Edoardo Rixi viceministro con delega a porti e logistica

ROMA – Il Consiglio dei Ministri del 13 settembre 2018 ha nominato il sottosegretario Edoardo Rixi viceministro alle Infrastrutture e trasporti con delega ai Porti, navigazione interna, logistica ed edilizia speciale. "Ringrazio il premier Conte e tutti i ministri per la fiducia che mi hanno voluto dare" ha scritto il viceministro sulla sua pagina Fb.
Una nomina annunciata da tempo, soprattutto perché l'accordo di Governo tra Cinquestelle e Lega prevede che a fianco di un ministro di un partito ci sia un vice-ministro dell'altro.  Rixi ha ampi poteri nelle questioni relative al trasporto di merci, perché la sua delega comprende i porti, la logistica e la navigazione interna, oltre che all'edilizia speciale (che potrebbe comprendere anche la ricostruzione del viadotto dell'A10 a Genova che sostituirà il ponte Morandi).

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Lavoratori Guerrucci in sciopero davanti Tvn

CIVITAVECCHIA – Parte la protesta di operai e sindacati della ditta Guerrucci con un primo sciopero di due ore. Operai e sindacati si sono radunati questa mattina davanti ai cancelli della centrale Enel di Torrevaldaliga Nord prima del turno delle 9. La motivazione è la decisione dei vertici della ditta di non pagare i buoni pasto ai dipendenti. Una protesta annunciata già nei giorni scorsi. Un taglio sulla busta paga che desta preoccupazione. Il segretario generale della Fiom Cgil Civitavecchia – Roma nord e Viterbo ha dichiarato ai microfoni di Trc: «L’azienda ha preannunciato azioni ancora più dure, che saranno prese senza passare dai sindacati. Alla ditta Guerrucci lavorano 140 persone – ha spiegato – noi ci stiamo impegnando per fare un tavolo unico, senza separare operai da impiegati, per tutelare tutti».

La problematica deriva dal nuovo appalto per le pulizie industriali vinto dalla ditta Guerrucci e dalla Sae (società di Lecce). Il responsabile dell’Usb Lavoro privato Civitavecchia ha dichiarato che:  «L’azienda dice che gli introiti sono diminuiti ma il lavoro c’è. Il problema è che Enel spende meno e, a cascata, le imprese a loro volta pagano di meno. Chi ci rimette è l’operaio – ha ricordato – che, come nel caso della ditta Guerrucci e dell’appalto alla centrale di Torrevaldaliga Nord, lavora anche di più rispetto a prima, ma guadagna di meno». Casafini ha spiegato che la vicenda ha suscitato l’interesse di Palazzo del Pincio e che nei giorni scorsi c’è stato un incontro con amministrazione e azienda. Per i sindacati però è importante che al tavolo siedano anche i rappresentanti Enel, che presto saranno convocati dal Comune. Per Bonomi è fondamentale che venga affrontato il problema degli appalti alla centrale di Tvn, «oggi parliamo della ditta Guerrucci, ma un domani potrebbe toccare ad un’altra impresa e questo non è più tollerabile. È impensabile che una centrale che invecchia e, quindi, ha bisogno di più manutenzione, registri – conclude duro – una diminuzione degli investimenti per i lavori».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Stefano della Corte campione regionale

di ROMINA MOSCONI

TOLFA – Ancora soddisfazione per il bravissimo cavaliere di Tolfa Stefano Della Corte che con prestazioni super ha allungato la sua striscia positiva fatta di vittorie. Al campionato regionale di Monta da Lavoro il super campione tolfetani ha fatto la triplete sbaragliando tutti gli avversari. 
Della Corte si è, infatti, diplomato  campione regionale 2018 vincendo 3 prove su 3. 
Il cavaliere collinare, infatti, è arrivato primo nell’addestramento, primo nell’attitudine e primo nella gimkana. «Grazie a mio fratello e alla mia famiglia per l’appoggio e, soprattutto – spiega Stefano Della Corte – al nostro grandissimo istruttore e addestratore dei cavalli Giulio Piombo. 
Tanto sacrificio e tanta passione mi hanno aiurato a salire sul gradino piu’ alto del podio». 
Complimenti a Della Corte dal sindaco Luigi Landi e dall’amministrazione comunale di Tolfa ma anche da tutti i tolfetani: la notizia della vittoria è stata annunciata domenica sera dopo la tombolata e tutti i numerosi presenti hanno applaudito alla vittoria.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Morelli-Cerveteri: il binomio non coesiste

