La Vecchia lavora a fari spenti

di MATTEO CECCACCI

Il calciomercato apre ufficialmente i battenti lunedì 3 dicembre, ma il Civitavecchia Calcio 1920 già ha messo a segno il primo colpo la scorsa settimana acquistando il pregiato attaccante classe 2000 Edoardo Filoia, svincolato dal club marchigiano della Sambenedettese, dove ha militato nella categoria Berretti vantando anche due presenze in Serie C con il tecnico Giorgio Roselli. Poi l’addio per motivi di studio, il ritorno nella capitale e poco dopo il trasferimento a Civitavecchia, dove già si è contraddistinto all’interno della rosa, soprattutto nell’amichevole giocata sabato scorso alla Cavaccia contro l’Allumiere di Nico Rogai, team militante in Prima Categoria, vinta all’inglese grazie ai sigilli di Filoia e del 2001 Daniele Belloni.
Un primo acquisto, dunque, azzeccato, ci verrebbe da dire, ma la prova del nove sarà vederlo giocare domenica sul manto erboso del Montespaccato, quando andrà in scena la 12^ giornata di campionato dopo la sosta causata dal fermo degli arbitri. Allo stesso tempo, però, la società nerazzurra di patron Ivano Iacomelli è a caccia di rinforzi, ma sui nomi per ora bocche assolutamente cucite, ma quel  che è certo, però, sono i ruoli che hanno bisogno di supporto, ovvero il reparto difensivo e il centrocampo. In difesa serve un esperto da affiancare a capitan Boriello, mentre in mezzo al campo un esterno, sempre over, che possa aiutare quel Gianluca Nuti che tanto bene sta facendo e in attacco dopo Filoia si attende solo il rientro di bomber Cerroni, perché quando avverrà sarà tutta un’altra storia, o meglio ancora, tutto un altro Civitavecchia Calcio 1920.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cpc e Corneto provano ad accorciare sulla vetta

