioni il teatro, all'interno del quale sarebbe dovuto sorgere anche il nuovo cinema di Ladispoli, dopo la chiusura dello storico “Lucciola” in pieno centro cittadino, è chiuso da due anni, con l'impossibilità di essere utilizzato anche dalle diverse compagnie teatrali e non presenti sul territorio. Già prima dell'estate l'amministrazione comunale, in particolare l'assessore alla Cultura Marco Milani, aveva annunciato la pubblicazione di un bando per reperire il privato interessato a farsi carico della strutture, del completamento delle opere assenti e magari, perché no, ad apportarvi qualche miglioria, come ad esempio, proprio la realizzazione di una sala cinematografica così da restituire alla città il suo cinema. Bando annunciato prima dell'estate ma che solo ora, arriva a dama a causa dell'intoppo riscontrato dall'amministrazione comunale. A quanto pare infatti, i locali sorpastanti l'auditorium Massimo Freccia sarebbero stati occupati abusivamente. Situazione che, dunque, ha stoppato l'iter burocratico. Ora a quanto pare quei locali sono tornati nuovamente in possesso degli amministratori di Palazzo Falcone che hanno riavviato il percorso intrapreso. Sebbene il bando sia aperto a tutti, associazioni comprese, difficilmente qualche associazione potrà aggiudicarsi la vittoria a causa dei costi troppo alti per il completamento delle opere necessarie alla riapertura dell'auditorium stesso, come la messa a norma dell'impianto elettrico, o la realizzazione dell'Unità di trattamento dell'aria che ad oggi risulterebbe assente. Si parla infatti di 230mila euro circa. Ai privati che decideranno di partecipare al bando, la possibilità di presentare all'interno delle loro offerte, anche dei progetti per migliorare la struttura già esistente, come ad esempio la ristrutturazione e dunque apertura della seconda sala dell'auditorium. Già prima dell'estate, inoltre, l'assessore alla Cultura, Milani aveva specificato come, nonostante l'affidamento a un privato della struttura, il Comune avrebbe chiesto degli spazi da poter utilizzare per le associazioni culturali e teatrali del territorio. «Abbiamo richiesto – aveva detto Milani – che la struttura sia concessa a noi e alle realtà del territorio, per determinati periodi dell'anno» così da garantire loro uno spazio dove potersi esibire. Ma a differenza di quanto annunciato proprio prima dell'estate, i tempi di riapertura slitteranno inesorabilmente al prossimo anno, almeno.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Logistica, flop del convegno Pd con Di Majo e Leodori

CIVITAVECCHIA – Poca partecipazione al convegno organizzato dal gruppo consiliare del Pd di Civitavecchia per presentare l’opportunità delle zone logistiche semplificate per il nostro territorio. L’evento si è svolto nella sala convegni dell’Adsp del Mar Tirreno centro settentrionale a Molo Vespucci. Tra i relatori, il presidente dell'Adsp Francesco Maria Di Majo, accanto al presidente del Consiglio Regionale del Lazio Daniele Leodori. Nonostante questi "big", in sala c'erano solo pochi fedelissimi. Tra gli assenti, invece, il consigliere comunale Mirko Mecozzi, che ormai sembre essere del Pd solo tra i banchi dell'aula Pucci, e il consigliere regionale Marietta Tidei.

Le zls nascono a seguito dell’introduzione delle zone economiche speciali, rivolte soprattutto al meridione, e sono aree portuali in cui le imprese potranno beneficiare di alcune procedure semplificate già concesse alle zes. In ogni regione non potrà essere istituita più di una zls. La richiesta dovrà essere fatta dalla Regione e l’area istituita dal Consiglio dei Ministri.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###