Oltre 3mila visitatori per ''Terme in fiore''

CIVITAVECCHIA – La V edizione di ‘’Terme in fiore’’ è un successo. Grande affluenza di pubblico con oltre 3mila visitatori per l’evento organizzato dalla Pro loco cittadina, in collaborazione con la società Genomega di Antonella Rocchi e Stefano Borghetti (curatore del verde della mostra). Un week end che ha visto un riuscito connubio tra storia e natura che ancora una volta si consolida come appuntamento tradizionale per tutti gli appassionati di piante e non solo.

Oltre 40 gli espositori che hanno rappresentato l’Italia dalla Sicilia al Piemonte con le loro essenze rare ed insolite che hanno arricchito di colori e profumi le splendide Terme Taurine.

Oltre tremila i visitatori provenienti dal comprensorio, dal viterbese e soprattutto da Roma grazie ad una capillare divulgazione dell’evento.

“Da ringraziare – ha detto il presidente della Pro loco di Civitavecchia Maria Cristina Ciaffi – a tal proposito i ragazzi della IV BL del Liceo linguistico cittadino Galileo Galilei e le professoresse Anna Maria Pucacco, Sandra Angeloni e Simona Fiori, che nell’ambito del progetto di alternanza scuola lavoro hanno promosso con entusiasmo l’evento”.

Soddisfazione per le numerose adesioni alle visite delle antiche rovine guidate da Vittorio Tagliani e per il successo dell’iniziativa. La presidente e il consiglio direttivo ringraziano gli infaticabili volontari dell’associazione che hanno contribuito fattivamente alla riuscita dell’evento.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Fondazione Cariciv, tra new entry e risparmi

CIVITAVECCHIA – Continua l’attività di risanamento della Fondazione Cariciv da parte del presidente Gabriella Sarracco. Negli ultimi giorni sono stati messi in affitto diversi parcheggi situati nei pressi dell’ente che negli anni passati venivano utilizzati da impiegati e dirigenti dell’ente di origine bancaria. La stessa Fondazione ha trovato vecchi fondi e redatto un bando da 60 mila euro, precedentemente non previsto, realizzato per le associazioni del territorio.

Il presidente Sarracco anche nel corso della premiazione dell’ultimo evento promosso e finanziato (il festival dell’iperrealismo) non ha mancato di ripetere che “La Fondazione, nonostante il momento difficile, non smetterà di essere vicino al territorio soprattutto negli eventi e per i progetti che da anni portano nel territorio cultlura e beneficenza”.

Per quanto riguarda invece la struttura dell’ente, previste per i prossimi giorni new entry. Bruno Ricci, ex candidato sindaco a Santa Marinella, dimessosi dall’organo di indirizzo proprio per la scesa in politica, verrà sostituito da uno dei nomi proposti dal sindaco di Santa Marinella Pietro Tidei: il commercialista Marco Fava, l’ex generale dei Carabinieri Leonardo Rotondi e l’ex portavoce di Tidei a Civitavecchia Fabio Angeloni.

I tre candidati scelti da Tidei con l’avallo dei sindaci del comprensorio dovranno consegnare nei prossimi giorni i propri curriculum e l’organo di indirizzo attraverso questi sceglierà il successore di Bruni.

Il candidato scelto dalla terna di Tidei non sarà l’unico ad entrare nell’organo decisionale della Fondazione. L’entrata nel cda di Luca Marconi ha infatti liberato la casella occupata dal consorzio universitario.

Saranno quindi i rappresentanti del Pincio, dell’università La Tuscia e della stessa Fondazione a proporne uno all’organo di indirizzo che ratificherà l’entrata del sostituto di Marconi.

Il nuovo organo di indirizzo avrà comunque vita breve, il prossimo anno sarà infatti l’ultimo per quanto riguarda questo difficile, tormentato e particolare mandato.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

''Una barca rimessa in condizioni di galleggiare''