Nell’undicesima giornata del campionato di Promozione, la Cpc2005 fa visita al Canale Monterano. Dopo la vittoria interna a spese del Montefiascone, in cui si sono ritrovati gol e determinazione, c’è la trasferta in terra viterbese per gli uomini di Caputo. Se da una parte vincere è l’obiettivo primario, dall’altra l’occhio va alle sfide delle dirette concorrenti di questa rincorsa al primato. La capolista Monti Cimini in casa affronterà il Pian due Torri, la seconda in graduatoria, la Vigor, a un punto di distanza, sarà impegnata invece sul campo del Montefiascone, mentre la Corneto, a pari punti coi portuali e con tre punti di distanza dalla vetta, affronterà il Bomarzo al Bonelli. Per la trasferta dei portuali, il Canale viene dall’importante vittoria ottenuta in casa dell’ostico Pian due Torri, in una classifica che li vede ora in un confortante ottavo posto. Da un campionato anomalo dove il divario tra le prime della classe e il resto del gruppo è più che evidente, perdere terreno nelle sfide sulla carta più soft potrebbe diventare pericoloso. La Csl Soccer di patron Vitaliano Villotti, sfida il fanalino di coda Aurelio Roma, con soli due punti all’attivo. Alle 11, i rossoblù del tecnico Daniele Fracassa, saranno impegnati nella Capitale per cercare di espugnare l’ostico campo e tornare a vincere in trasferta. I leoni, infatti, non fanno bottino pieno fuori dal “Gagliardini” da ben cinque partite di fila tra campionato e Coppa Italia. Giovedì scorso la Csl ha giocato anche un’amichevole con il Montalto di Salipante, compagine che milita in Eccellenza. Il tecnico civitavecchiese schiererà il 3-5-2, saranno assenti Gaeta e Siani per problemi fisici, mentre Luca Bresciani è in dubbio. Una sfida, dunque, tutta da vivere per una Csl che vuole avvicinarsi il più possibile alla vetta. «Francamente ci stiamo provando – dice il ds D’Aponte – nulla accade per caso ci tengo a sottolinearlo, il parco giocatori è di livello, l’ambiente ha le sue diatribe come tutte le famiglie calcistiche e non, ma nel complesso è coeso, le motivazioni a spingerci oltre un limite, aumentano ogni giorno, dobbiamo lavorare con umiltà però, verranno momenti meno belli e li dovremmo essere lucidi». Oggi pomeriggio alle 14.30 al Tamagnini, saranno di scena in un derby che si preannuncia molto bello, il Santa Marinella e il Tolfa. I tirrenici dovranno fare i conti con gli infortunati perché, a quanto sembra, sia Iacobucci (capocannoniere dei rossoblù con sei gol realizzati) per un ginocchio gonfio che Rosati, sofferente di una distorsione, dovranno saltare questa gara. «Il Tolfa e un’ottima squadra – dice mister Morelli – difficile da affrontare, forte agonisticamente e se vuoi batterla devi giocartela con la concentrazione giusta. Noi, se non diamo il 101 per cento delle nostre possibilità, non facciamo nulla. Purtroppo la rosa è ancora corta e abbiamo delle assenze, quindi serviranno due centrocampisti un attaccante alla riapertura del mercato dicembrino. Finalmente ho visto uno spogliatoio coeso e questo produce molto ottimismo». Sull’altra sponda mister Sperduti sarà privo di Cascianelli e Mecucci. «Troveremo una squadra diversa rispetto a quella affrontata in Coppa Italia – spiega il tecnico collinare – ora ha più fiducia di se stessa, dopo il successo di domenica scorsa con il Cerveteri. Dovremo far fronte ad un gruppo agguerrito che ci aspetta per confermare il loro buon momento. È una partita importante dove ci sono tre punti in palio, ma noi l’abbiamo preparata bene. Grande rispetto per loro, nonostante la differenza in classifica. Non abbiamo obiettivi particolari in questa stagione, ma con il Santa Marinella giocheremo per vincere». Gara tutta da giocare tra il Città di Cerveteri e l’Urbetevere. Questa mattina al “Galli”, mister Zeoli dovrà rinunciare ai soliti Bacchi, D’Amelio e Paris oltre a Giustini squalificato. Tre sconfitte nelle ultime quattro gare per i verdazzurri. «Ho visto una squadra moscia domenica con il Santa Marinella – dice il presidente Ranieri – bisogna partire sempre dal fatto che stiamo giocando tre gare a settimana con 12-13 giocatori in organico, dunque dobbiamo stare vicini alla squadra perchè siamo in un momento difficile. Dobbiamo andare avanti domenica per domenica e cercare di rimetterci in carreggiata. È vero che con il Santa Marinella non dovevamo perdere, ma bisogna capire che mister Zeoli deve sopportare delle grosse difficoltà di effettivi a disposizione. Questa rosa oggettivamente non è da quarto posto né prima con Silvestri e né ora con Zeoli. Basta guardare le rose delle squadre che occupano i primi sei sette posti della classifica per rendersene conto». Pronostico tutto a favore per il Corneto Tarquinia che questa mattina in casa, nella gara contro un Bomarzo privo di Daniele Ingiosi che nei giorni scorsi ha lasciato la comitiva. Del Canuto avrà tutta la rosa a disposizione, eccezion fatta di Vincenzi. L’Atletico Ladispoli, invece, viaggia alla volta della Capitale per affrontare il Duepigreco Roma.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Un party per la notte delle streghe

