Renault-Nissan nella bufera In arresto «l’imperatore» Ghosn

La caduta dell’amministratore delegato del gruppo per evasione fiscale con false dichiarazioni su compensi e bilanci. I soci giapponesi: «Troppo potere nelle mani di una sola persona». Il titolo è crollato in Borsa

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Tentata estorsione e rapina: emergono i particolari

CIVITAVECCHIA – Una discussione, l'ennesima, scatenata dalla gelosia. C'è questo alla base dell'arresto per rapina e tentata estorsione del 43enne N.G., da parte dei carabinieri della Stazione Principale. Emergono infatti i particolari, dopo l'udienza di convalida di sabato mattina, con il Tribunale che ha imposto all'uomo il divieto di avvicinamento della donna. 

Secondo quanto emerso, infatti, l’uomo dopo l'ennesima discussione, si è impossessato con violenza del cellulare della fidanzata, minacciandola anche di morte qualora non gli avesse consegnato tutto il denaro in suo possesso. La ragazza impaurita e dolorante è riuscita così a a recarsi alla caserma di via Antonio da Sangallo dove un maresciallo donna è riuscita a convincerla a denunciare l’accaduto e a farsi medicare per le lesioni subite.

Immediatamente sono partite le ricerche con i militari dell'Arma che, dopo poco, hanno rintracciato ed arrestato l'uomo. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Rapina e tentata estorsione: giovane finisce in manette

CIVITAVECCHIA – Un litigio tra fidanzati si trasforma in una rapina con tentativo di estorsione. Un giovane, infatti, è stato arrestato dai Carabinieri, prontamente intervenuti dopo la segnalazione. Il giudice ha convalidato l’arresto.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Controlli antidroga: due arresti dei Carabinieri

MONTALTO – Durante la notte si è svolta una operazione antidroga da parte dei carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Tuscania, i quali a seguito di  mirati servizi di controllo delle arterie viarie in ingresso nel territorio della compagnia, hanno fermato in due luoghi diversi due auto sospette: la prima autovettura è stata fermata sull’ Aurelia in zona Montalto di castro, con a bordo un cittadino italiano di 21 anni proveniente da Roma, e una volta perquisito è stato trovato in possesso di 4,1 grammi di hashish e 1,3 di marijuana, occultata addosso, ma a seguito di perquisizione più approfondita in luogo di sua disponibilità venivano trovati altri 470 grammi di marijuana. La droga è stata sequestrata e il soggetto dichiarato in arresto e tradotto presso il proprio domicilio in regime di detenzione domiciliare.

La seconda autovettura è stata fermata a Tuscania sempre dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia , con a  bordo un cittadino di origini marocchine di 34 anni, il quale una volta perquisito è stato trovato in possesso di 5 grammi di cocaina nascosta nelle calze: la droga è stata sequestrata e il soggetto dichiarato in arresto e tradotto presso le camere di sicurezza della compagnia carabinieri di Tuscania .

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il dissidente De Falco (M5S): «Non mollo». Buffagni: «Vada a casa»

Il senatore grillino che ha provocato la prima battuta d’arresto della maggioranza sul decreto Genova non arretra anche se dal Movimento minacciano di cacciarlo

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Flavioni, ko casalingo nello scontro diretto per la salvezza

CIVITAVECCHIA – Battuta d'arresto pesante per la Flavioni nel campionato di serie A1. Al Palasport Insolera-Tamagnini le civitavecchiesi hanno ceduto per 29-24 al Leno in uno scontro diretto per la salvezza. Dopo 40 minuti buoni, il sette di coach Patrizio Pacifico è calato, subendo il veemente ritorno delle lombarde. Flavioni sempre ultima con zero punti.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Ladispoli, 45enne ai domiciliari