S. MARINELLA – Dagli uffici della segreteria del sindaco si punta a diffondere una informazione che sia più vicina alla realtà dei fatti, che non quella che esternano gli internauti su facebook. La nuova giunta ci tiene a far conoscere alla cittadinanza le cose fatte per risolvere gli annosi problemi che hanno portato il Comune al dissesto e per pubblicizzare le attività svolta negli ultimi due mesi, lascia campo ad un suo rappresentante, con il compito di postare sui social network messaggi indirizzati a far conoscere la verità. «C’è ancora molto lavoro da fare poco tempo a disposizione – spiega Fabio Angeloni – c’è da dire subito che il bilancio sta in piedi perché i colossali debiti sono stati gettati alle spalle e saranno gestiti dai tre commissari di governo. La commissaria prefettizia aveva lasciato una bozza di bilancio 2018 con un deficit tra entrate e uscite di tre milioni di euro, il lavoro di questi giorni estivi ha portato a definire un bilancio che è comunque di emergenza. Basti pensare che per tappare le buche ci sono appena 25 mila euro. Sui tre milioni trovati, va detto che la metà sono nuove entrate ed il grosso lo fa l’addizionale Irpef che, per legge, in caso di dissesto, viene portata al massimo. Un’ altra metà viene dai primi tagli, mai lineari, ma per minori spese per il personale, e soprattutto dalla revisione dei contratti di fornitura. Vi sembra normale che per l’informatica il Comune dovrebbe spendere più di 1500 euro l’anno per dipendente? Non sono state toccate le spese per il sociale, in gran parte la revisione è possibile proprio partendo dal dissesto che certifica una situazione di fatto, il Comune non ha i soldi per reggere gli impegni presi dalla precedente giunta spendacciona ed arrogante». «Nel 2019 ci sarà la ripresa – fa sapere Angeloni – ma seguiranno altri tagli ed altre economie a cominciare dalle partecipate. Vi sembra normale che un’ora di lavoro di una donna delle pulizie costi 25 euro? O che in un Comune che conta 92 dipendenti, ci siano 13 servizi ed altrettanti capi con indennità, e 50 tra servizi e uffici? Quindi fa bene il sindaco a sottolineare che la barca è stata rimessa in condizioni di galleggiamento. Ora deve riaccendere i motori, uscire dalle secche e riprendere il mare aperto ma non è una manovra affatto facile”. «Due considerazioni finali – conclude Angeloni – quello ereditato non è solo un Comune in dissesto, ma un vero e proprio disastro finanziario, un caos scientifico. Seconda considerazione, chi dice che il dissesto si poteva evitare, o è in malafede o è assolutamente fuori di testa, e questo è bene che i cittadini lo sappiano, magari in futuro se lo ricorderanno pure».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Tra due settimane la decisione sul dissesto

S. MARINELLA – Bisognerà attendere quindici giorni, per sapere se il sindaco Tidei deciderà di procedere al dissesto finanziario o se tenterà una strada diversa. “Si è svolta ieri mattina, presso l’ufficio del Sindaco, la riunione del gruppo di esperti che hanno passato al setaccio la situazione finanziaria del Comune. Presenti, oltre al Sindaco Pietro Tidei, il segretario generale Cogliano, i responsabili degli uffici Peretti, Verzilli e Maia per il Comune, Lucidi, Venanzi, Angeloni, Minghella, Romano e Rapalli, il consigliere comunale Bianchi e il personale del Ministero e della Prefettura. Si è discusso sugli scenari ipotizzabili, considerato lo stato di degrado dei conti del Comune e la scarsezza delle risorse disponibili. Tutti i presenti sono stati concordi sulla necessità di preparare un intervento a livello ministeriale che possa colmare le sperequazioni esistenti tra amministrazioni comunali che hanno le medesime caratteristiche demografiche e territoriali in tema di utilizzo delle risorse fiscali e della loro disponibilità. In attesa di questo, si è convenuto anche sul fatto che ogni decisione in merito, circa l’avvio della procedura di dissesto o del tentativo di riequilibrio della situazione finanziaria, non può prescindere da una due diligence, quindi un’analisi approfondita dei fatti e dei dati contabili, che costituirà la base di partenza per ogni decisione. Ogni mossa poi dovrà essere sottoposta alla ratifica del Consiglio Comunale che necessita quasi dei medesimi tempi per la prima convocazione e la procedura di insediamento. Tra tutti quelli chiamati al capezzale di un’amministrazione sull’orlo della bancarotta, proprio gli esponenti del Ministero e della Prefettura si sono espressi per la dichiarazione di dissesto, come argomentato già dal Commissario straordinario Caporale, non appena ottenuta la relazione dell’8 giugno. Tuttavia, il Sindaco Tidei, ha ritenuto di dover prendere la via della verifica preventiva della situazione di pre dissesto istituendo una commissione incaricata della attività di due diligence e di reperire soluzioni immediate per evitare la paralisi dell’Ente. Di seguito cominceranno le attività del Consiglio Comunale e degli organi politici di gestione, quindi la riserva intorno alla quale si sono sciolti i lavori stamattina verrà definitivamente sostituita da un provvedimento entro due settimane.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Rifiuti: mozione urgente del Pd