TARQUINIA – L’idea di un party per la Notte delle Streghe nasce da Atletica ’90 Tarquinia, che ha chiesto la collaborazione, subito accolta, di Tarquinia Calcio e Pallavolo Tarquinia: così, oltre a collaborare dal punto di vista della preparazione dei ragazzi, le tre società propongono loro iniziative ed appuntamenti di aggregazione e divertimento anche al di fuori del campo di gioco. Il risultato è un appuntamento aperto non solo agli iscritti ad Atletica ’90 Tarquinia, Tarquinia Calcio e Pallavolo Tarquinia, ma un pomeriggio di festa per tutti i bambini e ragazzi della città. Si inizia alle 16 e 30, quando presso il campo d’atletica “Franco Guidozzi” inizierà al festa per il divertimento per bambini e ragazzi mascherati e non, tra giochi,  sport e musica. Intanto, alle 16 e 45, presso lo stadio Cardoni arriverà una gradita sorpresa: quella di Fabrizio Donato, emblema dell’atletica italiana, da venticinque anni ai vertici del salto triplo nazionale ed internazionale: il già campione europeo e bronzo olimpico – oltre che vincitore di ventitré titoli italiani – che giunge in città per salutare i giovani calciatori rossoblù impegnati in amichevole sul campo in erba dello stadio. Quindi, alle 17,30, il campione si sposterà al campo d’atletica: lì, tra le pedane e le corsie che tanto gli sono familiari, Fabrizio Donato saluterà e incontrerà i ragazzi di Atletica ’90 e in generale tutti coloro che saranno accorsi in pista per vivere un Halloween speciale. Da concludere nel segno della golosità: Nutella party per tutti, mascherati e non, tra giochi, staffette, salti (sotto gli occhi di un vero campione) e tante foto. Un pomeriggio da non perdere: Halloween a Tarquinia quest’anno è all’insegna dello sport e dell’aggregazione.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

''Volley Sì'': un triangolare prima del campionato

Il weekend appena trascorso per gli atleti della Cv Volley è stato all’insegna dello sport e dello spirito di squadra. Protagonisti del fine settimana rossonero sono state le ragazze under 14 del progetto Volley Sì, guidate dai tecnici Jacovacci e Guanà e supervisionate dal team manager Carlo Gasparri. Le ragazze Volley Sì presso la sede centrale dell’Asd Civitavecchia Volley, hanno disputato un’avvincente triangolare che in veste di amichevole ha permesso loro di provare la squadra neonata e divertirsi sfidando le coetanee delle squadre La Fenice e Duemila 12. «La squadra è ad un buon punto di preparazione tecnica ed è quasi pronta per il debutto di campionato del 28 ottobre – afferma soddisfatto Carlo Gasparri – perché abbiamo giocato delle gare di ottimo livello soprattutto contro il Duemila 12 a cui purtroppo siamo riusciti a strappare un solo set dopo aver vinto 2-1 contro La Fenice. È stato un bel pomeriggio di sport e le ragazze sono state veramente brave soprattutto a controllare l’emotività e la pressione di giocare davanti ad un folto pubblico. Sono veramente entusiasta, dopo tanti anni passati a contatto con le prime squadre, di essere tornato ad occuparmi di un gruppo giovanile e sono convinto che questo progetto così innovativo ci farà raccogliere parecchi frutti». I ragazzi della prima squadra di Marino invece domenica sono stati coinvolti a Montefiascone in un torneo quadrangolare per festeggiare i primi 30 anni di attività del Volley 88. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Ecco il progetto ''Volley si''

Una novità fresca e totalmente al giovanile è entrata in casa Cv Volley: il progetto ‘‘Volley Si’’. Un progetto che permetterà ad alcune talentuose ragazze in età under 14 del vivaio rossonero  di giocare in collaborazione con altre ragazze del VBC Viterbo. 
A partecipare a questa positiva iniziativa sono state convocate cinque ragazze targate Cv Volley: Francesca Catanesi, Vittoria De Benedictis, Sara Foschi, Chiara Spuri ed Elis Spalletta. Sotto l’ala del team manager Carlo Gasparri e dei coach Iacopo Iacovacci, allenatore federale di terzo grado del VBC Viterbo, ed Evelin Guanà, coach di casa Cv Volley, le ragazze del ‘‘Volley Sì’’ affronteranno uno splendido viaggio alzando di un po’ l’asticella dell’esperienza misurandosi con altre squadre già proiettate ed inserite in un contesto di pallavolo regionale.
«Sabato 6 ottobre abbiamo disputato la prima amichevole della stagione e devo ammettere che è stata una prima prova molto positiva, anche se l’esito della gara apparentemente non conferma l’effettiva bravura della squadra – afferma Evelin Guanà – le ragazze essendo un gruppo misto devono ancora amalgarmasi, non avevano mai giocato insieme prima di sabato. Ci sono stati dei momenti di difficoltà, però nel globale la squadra è andata veramente bene, sono state determinatissime fino all’ultimo punto. Iacopo ha dato a tutte l’opportunità di giocare ed esprimersi in campo. Sono convinta che questo sarà un esperimento molto positivo ed efficacie per la crescita di tutte le ragazze coinvolte».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Real Fiumicino/Futsal Isola si carica prima della stagione