Fabrizio Morelli fa un passo indietro, non c’èrano le condizioni per riprendere la sua avventura con il Cerveteri dopo che nei giorni è stata annunciata la sua investitura nel settore giovanile. Porte chiuse, dunque, per l’ex calciatore verde azzurro, che aveva preso del tempo per pensarci.  
«Mi dispiace per Fabio Ciampa e il presidente Ranieri, con i quali mi sono trovato in sintonia. Non è stata la stessa cosa con  altri dirigenti, i quali non hanno approvato il mio incarico. Cerveteri rimane un mio desiderio, in futuro spero di esserci – ha detto Morelli».
 Una scelta che evidenzia un po’ di instabilità all’intendo del club, con il presidente Ugo Ranieri alle prese con un’avventura del tutto nuova,  a lui sconosciuta. Ma bisogna dargli tempo, non chiedere tutto e subito. 
Intanto il dg Ciampa sta concludendo un paio di trattative e a giorni potrebbe esserci il si di Danilo Bacchi, lo scorso anno in D con il Fregene, un passato a Celano e Gela.  
La squadra, poi, sarà rafforzata da molti elementi già militanti in questa squadra, un ritorno di almeno 5 giocatori, tra l’altro di Cerveteri.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Rifiuti, Luigi Landi: “Si apra un tavolo interistituzionale"

TOLFA – «Tolfa è pronta ad ospitare un tavolo interistituzionale volto ad affrontare il problema rifiuti, al fine di scongiurare l’arrivo dell’immondizia della capitale sul nostro territorio». Questo quanto affermato domenica con un comunicato dal sindaco di Tolfa Luigi Landi, il quale ha ripreso l’appello del deputato tolfetano Alessandro Battilocchio (FI) e le varie disponibilità emerse in questi giorni da quasi tutti i rappresentanti del territorio a discutere sul tema. «Invito – ha aggiunto Landi – tutti i sindaci e le amministrazioni locali, oltre agli eletti presso le istituzioni sovra-comunali nella nostra cittadina, al fine di poter discutere con serenità ma con estrema determinazione questo tema importante per il nostro futuro. Non possiamo più subire scelte dettate dall’alto senza il nostro preventivo coinvolgimento: come amministratori locali abbiamo il compito di tutelare e difendere il nostro territorio”. Dopo l’annuncio il sindaco Landi è passato ai fatti: Landi ha infatti convocato la riunione annunciata coi sindaci del territorio e i rappresentanti istituzionali per mercoledì prossimo alle ore 21 presso il Comune di Tolfa. Oltre ai primi cittadini di Allumiere e di Civitavecchia e al commissario di Santa Marinella, sono stati invitati a partecipare anche gli eletti presso la Regione Lazio De Paolis, Tidei, Minnucci e Porrello, Manunta per la città metropolitana, Battilocchio e Grande per la Camera dei Deputati e il senatore Battistoni. «Si tenterà così di fare il punto sulla situazione del trasferimento dei rifiuti da Roma a Civitavecchia – conclude Landi – con l’obiettivo di cercare delle soluzioni per scongiurare tale ipotesi». Intanto ferma contrarietà alla decisione della Regione di portare i rifiuti di Roma a Civitavecchia è espressa dal consigliere comunale di opposizione di Allumiere, Giovanni Sgamma: «Sono fermamente contrario alla soluzione proposta dalla Determinazione n G07509 dell’11 giugno 2018  proposta n.9533 dello stesso giorno effettuata dalla Direzione Regionale Politiche Ambientali e ciclo dei rifiuti con oggetto che prevede dal primo luglio il trasferimento di circa 160.000 MC nei lotti 2 e 3 di rifiuti prodotti dal Comune di Roma. Questa soluzione proposta dalla Regione Lazio è una scappatoia per il presidente Zingaretti per evitare il commissariamento e quindi un nuovo fallimento della sua gestione della regione stessa. Mi auguro che tale determina venga annullata o quantomeno rivista, spero vivamente  che i consiglieri regionali del territorio che fanno parte della «fantomatica» maggioranza presente in consiglio riescano a far fare un passo indietro al loro capo, e non facciamo uno scarica barile con il sindaco di Roma Virginia Raggi sulla questione ed intanto a pagarne le spese saremo noi ed il nostro territorio».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

"Rifiuti, si apra un tavolo interistituzionale"