CIVITAVECCHIA – Una mozione urgente, presentata dai consiglieri del Pd Marco Piendibene, Paola Rita Stella, Marco Di Gennaro e Mirko Mecozzi, per chiedere al sindaco «quali iniziative intende intraprendere per scongiurare la sciagurata ipotesi di divenire di fatto la discarica di Roma e con ciò gravare il nostro territorio di una ulteriore servitù che comporterebbe un nuovo dazio ambientale insopportabile. Se non sia il caso – si legge – di avviare contatti con la sindaca Virginia Raggi al fine di sollecitare una individuazione dei siti, da proporre alla Regione Lazio, che escludano definitivamente il comprensorio di Civitavecchia tra i possibili siti di smaltimento definitivo dei rifiuti della Capitale. E se non sia anche il caso di attivare urgentemente un contatto con il Governo per rappresentare l’eccezionalità della situazione ambientale del nostro territorio non escludendo ogni possibile sinergia interna al Movimento 5 Stelle al fine di scongiurare qualsiasi ipotesi di discarica al servizio di Roma». Anche il dem Fabio Angeloni chiama in causa il primo cittadino, dicendogli di averlo avvertito già lo scorso anno di questa eventualità, «non opponendosi alla “individuazione delle aree idonee alla localizzazione degli impianti di gestione dei rifiuti” sollecitato dalla sindaca di Roma, Virginia Raggi». Per il coordinatore di Forza Italia Roberto D’Ottavio «è doloroso per la popolazione di Civitavecchia e del suo comprensorio assistere al rimpallo di responsabilità tra M5S e centrosinistra. Il tutto, con lo scenario di un gioco delle tre carte alle spalle del nostro territorio. Iniziare con una discarica vuol dire fare di Civitavecchia un probabile centro di raccolta rifiuti che rovinerebbe per sempre i progetti che abbiamo in mente per la città e per i giovani. Siamo pronti ad organizzare una manifestazione. Non c’è una progettualità per la città, un progetto per il lavoro e neanche un’idea di sviluppo».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Grande successo per la Giornata Nazionale dello Sport

LADISPOLI – Grande successo ieri per la Giornata Nazionale dello Sport 2018. Sono state circa 30 le associazioni sportive del territorio che sin dalla mattina hanno invaso le vie principali della città balneare allietando i passanti con esibizioni sportive. "Sapevamo di aver accettato una sfida enorme – ha detto l'assessore alla Cultura e allo Sport Marco Milani – ma abbiamo saputo gestirla al meglio e il successo è stato completo. Grazie anche al bel tempo Ladispoli si è offerta ai tanti ragazzi e sportivi che hanno colorato ogni angolo rendendo la giornata storica al punto che una troupe del Tg1 ha realizzato un servizio andato in onda nel tg Rai delle 13 e delle 20, parlando della giornata dello Sport, sottolineando come Milano e Ladispoli fossero state le città più attive in Italia, mentre scorrevano le immagini dei nostri atleti in azione”.

La festa è proseguita, in serata, in un'aula consiliare gremita di ragazzi. E proprio qui gli amministratori di palazzo Falcone (presente anche il presidente Coni Lazio Viola e l'onorevole Alessandro Battilocchio) hanno premiato l'atleta dell'anno. Miglior atleta femminile della stagione, la boxeur Valentina Angiolini. Al pattinatore Daniele Di Stefano è andato il premio di miglior atleta dell'anno, mentre il trofeo per la miglior squadra è stato assegnato alla Volley Ladispoli Femminile di B2. Tra gli altri premi sono stati consegnati qualli per il miglior gesto di Fair Play: Unione Rugby Ladispoli, ASD GYN, Alsium e Associazione Velica. I premi speciali hanno riguardato: Alfrdo Tonini detto il Fornaretto, Cinzia Angeloni, il maestro Carmine Autullo, Karin Mizzi, Roberto D’Amico e Stefano Mareschi. Menzioni d’onore a: Nicole Cicillini, US Ladispoli, Giorgia Feroci e Anthony Oblitas, Marco Cugini e Davide Lapenna.

“Un successo senza precedenti ottenuto da un lavoro di squadra – ha concluso Milani – e per questo ringrazio, i delegati, i volontari, le associazioni che hanno offerto il loro aiuto, gli sponsor e chiunque abbia contribuito alla riuscita dell’evento”.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Marietta Tidei vicepresidente della commissione Attività produttive: gli auguri di Fabio Angeloni, responsabile Economia del Pd provinciale

