Snc in vasca per sventare il pericolo crisi

di MARCO GRANDE

Tra i dilemmi legati al bilancio complessivamente negativo delle prime tre uscite stagionali e i problemi relativi alle condizioni fisiche del portiere Giordano Visciola, la Snc guidata da mister Marco Pagliarini si appresta a scendere in acqua nella quarta giornata del campionato di serie A2, in quella che sarà l’ultima sfida dell’anno solare 2018.
Alle 15 al PalaEnel Marco Galli arriva il R.N. Sori, formazione che attualmente in classifica vanta gli stessi punti acquisiti dai civitavecchiesi, ma che è indubbiamente galvanizzata dal successo interno contro i lombardi del Brescia Waterpolo di una settimana fa. La squadra di patron D’Ottavio s’è avvicinata alla partita con seri dubbi circa il ruolo per il quale potrà concorrere in questo campionato, considerando la discontinuità di gioco e di risultati che sta contraddistinguendo queste prime partite piuttosto opache.
In occasione dell’appuntamento odierno i padroni di casa potranno contare sul sostegno e sul calore del proprio pubblico, consapevole del momento che sta attraversando la società di Viale Lazio.
Contro i liguri, intanto, mister Pagliarini potrà contare tra i pali sulla freschezza e sulla voglia di emergere del nuovo arrivato Mirco Pinci, che ha parlato del periodo altalenante dei suoi ma che non ha tralasciato allo stesso tempo i propri obiettivi personali da conseguire nell’arco di questa stagione.
«Dopo il successo ad Ancona abbiamo abbassato il livello di concentrazione – esordisce il 18enne – e abbiamo giocato con superficialità contro il Como e lo Sturla. Ci stiamo comunque allenando con la giusta intensità in vista della gara contro i liguri».
Il talento cresciuto nell’Alma Nuoto si è poi detto onorato di difendere la porta della Snc e ha parlato della sua perfetta ambientazione e simbiosi con il nuovo ambiente, frutto anche dell’accoglienza calorosa dei suoi compagni.
Non mancano poi neanche delle parole rivolte nei confronti della sua guida tecnica: «Il mister mi ha trasmesso sin da subito molta fiducia – continua Pinci – e ritengo personalmente che da una persona con il suo carisma non si finisca mai di imparare. Dal punto di vista umano, nonostante lo conosca soltanto da pochi mesi, ho subito compreso l’importanza che riveste in lui il termine “rispetto” e ciò mi fa capire che tipo di persona sia».
Circa i propri obiettivi, infine, il classe 2000 specifica di ambire a giocare sempre di più e di continuare a lavorare sodo per la Nazionale giovanile, con la calottina della quale vanta svariate presenze all’attivo.
Parole chiare e determinate, quelle dell’estremo difensore, atteso da una prova molto importante allo Stadio del Nuoto, ovvero quella di provare a rendere meno amara l’assenza del leader Visciola e di contribuire per la società di patron D’Ottavio a conquistare tre punti fondamentali contro una crisi che obiettivamente sembra essere alle porte.
Pare che anche in questa circostanza mister Marco Pagliarini sia intenzionato a dare spazio sia ai giovani emergenti che ai senatori, con la speranza che la voglia di stupire dei primi e l’esperienza dei secondi la facciano da padrone in una sfida il cui risultato è tutt’altro che deciso.
Oltre a Visciola, non sarà della partita lo squalificato Echenique.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Ex Privilege: la Fiom spinge per l'avvio del cantiere

CIVITAVECCHIA – A quasi due mesi dalla formalizzazione di acquisto da parte della Royalton dell'area cantiere ex-Privilege, dopo quello dello yacht avvenuto già molti mesi prima, la Fiom Cgil Civitavecchia Roma Nord-Viterbo auspica un'accelerazione, per la creazione di posti di lavoro stabili, con lo sviluppo industriale e commerciale intorno al porto di Civitavecchia di cui il territorio e i suoi cittadini hanno bisogno.

"L'acquisto – spiegano dal sindacato – è una buona notizia accolta positivamente e con speranza soprattutto dalle persone che per anni hanno lavorato alla costruzione dello yacht ma che, a causa del fallimento, hanno perso il lavoro ed ora si trovano in condizioni di estrema di difficoltà perchè da molto tempo sono terminati anche tutti gli ammortizzatori sociali. Ma è arrivato il momento che cantiere riparta velocemente, per dare una spinta al progetto di sviluppo necessario al territorio, ma soprattutto per rendere giustizia agli ex lavoratori e i loro familiari, persone che stano continuando a pagare pagare sulla propria pelle gli effetti di un disastro di cui non hanno colpa".