TOLFA – «Tolfa è pronta ad ospitare un tavolo interistituzionale volto ad affrontare il problema rifiuti, al fine di scongiurare l’arrivo dell’immondizia della capitale sul nostro territorio». Questo quanto affermato domenica con un comunicato dal sindaco di Tolfa Luigi Landi, il quale ha ripreso l’appello del deputato tolfetano Alessandro Battilocchio (FI) e le varie disponibilità emerse in questi giorni da quasi tutti i rappresentanti del territorio a discutere sul tema. «Invito – ha aggiunto Landi – tutti i sindaci e le amministrazioni locali, oltre agli eletti presso le istituzioni sovra-comunali nella nostra cittadina, al fine di poter discutere con serenità ma con estrema determinazione questo tema importante per il nostro futuro. Non possiamo più subire scelte dettate dall’alto senza il nostro preventivo coinvolgimento: come amministratori locali abbiamo il compito di tutelare e difendere il nostro territorio”. Dopo l’annuncio il sindaco Landi è passato ai fatti: Landi ha infatti convocato la riunione annunciata coi sindaci del territorio e i rappresentanti istituzionali per mercoledì prossimo alle ore 21 presso il Comune di Tolfa. Oltre ai primi cittadini di Allumiere e di Civitavecchia e al commissario di Santa Marinella, sono stati invitati a partecipare anche gli eletti presso la Regione Lazio De Paolis, Tidei, Minnucci e Porrello, Manunta per la città metropolitana, Battilocchio e Grande per la Camera dei Deputati e il senatore Battistoni. «Si tenterà così di fare il punto sulla situazione del trasferimento dei rifiuti da Roma a Civitavecchia – conclude Landi – con l’obiettivo di cercare delle soluzioni per scongiurare tale ipotesi». Intanto ferma contrarietà alla decisione della Regione di portare i rifiuti di Roma a Civitavecchia è espressa dal consigliere comunale di opposizione di Allumiere, Giovanni Sgamma: «Sono fermamente contrario alla soluzione proposta dalla Determinazione n G07509 dell’11 giugno 2018  proposta n.9533 dello stesso giorno effettuata dalla Direzione Regionale Politiche Ambientali e ciclo dei rifiuti con oggetto che prevede dal primo luglio il trasferimento di circa 160.000 MC nei lotti 2 e 3 di rifiuti prodotti dal Comune di Roma. Questa soluzione proposta dalla Regione Lazio è una scappatoia per il presidente Zingaretti per evitare il commissariamento e quindi un nuovo fallimento della sua gestione della regione stessa. Mi auguro che tale determina venga annullata o quantomeno rivista, spero vivamente  che i consiglieri regionali del territorio che fanno parte della «fantomatica» maggioranza presente in consiglio riescano a far fare un passo indietro al loro capo, e non facciamo uno scarica barile con il sindaco di Roma Virginia Raggi sulla questione ed intanto a pagarne le spese saremo noi ed il nostro territorio».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Ladispoli, arriva lo Sportello degli animali

LADISPOLI – La città balneare di Ladispoli avrà il suo Sportello degli Animali. Obiettivo: accogliere segnalazioni e dare informazioni in merito ad essi al fine di migliorarne il benessere. Come spiegato dall'amministrazione comunale, infatti, sul territorio, insistono diverse colonie feline, riconosciute e censite dal servizio veterinario della Asl, ora però queste colonie rischiano di proliferare sempre a dismisura a causa della momentanea sospensione, annunciata dalla stessa azienda sanitaria, dell'attività di sterilizzazione dei gatti presenti proprio all'interno delle colonie feline.Proprio per evitare ciò l'amministrazione ha deciso di stipulare delle convenzioni con gli studi medici veterinari locali per procedere alla sterilizzazione dei felini liberi. A occuparsi della cattura e del trasporto degli animali negli studi veterinari, saranno le associazioni di volontariato del territorio.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Marietta Tidei vicepresidente della commissione Attività produttive: gli auguri di Fabio Angeloni, responsabile Economia del Pd provinciale

CIVITAVECCHIA – "Giunge all’inizio di un ciclo economico delicatissimo la nomina di Marietta Tidei a Vice presidente della Commissione Attività produttive della Regione. Un ciclo – sottolinea Fabio Angeloni Responsabile Economia del PD provincia Roma – che verrà segnato dalla chiusura delle centrali a carbone (annunciata dal governo uscente per il 2024) e che spero veda sempre di più il porto come fabbrica delle opportunità per tutta la comunità cittadina del territorio".
"Ci sono proposte che vanno costruite dal Comune e dall’Authority insieme alla Regione proprio attraverso la Commissione attività produttive – prosegue Fabio Angeloni – Penso alla richiesta che questo territorio venga riconosciuto come area de-industrializzata e depressa, alla stregua di Bagnoli, alla Zona Economica speciale alle spalle del porto con due iniziative di sviluppo precise:  il bio alimentare e la bio pesca, destinate al mercato della Capitale ed estero e la  logistica delle Emergenze umanitarie (Emergency Supply Chain). A Marietta formulo per questo i migliori auguri di buon lavoro".

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###