CIVITAVECCHIA – "Giunge all’inizio di un ciclo economico delicatissimo la nomina di Marietta Tidei a Vice presidente della Commissione Attività produttive della Regione. Un ciclo – sottolinea Fabio Angeloni Responsabile Economia del PD provincia Roma – che verrà segnato dalla chiusura delle centrali a carbone (annunciata dal governo uscente per il 2024) e che spero veda sempre di più il porto come fabbrica delle opportunità per tutta la comunità cittadina del territorio".
"Ci sono proposte che vanno costruite dal Comune e dall’Authority insieme alla Regione proprio attraverso la Commissione attività produttive – prosegue Fabio Angeloni – Penso alla richiesta che questo territorio venga riconosciuto come area de-industrializzata e depressa, alla stregua di Bagnoli, alla Zona Economica speciale alle spalle del porto con due iniziative di sviluppo precise:  il bio alimentare e la bio pesca, destinate al mercato della Capitale ed estero e la  logistica delle Emergenze umanitarie (Emergency Supply Chain). A Marietta formulo per questo i migliori auguri di buon lavoro".

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Per la Tidei vice presidente gli auguri del Responsabile Economia del PD provinciale

CIVITAVECCHIA – "Giunge all’inizio di un ciclo economico delicatissimo la nomina di Marietta Tidei a Vice presidente della Commissione Attività produttive della Regione. Un ciclo – sottolinea Fabio Angeloni Responsabile Economia del PD provincia Roma – che verrà segnato dalla chiusura delle centrali a carbone (annunciata dal governo uscente per il 2024) e che spero veda sempre di più il porto come fabbrica delle opportunità per tutta la comunità cittadina del territorio".
"Ci sono proposte che vanno costruite dal Comune e dall’Authority insieme alla Regione proprio attraverso la Commissione attività produttive – prosegue Fabio Angeloni – Penso alla richiesta che questo territorio venga riconosciuto come area de-industrializzata e depressa, alla stregua di Bagnoli, alla Zona Economica speciale alle spalle del porto con due iniziative di sviluppo precise:  il bio alimentare e la bio pesca, destinate al mercato della Capitale ed estero e la  logistica delle Emergenze umanitarie (Emergency Supply Chain). A Marietta formulo per questo i migliori auguri di buon lavoro".

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Angeloni (Pd): ''Numeri del porto positivi, solidarietà politica a Di Majo''

CIVITAVECCHIA – "Nel porto dei veleni è in atto una vera e propria bonifica firmata Di Majo e Macii in nome della legalità e della riforma". Lo sottolinea l'esponente del Pd Fabio Angeloni. "Il cambiamento è profondo e inizia dall’interno dell’Adsp: dirigenti dimessi, rimossi ed emarginati. La reazione è scomposta – ha aggiunto – con i politici che restano aggrappati alle poltrone, come il grillino Fortunato da due mesi decaduto dal Comitato Portuale ma mai sostituito dal sindaco Cozzolino, Port Mobility che fa scattare il ricatto dell’occupazione, il caso delle tariffe Total Erg che finisce in Senato. Tra dispute e veleni la difesa del posto di lavoro è l’unico obiettivo da difendere, l’unico per il quale la politica – tutta insieme – deve ora spendersi, accompagnata da un sindacato che sappia interpretare la trasformazione in atto".

Per il resto, come evidenziato dallo stesso Angeloni, "è bene che Di Majo abbia mani libere e solidarietà politica ad accompagnarlo: finché i numeri saranno positivi, e quelli della sua gestione  fin qui lo sono – ha concluso – possono lamentarsi quanto vogliono".

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Angeloni (Pd): "Nel porto dei veleni è partita la riforma. Inaccettabili i ricatti sull'occupazione"

CIVITAVECCHIA – "Nel porto dei veleni è in atto una vera e propria bonifica firmata Di Majo e Macii in nome della legalità e della riforma". Lo sottolinea l'esponente del Pd Fabio Angeloni. "Il cambiamento è profondo e inizia dall’interno dell’Adsp: dirigenti dimessi, rimossi ed emarginati. La reazione è scomposta – ha aggiunto – con i politici che restano aggrappati alle poltrone, come il grillino Fortunato da due mesi decaduto dal Comitato Portuale ma mai sostituito dal sindaco Cozzolino, Port Mobility che fa scattare il ricatto dell’occupazione, il caso delle tariffe Total Erg che finisce in Senato. Tra dispute e veleni la difesa del posto di lavoro è l’unico obiettivo da difendere, l’unico per il quale la politica – tutta insieme – deve ora spendersi, accompagnata da un sindacato che sappia interpretare la trasformazione in atto".

Per il resto, come evidenziato dallo stesso Angeloni, "è bene che Di Majo abbia mani libere e solidarietà politica ad accompagnarlo: finché i numeri saranno positivi, e quelli della sua gestione  fin qui lo sono – ha concluso – possono lamentarsi quanto vogliono".

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###