E così la Fiom Cgil chiede l'avvio del cantiere, "un rapido inizio di quei lavori che ci aspettavamo iniziassero a gennaio 2019 – hanno concluso – e la presentazione del piano industriale di Royalton e Marine Goddess alle organizzazioni sindacali e alla cittadinanza tutta". 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Ladispoli s’arrende in Ciociaria: il Cassino fa 3-0

 Il Ladispoli torna dalla trasferta in Ciociaria con una sconfitta che brucia, al termine di una brutta prestazione che, forse anche con un pizzico di attenzione in più, probabilmente avrebbe anche potuto condurre ad un pareggio. La prima occasione della partita coincide con un penalty per un presunto tocco di mano di Zucchi. Vibranti e veementi le rimostranze dei ragazzi rossoblu, ma Rinaldi è irremovibile. Dal dischetto si porta Marcheggiani, che di destro supera un Alessio Salvato arrivato davvero ad un soffio dal respingere anche questo rigore dopo quelli parati in precedenza durante la stagione. La squadra tirrenica si fa pericolosa dalle parti di Palombo soltanto al 26’, con l’incursione offensiva di Cardella, giunto a tu per tu con il portiere cassinate e respinta con ottimi riflessi proprio dal diciannovenne estremo difensore dei padroni di casa. Passano appena cinque giri di lancette e il Cassino beneficia del secondo tiro franco del match: questa volta il fallo di mano è evidente da parte di Mastrodonato, sugli sviluppi di un cross tentato da Tomassi. Anche in questo caso dagli undici metri si porta Marcheggiani, che questa volta sceglie di battere il portiere con il cucchiaio, portiere da una parte e pallone dall’altra. I ragazzi di Bosco provano una timida reazione, andando al tiro con Bertino prima e Zucchi successivamente, ma i due tentativi non sortiscono gli effetti sperati. La ripresa non presenta grandi occasioni da rete se non il 3-0 del Cassino con la rete di Prisco, che vale il definitivo 3-0.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

''Ristorante degli chef'', eliminato Matteo Di Cola

LADISPOLI – Finisce l'avventura televisiva per lo chef ladispolano Matteo Di Cola. Il ragazzo dopo aver superato brillantemente le sfide delle puntate precedenti al Ristorante degli Chef in onda su Rai 2 ieri sera è stato eliminato dalla competizione. Nonostante questo la città si può dirsi fiera del giovane ladispolano che è riuscito a tenere alto il nome della città di Ladispoli dimostrando le sue grandi capacità davanti all'Italia intera. Dopo la sfida televisiva, ora, per Matteo, è arrivato il momento, come detto anche dalla madre del ragazzo in un post sui social dove ha ringraziato tutti per il grande sostegno dimostrato al figlio, di rimboccarsi le maniche nella vita reale per poter emergere ancora. Nonostante l'eliminazione Matteo sarà presente al gran finale. Occhi incollati dunque anche nelle prossime settimane al piccolo schermo per continuare a sostenere gli chef rimasti in gara e per l'ultimo grande applauso "virtuale" a Matteo.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La Xylella avanza ancora: raggiunta la Piana degli ulivi monumentali

Il batterio che fa seccare gli alberi è arrivato laddove si sperava non arrivasse mai: a Fasano, nella zona resa famosa dalle masserie a 5 stelle e dai resort che negli ultimi anni sono stati la meta preferita di tantissimi vip internazionali, Madonna in testa

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cv Volley protagonista con le sue giovanili