Mister Valerio Nudi ci crede. «Il futsal femminile è in crescita e noi possiamo fare davvero bene. Stiamo costruendo le fondamenta – spiega mister Nudi – per un bel progetto che ci farà divertire e con il quale potremmo toglierci belle soddisfazioni». Il Real Fiumicino/Futsal Isola è pronto. Stasera all’Olimpia, contro la Polisportiva Arca con calcio d’inizio alle 21.30, andrà in scena la terza amichevole stagionale. «Ci mancano ancora due tre elementi – continua il tecnico – per completare la rosa, ma le ragazze stanno rispondendo molto bene . Con il Trastevere abbiamo perso di misura (2-1) giocando molto bene. Sono davvero soddisfatto. Abbiamo la fortuna di avere una società sana e seria alle spalle, di allenarci e giocare su un campo come ce ne sono pochi qui nel Lazio. Abbiamo tutto per giocare senza pensieri e fare del nostro meglio».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Sarà un Pyrgi autoctono, parola di coach Catinari 

A meno di un mese dalla sirena d’avvio stagionale del campionato di serie D girone A laziale, la prima squadra del Pyrgi Basket, tra allenamenti mirati e la speranza che la crescita del proprio vivaio porti dei frutti a breve, getta le basi per l’esordio del 14 ottobre. 
Di tutto questo e quant’altro ne parliamo con coach Catinari, che sarà alla guida, coadiuvato da Andrea Ciprigno, dei gladiatori del Pyrgi.
Le parole del presidente Andrea Pierosara nella presentazione alla stagione erano state categoriche: «vivaio e giovanili al centro del progetto della prima squadra». Non un passo indietro, così è.
Tre domande a coach Enrico Catinari per entrare dal vivo nella stagione.
Che squadra sarà quella che affronterà il prossimo campionato di Serie D laziale? Quali saranno i limiti e le prospettive?
«È una squadra giovane e composta da atleti provenienti dal nostro settore giovanile. Giocatori che negli anni precedenti hanno giocato ed esordito, per alcuni di loro,  già in prima squadra nel campionato C Silver. Un lavoro certosino di noi come staff e loro come atleti per essere pronti e dinamicamente reattivi a questo balzo tra i grandi. I limiti è nell’inesperienza ad un campionato del genere, anche se è pur vero che l’esordio vero lo hanno fatto nella passata stagione, ma c’è da lavorarci ancora molto per fargli avere uno standard di gioco medio-alto per tutta la manifestazione. Puntiamo su di loro per avere una continuità dal serbatoio delle giovanili alla prima squadra, senza dover più ricorrere a fattori esterni».
Un campionato regionale di che livello e quanto inciderà  la valorizzazione del settore giovanile?
«La Serie D è si un campionato regionale ma allo stesso tempo di buon livello. Mentre in serie C l’equilibrio è più instabile, ci sono due(tre formazioni a dettare leggi e le altre a rincorrerle, qui in serie D è più limata la differenza generando un campionato più combattuto. Non inferiore come qualità ma con la differenza che sono cinque o sei per ogni girone a contendersi la vittoria finale. Cercheremo inoltre di aggregare altri giocatori che provengono dall’ Under 16 e 18, per farli dapprima allenare e poi convocarli per le gare. Il mio obiettivo come coach è di valorizzare i tanti giovani che abbiamo». 
A che punto è la preparazione? Ci sono delle defezioni?
«Siamo giunti alla terza settimana di preparazione. Allenamenti mirati per forza e continuità nella stagione, con quell’intensità necessaria per non avere problemi di tenuta già dalla prima gara del 14 ottobre. Al momento, purtroppo, non posso contare su tutto il team roster, a causa di alcuni infortuni, che tengono lontano dal campo tre giocatori. Zizi ancora due tre settimane di stop, Cimò ne avrà almeno per tre settimane e Gonzales due, mentre Mangiola e Nanu sono da poco rientrati  E’ un peccato perchè al momento non siamo tutti sullo stesso piano atletico, ma speriamo che lo si paghi ora questo handicap e non nel corso della stagione».
Amichevoli in programma?
«La prima amichevole ci sarà mercoledi 26, orario d’inizio fissato per le ore 20.30, quando faremo visita al Maccarese. Squadra anche essa che militerà in serie D, ma che non incontreremo direttamente essendo stata inserita nel girone B. Un’altra ci sarà i primi di Ottobre e probabilmente sarà con la Promozione del Ladispoli». 
La rosa del Pyrgi Basket per il campionato di Serie D sarà cosi composta: Nanu Pietro -Play, Mangiola Gabriele -Guardia, Di Giovanni Simone -Play, Gonzales Alessandro -Guardia, Antista Federico -Guardia, Lotto Leonardo -Guardia, Zizi Alessio -Guardia, Cappelletti David -Ala Grande/centro, Kulovic Adi – Ala Grande, Galli Pierclaudio -Ala Grande, D’Emilio Matteo -Ala, Cimò Filippo -Ala, La Rocca Gianmarco -Centro, Sileoni Matteo Guardia, Biritognolo Lorenzo -Play, Feligioni Flavio -Play-Guardia, Alderuccio Davide -Guardia, Galli Adriano -Ala.
Staff: coach responsabile Catinari Enrico, all’allenatore in seconda Andrea Ciprigno, dirigenti Celestini Daniele e Nardone Marco.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cestistica, obiettivo Serie B

