Veronica Novelli chiude il Mondiale senior in ottava posizione

Si è chiusa da poche settimane il Mondiale dell’Italia senior femminile di hockey in line e per Civitavecchia era in pista Veronica Novelli. L’atleta della Cv Skating ha giocato regolarmente nella rotazione delle linee ed è andata a segno nel match contro la Finlandia, valido per la finale 7° posto, persa 5-4. Nonostante l’ottavo posto nella classifica generale il Mondiale di Veronica può definirsi molto positivo. «La nazionale – spiega Veronica Novelli – è la massima aspirazione per chi fa sport a livello agonistico, il Mondiale è l’apice dell’aspirazione per un’atleta. Non è un arrivo, ma un punto di partenza perché una volta entrati nel giro occorre rimanerci e rimanere vuol dire sacrificio e dare sempre il massimo. Il movimento femminile dell’hockey in line – continua il talento civitavecchiese – sta crescendo molto, il livello tecnico è eccellente e confrontarsi con atlete di livello mondiale arricchiscono la mia esperienza e fanno crescere anche il mio tasso tecnico. Essermi confrontata con nazioni avanti come preparazione, esperienza e tecnica mi ha entusiasmato, perché con l’impegno e la costanza degli allenamenti mi ha portato comunque a ben figurare. Ora pensiamo al prossimo Mondiale (Barcellona 2019, ndr) e con l’esperienza di Asiago vedrò di correggere errori e di prepararmi sempre al meglio in attesa di future chiamate. Ringrazio – conclude Novelli – la società Cv Skating per il supporto e l’opportunità e tutti i miei compagni per l’incitamento ad impegnarmi e crederci sempre».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Un concerto evento per ricordare la fine della prima guerra mondiale

ALLUMIERE – Grande appuntamento estivo per l’associazione ‘‘Amici della Musica’’ di Allumiere. I musicanti collinari, in collaborazione con il Comune e la Regione Lazio daranno vita ad un concerto evento per ricordare la fine della prima guerra mondiale. Il titolo del concerto è ‘’La Grande Guerra’’si terrà giovedì 19 luglio alle ore 21,30 presso il parco del Risanamento di Allumiere. Lo spettacolo vuole rendere con tratti rapidi e netti un disegno complessivo di quella che fu la Prima Guerra Mondiale per i soldati che l’affrontarono in prima persona e, attraverso i loro occhi, portare il nostro sguardo contemporaneo su un evento che segnò le coscienze di milioni d’individui. La parte musicale sarà integrata da una voce narrante che non si identifica con un singolo individuo, bensì racchiude in se una moltitudine di coscienze. Colui che parla non è solo un soldato, che racconta la sua personale esperienza di guerra e le sue vicissitudini private, ma è il Soldato, con tutti i sogni, le paure, l’esaltazione e lo smarrimento che questa condizione porta con se. A dialogare con la voce narrante si inserisce un’altra voce, una sorta di super-io collettivo che spezza la narrazione per aggiungere altri livelli di senso oppure commentare ironicamente la vicenda: la voce della Propaganda, del Genio Militare. La narrazione è integrata dalle più belle e celebri canzoni della grande guerra come ‘’Addio, mia bella addio’’, ‘’Il Testamento del Capitano’’, ‘’O Gorizia tu sei maledetta’’, ‘’La leggenda del Piave’’, ‘’Addio padre e madre Addio’’, ‘’La canzone del Grappa’’, ‘’La Campana di San Giusto’’ e molti altri brani che arricchiscono le singole scene creando un profondo impatto emotivo. L’intero lavoro è strutturato in uno spettacolo musicale -teatrale che vede protagonisti il Complesso Strumentale degli Amici della Musica diretto dal maestro Rossano Cardinali, le due voci narranti interpretate da Enrico Maria Falconi e Stefania Cammilletti e la classe di Canto degli Amici della Musica con le giovani voci di Federica Deiana, Giorgia Regina, Aurora Garofalo, Agnese Morra e Alessandra De Vallis. Il tutto sarà reso ancora più interessante da proiezioni video sulla Grande Guerra, curate da Alfredo Antonacci. Il Concerto sarà introdotto dai poeti locali dell’Associazione Poetica Allumiere con la lettura di toccanti poesie composte per l’occasione: tra sonetti, ottave e rime sciolte  inerenti il tema prenderà corpo la serata. Anche l’associazione Click darà il suo importante apporto alla riuscita dell’evento con l’allestimento della mostra fotografica dedicata alla partecipazione dei nostri soldati alla Grande Guerra.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il 7° ‘‘Memorial Simone Costa’’ è alle porte