I weekend del vivaio Civitavecchia Volley diventano sempre più impegnativi. 
Ad inaugurare il fine settimana giocando in casa sono state le cv volline di coach Gabriele Cesarini e Chiara Ventura  che hanno battuto 3-0 le coetanee del Vbc. 
Un giusto premio agli sforzi profusi è arrivato finalmente sabato primo dicembre per i ragazzi di coach Alessandro Marino, che hanno conquistato tre punti tondi contro il Fiumicino. 
Sabato è stata una giornata propizia anche per le ragazze della prima divisione che hanno vinto 3 a 0 contro il Monterosi grazie ad una buona prestazione collettiva. 
Meno favorevole purtroppo invece la mattina domenicale per i giovanissimi neofiti cv vollini Under 14 di coach Marianna Del Rosso che hanno perso contro l’Orte. 
Ben diverso invece il percorso delle ragazze di coach Giuseppe Ruggiero e Federica Brighenti che pur essendo sotto età nel campionato Under 14 proseguono collezionando un successo dopo l’altro. 
Dopo la vittoria nella categoria Under 14 ottenuta domenica mattina, le cv volline sono scese in campo anche il pomeriggio in casa dell’Asd Tarquinia portando a casa altri 3 punti anche nella categoria Under 13. 
Vittoriose anche le ragazze del Volley Sì di coach Jacopo Jacovacci ed Evelin Guanà che nel campionato under 14 eccellenza hanno battuto in un match molto importante il Terracina per 3-0. 
Buone le prestazioni della Seconda Divisione femminile che ha prevalso sul Nepi a risultato tondo. 
Momento più importante del fine settimana è stato però il concentramento Under13 3×3 maschile che ha visto sfidarsi in 7 gare diverse la Cv Volley Rossa e la Cv Volley Blu di Del Rosso, contro il Volley Academy e l’Asd Tarquinia, animando l’intera domenica pomeriggio di agonismo e divertimento.
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Peschi e i fratelli Tarallo vincitori al Giro d’Italia Ciclocross

La trasferta di Gallipoli del Team Bike Race Mountain Civitavecchia è stata senza dubbio molto impegnativa, ma anche ricca di soddisfazioni. La quinta tappa del Giro d’Italia Ciclocross si è disputata su un percorso particolarmente difficile, ricco di tratti in sabbia lungo la costa della località pugliese, ma i ragazzi e le ragazze che difendono i colori arancio fluo sono riusciti ancora una volta a togliersi delle grandi soddisfazioni.
A livello individuale i due risultati più importanti arrivano grazie a Sara e Andrea Tarallo: i due riescono ad ottenere entrambi la vittoria, Andrea nella prova per i G4 (che si è disputata sul percorso short track) e Sara nella gara promozionale delle G6. A queste due vittorie così importanti si associa quella di Daniele Peschi, che è anche maglia rosa nella propria categoria ID-2. 
Sale ancora una volta sul podio Aurora Pallagrosi, che termina la propria gara seconda alle spalle di Federica Venturelli la gara delle ragazze esordienti. Per lei, fino ad oggi, la stagione di ciclocross è stata costantemente ricca di successi e di piazzamenti, che le stanno permettendo di lottare fino alla fine nelle posizioni più importanti della classifica generale.  Sale sul podio anche Niccolò Perrone nella gara dei G2, secondo, mentre Manuel Rescia ottiene la quindicesima posizione tra gli Esordienti dopo aver avuto diversi incidenti nella prima parte di corsa. Ripartito dall’ultima posizione, il giovane talento del Team Bike Race Mountain Civitavecchia riesce a conquistare un piazzamento onorevole. Tra i Master, Vladimiro Tarallo sale sul podio in terza posizione nella categoria M3, ottavo assoluto nella prima fascia. Il Team Bike Race Mountain Civitavecchia, a una tappa dalla fine del Giro d’Italia Ciclocross, è in ottava posizione nella classifica generale per squadre. L’obiettivo di rientrare nelle prime 10 squadre del campionato italiano di società si fa così sempre più vicino per la formazione arancio-fluo, che si giocherà tutto nell’ultima tappa del GIC che si svolgerà a Roma il prossimo 6 gennaio. 
Una parte degli amatori del Team Bike Race Mountain Civitavecchia hanno preso parte alla gara di Montefiascone: Simone Renzicchi è arrivato terzo tra gli M1, Ivano Libriani 13/o M5, Egidio Priante e Claudia Cantoni entrambi primi rispettivamente tra gli M7 e le W2.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Publicis Italia, lascia il presidente Saffirio: al suo posto arriva Brunori

Cambio improvviso al vertice di uno dei principali network mondiali di comunicazione, advertising e media: il manager arrivato nel gruppo poco più di un anno fa abbandona «per motivi personali». Il network francese richiama in Italia Brunori da Optimedia

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Corneto Tarquinia vola, la Cpc2005 perde la vetta