di ALESSIO ALESSI

La Cestistica Civitavecchia ha iniziato a correre: obiettivo Serie B. Una squadra in missione verrebbe da dire, impegnata in prima linea sul fronte ormai da tre anni. Nelle ultime stagioni la Stemar 90 ha sempre raggiunto i playoff di C Gold e lottato fino alla fine per centrare il salto di categoria, mancato sempre per poco. La dirigenza rossonera, nonostante la crisi economica che attanaglia la maggior parte delle realtà sportive nazionali, ha fatto un lavoro incredibile, regalando ai propri tifosi delle annate esaltanti; ora, però, manca la ciliegina sulla torta. Le risorse sono esigue, ma la sagacia del direttore sportivo Maurizio Campogiani e l’occhio chirurgico del tecnico Lorenzo Cecchini hanno portato in riva al Tirreno giocatori importanti anche quest’anno, creando un roster attrezzato e coperto in tutti i ruoli. Alla Riccucci sono infatti approdati atleti duttili, capaci di giocare in più zone del campo: Di Crisostomo, Foulds, Manetti e Gattesco. 
«Abbiamo iniziato la preparazione il 22 agosto – spiega coach Cecchini – con una settimana di atletica, poi siamo passati a sedute di basket, pesi, ancora atletica e costruzione del gioco sul campo. I nuovi si stanno inserendo bene e sono positivo in chiave campionato, in quanto saremo in grado di mettere in campo una squadra completa in tutti i reparti e con maggiore imprevedibilità rispetto al passato. La prima amichevole l’abbiamo disputata in casa del Fabriano che milita in Serie B e tutto sommato ci siamo comportati bene. Domenica – conclude l’allenatore rossonero – ci attende la sfida contro Alfa Omega; un ottimo test». 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