Più di 200 partite in programma. Mille bambini coinvolti. Cinque categorie della scuola calcio, 20 tra le maggiori realtà sportive del Lazio. Il Memorial Simone Costa andrà in scena dal 21 maggio al 16 giugno al centro sportivo Garbaglia di Fiumicino. Organizzazione come sempre affidata all’associazione ‘‘We Love Simone’’ e Fiumicino Calcio 1926. Una garanzia. 
«ll Memorial, giunto alla sua settima edizione – spiega Micaela Poscente, organizzatrice dell’evento – è ormai una delle più importanti realtà a livello nazionale. Siamo felicissimi. La realizzazione del torneo richiede oltre un anno di lavoro e non ce la faremmo senza il prezioso aiuto dei ragazzi dello staff, della famiglia Munaretto e del direttore generale De Nicolo. Tutta la fatica viene però ripagata dai sorrisi dei tanti bambini che ci arricchiscono. Uno splendido momento di sport e socializzazione». 
La presentazione del torneo è prevista per il 10 maggio alle 18 nel centro sportivo Garbaglia del Fiumicino Calcio 1926. È prevista anche una lotteria ufficiale e una super sorpresa finale. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Tutto pronto per il Memorial Simone Costa

Più di 200 partite in programma. Mille bambini coinvolti. Cinque categorie della scuola calcio, 20 tra le maggiori realtà sportive del Lazio. Il Memorial Simone Costa è alle porte: 21 maggio-16 giugno, centro sportivo Garbaglia (Fiumicino). Organizzazione come sempre affidata all’associazione ‘‘We Love Simone’’ e Fiumicino Calcio 1926. Una garanzia. «ll Memorial, giunto alla sua settima edizione – spiega Micaela Poscente, organizzatrice dell’evento – è ormai una delle più importanti realtà a livello nazionale. Siamo felicissimi. La realizzazione del torneo richiede oltre un anno di lavoro e non ce la faremmo senza il prezioso aiuto dei ragazzi dello staff, della famiglia Munaretto e del direttore generale De Nicolo. Tutta la fatica viene però ripagata dai sorrisi dei tanti bambini che ci arricchiscono. Uno splendido momento di sport e socializzazione». La presentazione del torneo è prevista per il 10 maggio alle 18 nel centro sportivo Garbaglia del Fiumicino Calcio 1926. È prevista anche una lotteria ufficiale e una super sorpresa finale. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

''Auspichiamo una sinistra unitaria che affonda le sue radici nei principi della Costituzione''

TARQUINIA – Areasx di Tarquinia lancia un aprogetto di sinistra unitaria.

«In questi ultimi anni ci siamo abituati ad una spirale perversa e recessiva che parte dall’alto, dalle politiche di austerità volute dall’Unione Europea e soprattutto dalla grande borghesia tedesca, passivamente accettate dallo Stato italiano, il quale le ha fatte pesare direttamente sugli Enti locali e sui lavoratori. – affermano da Areasx Tarquinia – Oggi si assiste sempre di più ad una polarizzazione della ricchezza nel nostro Paese. Da una parte la disoccupazione viaggia ad una percentuale spaventosa che raggiunge quasi il 13% e la povertà aumenta, dall’altra si arricchiscono sfacciatamente soggetti che godono evidentemente di particolari privilegi fiscali. Se nel 2016 – stando ad un rapporto dell’Oxfam – l’1% della popolazione mondiale arriverà a possedere più del restante 99%, in Italia la situazione non è certamente migliore: il 10% della popolazione possiede più del 50% della ricchezza totale». «Insomma – afferma Luigi Caria – in questi anni i banchieri, gli speculatori, gli azionisti e gli amministratori delegati delle grandi imprese, i mafiosi e soggetti simili hanno trovato nella situazione di crisi la possibilità di aumentare i propri già lauti profitti, facendo intorno a sé il deserto: i lavoratori sono sempre più poveri e precari, le piccole e medie imprese produttive e commerciali soffrono una crisi profonda (dal momento che sono le più sensibili alla compressione della domanda interna), gli Enti locali – in particolare i Comuni – sono stati messi nelle condizioni di scegliere tra aumento delle tasse o riduzione dei servizi. Anche quest’anno vi saranno tagli dei trasferimenti erariali alle Regioni e ai Comuni, che si ripercuoteranno pesantemente sulla vita quotidiana dei cittadini, sul loro lavoro e sulla qualità e l’onerosità dei servizi di cui avranno bisogno. Vedremo contrarsi ancora di più la domanda interna e aumentare la crisi delle piccole e medie aziende, come sta capitando pesantemente nel distretto Tarquiniese. E qual è l’unica risposta che viene data a questa crisi occupazionale e produttiva? La speranza negli investimenti di multinazionali, incentivata anche dalla riduzione dei diritti e dei salari dei lavoratori determinata, da ultimo, dal cosiddetto Jobs Act, che sancendo la quasi piena libertà di licenziare rende tutti i lavoratori precari ed estremamente deboli in fase di contrattazione. Contro tutto questo a Tarquinia vorremmo un’alternativa di una Sinistra unitaria che, lungi dal rappresentare un cartello elettorale, lancia a tutta l’Italia l’esempio di un progetto unitario e aperto che ha le sue radici negli alti principi sociali presenti nella Costituzione italiana. Un progetto chiamato "Liberi e Uguali"».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###