LADISPOLI – E' finito ai domiciliari, P.E., 45enne italiano residente a Ladispoli, responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari della stazione dei Carabinieri di Ladispoli che lo hanno fermato per un controllo, lo hanno trovato con una dose di cocaina. Da qui la decisione di approfondire la vicenda perquisendo anche la sua abitazione. I militari hanno trovato in casa del 45enne 80 grammi di cocaina, il materiale per il confezionamento delle dosi e un bilancino di precisione, il tutto sottoposto a sequestro. Al termine degli accertamenti il 45enne è stato dichiarato in arresto e accompagnato presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Civitavecchia.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cocaina nel tappo del serbatoio della macchina: arrestato corriere della droga

MONTALTO – Aveva nascosto la cocaina in un luogo insospettabile, ma i Carabinieri sono riusciti lo stesso a smascherare il corriere della droga.
Il fatto è accaduto nella serata di martedì, quando i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Tuscania, durante un posto di controllo sulla strada Aurelia, hanno fermato una macchina di grossa cilindrata che poteva essere di interesse operativo. 
Visto l’atteggiamento del conducente,  un 54enne di origini romane, i militari hanno deciso di perquisire l’autovettura, nonostante la prima ispezione fosse risultata momentaneamente negativa. 
I carabinieri non sono infatti rimasti convinti dall’atteggiamento del soggetto, ed hanno pertanto approfondito minuziosamente  la perquisizione, rinvenendo un pacchetto con 2,65 grammi di cocaina, ben nascosto all’interno del tappo del serbatoio dell’autovettura.
Subito i carabinieri hanno esteso la perquisizione nella sua abitazione dove hanno trovato altri 75 grammi di cocaina e 30 grammi di hashish.
Tutta la droga è stata sequestrata e il soggetto è stato tratto in arresto e dopo il foto segnalamento è stato tradotto in regime di arresti domiciliari.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cocaina nascosta nel tappo del serbatoio della macchina: arrestato corriere della droga

MONTALTO – Aveva nascosto la cocaina in un luogo insospettabile, ma i Carabinieri sono riusciti lo stesso a smascherare il corriere della droga.
Il fatto è accaduto nella serata di martedì, quando i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Tuscania, durante un posto di controllo sulla strada Aurelia, hanno fermato una macchina di grossa cilindrata che poteva essere di interesse operativo. 
Visto l’atteggiamento del conducente,  un 54enne di origini romane, i militari hanno deciso di perquisire l’autovettura, nonostante la prima ispezione fosse risultata momentaneamente negativa. 
I carabinieri non sono infatti rimasti convinti dall’atteggiamento del soggetto, ed hanno pertanto approfondito minuziosamente  la perquisizione, rinvenendo un pacchetto con 2,65 grammi di cocaina, ben nascosto all’interno del tappo del serbatoio dell’autovettura.
Subito i carabinieri hanno esteso la perquisizione nella sua abitazione dove hanno trovato altri 75 grammi di cocaina e 30 grammi di hashish.
Tutta la droga è stata sequestrata e il soggetto è stato tratto in arresto e dopo il foto segnalamento è stato tradotto in regime di arresti domiciliari.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cocaina nascosta nel tappo del serbatoio della macchina: in manette

MONTALTO – Nella serata di ieri i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Tuscania, durante un posto di controllo sulla strada Aurelia, hanno fermato una macchina di grossa cilindrata che poteva essere di interesse operativo. 

Visto l’ atteggiamento del conducente,  un 54 enne di origini romane, hanno deciso di perquisire l’ autovettura, nonostante la prima ispezione fosse momentaneamente negativa. I carabinieri non sono rimasti convinti dall’ atteggiamento del soggetto, ed hanno approfondito minuziosamente  la perquisizione, rinvenendo un pacchetto con 2,65 grammi di cocaina, nascosto all’ interno del tappo del serbatoio dell’ autovettura.

Subito hanno esteso la perquisizione nella sua abitazione dove hanno trovato altri 75 grammi di cocaina e 30 grammi di hashish.

Tutta la droga è stata sequestrata e il soggetto è stato tratto in arresto e dopo il foto segnalamento è stato tradotto in regime di arresti domiciliari.

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###