L’attesa è finita

Prende il via domani mattina il campionato di Promozione, dove sono inserite ben sette formazioni del nostro comprensorio. CPC, Santa Marinella, Corneto Tarquinia, Csl, Cerveteri, Atletico Ladispoli e Tolfa, saranno queste società a rendere più interessante un torneo che sarà molto intenso e con diversi derby tra squadre della stessa città. 
Per quel che riguarda la CPC2005, la compagine rosso portuale esordirà alle 16 sul campo della Vigor Acquapendente. È stata una prestagione lunga per gli uomini di Caputo, con il via alla preparazione datata 25 luglio. Reduci da sette amichevoli, dove i tre punti erano solo virtuali, e a compenso di quanto fatto nelle sedute degli allenamenti, ora i portuali iniziano a far sul serio. Squadra rivoluzionata in lungo e largo dal ds Sandro Fabietti, tanti i giocatori di spessore che vestiranno la maglia della Roja e a cui non si chiede nulla se non quanto hanno nelle loro possibilità, e con mister Caputo che ha messo sul piatto l’enorme esperienza, la dedizione al lavoro e il sacrificio di tutti per un campionato con la C maiuscola. Per l’occasione il tecnico proporrà la squadra provata nell’ultima amichevole. 
Anche il Santa Marinella inizia la nuova avventura in trasferta. Alle 11 infatti sarà di scena sul sintetico dell’Atletico Ladispoli. La dirigenza rossoblù in questi due giorni, ha ratificato altri due tesseramenti, il difensore Simone Attardo classe 1990 proveniente dell’Aranova con un passato nell’Astrea, Ladispoli e Cerveteri e del giovane attaccante classe 1998 Alexandre Iacobucci proveniente dalla Juniores Nazionale dell’SFF Atletico, ha vestito tra l’altro le maglie di Vigor Perconti e del Tor di Quinto maglia con la quale si è laureato campione d’Italia. I tirrenici saranno privi di Famà e Sanfilippo. «Siamo al 50% della forma – dice il co allenatore Paolo Di Martino – però vogliamo iniziare bene la stagione. L’Atletico è una squadra giovane e vogliosa di fare bella figura».
L’altro derby vede di fronte la Corneto Tarquinia al Tolfa. Si giocherà stamani alle 11 sul sintetico viterbese. Per i collinari saranno assenti Mecucci squalificato e gli infortunati Galli, Conforti e Capolonghi. «Troveremo una grande squadra che ha forti ambizioni – dice Pacchiarotti – noi invece dobbiamo fare un campionato tranquillo dopo due anni di sofferenza. Siamo ottimisti anche se abbiamo iniziato tardi la preparazione ma mister Sperduti ha le sue idee che porta avanti da anni». A Tarquinia attendono il Tolfa e l’allenatore Del Canuto è in ansia. «Partiamo con meno handicap rispetto al passato – dice il ds Granato – in preparazione siamo andati bene e giocato con squadre toscane ottenendo discreti risultati. Affrontiamo il Tolfa dell’ex Sperduti, un bravo allenatore». Indisponibile per l’occasione il solo Varchetta. 
La Csl Soccer è pronta a fare il suo storico esordio alle 11 al Dlf dove sfiderà il Città di Cerveteri di mister Cotroneo. La rosa è pronta, la preparazione iniziata lunedì 30 luglio ha portato sicuramente ai ragazzi quella voglia di fare che porterà ottimi risultati. «Siamo prontissimi – spiega il tecnico Daniele Fracassa – a questo storico esordio. Abbiamo svolto una preparazione impeccabile e delle belle amichevoli che mi hanno fatto capire la tanta qualità e tecnica che i miei ragazzi possiedono. L’obiettivo è sicuramente partire nel migliore dei modi, ma questo dipenderà solo da noi, basta essere fiduciosi». Questi i convocati per la sfida odierna: Bresciani, Campari G., Campari T., Carru, Castagnola, Cherubini, D’Angelantonio, De Fazi, De Felici, Del Duchetto, Della Camera, Gaeta, Gallina, Gaudenzi, Gibaldo, Peveri, Saraceno.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###