Finisce 2-2 il confronto tra la Cpc2005 e il Città di Cerveteri, al termine di una gara gagliarda e divertente.  Resta dunque un tabù per i civitavecchiesi il campo etrusco, dove non sono riusciti mai a vincere, complice un Cerveteri che imbavaglia ogni manovra. Zeoli, disegna la sua squadra in maniera accorta, davanti Di Fiandra è supportato da Paraschiv e Teti nelle progressioni offensive. Il resto della squadra controlla ed è pronta a innescare gli avanti. La Compagnia Portuale è la stessa che ha dilagato in casa con la Pmc, ma non ha lo stesso impatto sulla partita. Gara statica per larghi tratti, sembra imbavagliare le manovre. Due occasioni per i portuali nel giro di un minuto alla mezz’ora, fino a quel momento solo tanta melina a centrocampo. Prima Tabarini, assist di Ruggiero, e poi ancora Serpieri di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Al 33’ passa la Compagnia Portuale, sale in cattedra Ruggiero che appena entrato in area viene atterrato da Giustini, calcio di rigore realizzato da Tabarini. Si attende il fischio di chiusura del primo tempo ma arriva, invece, il pareggio dei locali. Punizione dalla tre quarti battuta da Palombini, la sfera vaga nell’area, arriva Vignaroli che non sbaglia il tiro. Ad inizio ripresa il Cerveteri torna in vantaggio con Di Fiandra che, davanti a Pancotto, non sbaglia, mentre la Cpc2005 sembra uscire fuori dal letargo intorno al ventesimo con Serpieri e poi Feuli che vanno vicino al pari. Pari che giunge al 40’ dopo un lungo forcing. Ruggiero mette una palla d’oro per la testa di Funari che da due passi non sbaglia. Il tecnico del Cerveteri Michele Zeoli commenta positivamente il pari ottenuto: «Abbiamo sfruttato al meglio tutte le occasioni che ci sono capitate. Ci aspettavamo il forcing finale della Cpc. Se avessi avuto un difensore a disposizione ci saremmo potuti mettere in modo diverso. Mercoledì abbiamo un’altra partita e domenica di nuovo un’altra, ho dovuto fare i cambi in avanti». La Csl Soccer impatta 1-1 con l’Aranova sul campo Le Muracciole. Un buon risultato per la compagine di mister Fracassa che dopo essere andata in svantaggio al 25’ della ripresa, subendo il gol del solito Italiano, risponde prontamente grazie al sigillo del centravanti Carmine Gaeta a pochi minuti dal termine. Con questo segno ics i rossoblù rimangono saldamente al quinto posto a quota 22 punti all’attivo in compagnia del Tolfa. «È un buon risultato – spiegano dalla società – per come si è messa la gara, abbiamo sfornato una grande prestazione e meritavamo anche qualcosa di più, ma ci accontentiamo lo stesso. Ora bisogna pensare più al campionato che al mercato». Il Santa Marinella porta a casa un buon pareggio con il Pian Due Torri. Finisce 1 a 1 con un gol del neo acquisto Luca Di Meglio che si è dimostrato uno dei migliori in campo. Dunque, alla fine dei conti, per come è arrivato è sicuramente un buon punto che muove la classifica. I rossoblù si presentavano rimaneggiati in difesa, oltre alle defezioni per infortunio di Attardo e di Morasca, mister Fabrizio Morelli si vedeva costretto mettere al centro della difesa un Roberto Famà febbricitante e il centrocampista Carra. La gara, fin dall’inizio, viene incanalata dagli avversari sull’agonismo asfissiante tanto è che all’8’ passano in vantaggio con un bel tiro in diagonale a cui nulla può Sanfilippo. Il Santa Marinella non ci sta e si mette a specchio, ribattendo colpo su colpo le giocate degli avversari e al 39’ trova il meritato pareggio con il nuovo arrivato Di Meglio abile a fulminare, con un tiro potente, il portiere ospite. Nella ripresa l’intensità agonistica non cala e nella prima parte sono Zimmaro e compagni a creare le occasioni migliori, ma la retroguardia ospite tiene bene. «Abbiamo iniziato male per le tante assenze – dice mister Morelli – e sinceramente avevo paura di perdere. Fortuna che siamo riusciti a tesserare quei tre giocatori che ci hanno dato una grossa mano. Comunque abbiamo fatto la nostra partita, anche se negli ultimi dieci minuti abbiamo rischiato. Ora dobbiamo chiudere con la campagna acquisti e poi ci getteremo a capofitto nel campionato». Il Corneto Tarquinia è la squadra più in forma del campionato. Nella gara di ieri con l’Atletico Ladispoli, gli uomini di Del Canuto, hanno messo a segno sei reti. Dunque, quello etrusco, è il secondo miglior attacco del girone dopo quello della Cpc con 40 reti. Una doppietta a testa per i gemelli del gol Catracchia-Pastorelli. Troili ed il neo arrivato Massaini completano la sestina vincente che porta i tirrenici in testa alla classifica con gli stessi punti della Pmc. Buon pareggio per il Tolfa sul campo dell’Urbetevere. La squadra di mister Sperduti fa 1-1 contro i romani e conserva il sesto posto in classifica.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###