Ecco il progetto ''Volley si''

Una novità fresca e totalmente al giovanile è entrata in casa Cv Volley: il progetto ‘‘Volley Si’’. Un progetto che permetterà ad alcune talentuose ragazze in età under 14 del vivaio rossonero  di giocare in collaborazione con altre ragazze del VBC Viterbo. 
A partecipare a questa positiva iniziativa sono state convocate cinque ragazze targate Cv Volley: Francesca Catanesi, Vittoria De Benedictis, Sara Foschi, Chiara Spuri ed Elis Spalletta. Sotto l’ala del team manager Carlo Gasparri e dei coach Iacopo Iacovacci, allenatore federale di terzo grado del VBC Viterbo, ed Evelin Guanà, coach di casa Cv Volley, le ragazze del ‘‘Volley Sì’’ affronteranno uno splendido viaggio alzando di un po’ l’asticella dell’esperienza misurandosi con altre squadre già proiettate ed inserite in un contesto di pallavolo regionale.
«Sabato 6 ottobre abbiamo disputato la prima amichevole della stagione e devo ammettere che è stata una prima prova molto positiva, anche se l’esito della gara apparentemente non conferma l’effettiva bravura della squadra – afferma Evelin Guanà – le ragazze essendo un gruppo misto devono ancora amalgarmasi, non avevano mai giocato insieme prima di sabato. Ci sono stati dei momenti di difficoltà, però nel globale la squadra è andata veramente bene, sono state determinatissime fino all’ultimo punto. Iacopo ha dato a tutte l’opportunità di giocare ed esprimersi in campo. Sono convinta che questo sarà un esperimento molto positivo ed efficacie per la crescita di tutte le ragazze coinvolte».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Real Fiumicino/Futsal Isola si carica prima della stagione

Mister Valerio Nudi ci crede. «Il futsal femminile è in crescita e noi possiamo fare davvero bene. Stiamo costruendo le fondamenta – spiega mister Nudi – per un bel progetto che ci farà divertire e con il quale potremmo toglierci belle soddisfazioni». Il Real Fiumicino/Futsal Isola è pronto. Stasera all’Olimpia, contro la Polisportiva Arca con calcio d’inizio alle 21.30, andrà in scena la terza amichevole stagionale. «Ci mancano ancora due tre elementi – continua il tecnico – per completare la rosa, ma le ragazze stanno rispondendo molto bene . Con il Trastevere abbiamo perso di misura (2-1) giocando molto bene. Sono davvero soddisfatto. Abbiamo la fortuna di avere una società sana e seria alle spalle, di allenarci e giocare su un campo come ce ne sono pochi qui nel Lazio. Abbiamo tutto per giocare senza pensieri e fare del nostro meglio».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Sarà un Pyrgi autoctono, parola di coach Catinari 

A meno di un mese dalla sirena d’avvio stagionale del campionato di serie D girone A laziale, la prima squadra del Pyrgi Basket, tra allenamenti mirati e la speranza che la crescita del proprio vivaio porti dei frutti a breve, getta le basi per l’esordio del 14 ottobre. 
Di tutto questo e quant’altro ne parliamo con coach Catinari, che sarà alla guida, coadiuvato da Andrea Ciprigno, dei gladiatori del Pyrgi.
Le parole del presidente Andrea Pierosara nella presentazione alla stagione erano state categoriche: «vivaio e giovanili al centro del progetto della prima squadra». Non un passo indietro, così è.
Tre domande a coach Enrico Catinari per entrare dal vivo nella stagione.
Che squadra sarà quella che affronterà il prossimo campionato di Serie D laziale? Quali saranno i limiti e le prospettive?
«È una squadra giovane e composta da atleti provenienti dal nostro settore giovanile. Giocatori che negli anni precedenti hanno giocato ed esordito, per alcuni di loro,  già in prima squadra nel campionato C Silver. Un lavoro certosino di noi come staff e loro come atleti per essere pronti e dinamicamente reattivi a questo balzo tra i grandi. I limiti è nell’inesperienza ad un campionato del genere, anche se è pur vero che l’esordio vero lo hanno fatto nella passata stagione, ma c’è da lavorarci ancora molto per fargli avere uno standard di gioco medio-alto per tutta la manifestazione. Puntiamo su di loro per avere una continuità dal serbatoio delle giovanili alla prima squadra, senza dover più ricorrere a fattori esterni».
Un campionato regionale di che livello e quanto inciderà  la valorizzazione del settore giovanile?
«La Serie D è si un campionato regionale ma allo stesso tempo di buon livello. Mentre in serie C l’equilibrio è più instabile, ci sono due(tre formazioni a dettare leggi e le altre a rincorrerle, qui in serie D è più limata la differenza generando un campionato più combattuto. Non inferiore come qualità ma con la differenza che sono cinque o sei per ogni girone a contendersi la vittoria finale. Cercheremo inoltre di aggregare altri giocatori che provengono dall’ Under 16 e 18, per farli dapprima allenare e poi convocarli per le gare. Il mio obiettivo come coach è di valorizzare i tanti giovani che abbiamo». 
A che punto è la preparazione? Ci sono delle defezioni?
«Siamo giunti alla terza settimana di preparazione. Allenamenti mirati per forza e continuità nella stagione, con quell’intensità necessaria per non avere problemi di tenuta già dalla prima gara del 14 ottobre. Al momento, purtroppo, non posso contare su tutto il team roster, a causa di alcuni infortuni, che tengono lontano dal campo tre giocatori. Zizi ancora due tre settimane di stop, Cimò ne avrà almeno per tre settimane e Gonzales due, mentre Mangiola e Nanu sono da poco rientrati  E’ un peccato perchè al momento non siamo tutti sullo stesso piano atletico, ma speriamo che lo si paghi ora questo handicap e non nel corso della stagione».
Amichevoli in programma?
«La prima amichevole ci sarà mercoledi 26, orario d’inizio fissato per le ore 20.30, quando faremo visita al Maccarese. Squadra anche essa che militerà in serie D, ma che non incontreremo direttamente essendo stata inserita nel girone B. Un’altra ci sarà i primi di Ottobre e probabilmente sarà con la Promozione del Ladispoli». 
La rosa del Pyrgi Basket per il campionato di Serie D sarà cosi composta: Nanu Pietro -Play, Mangiola Gabriele -Guardia, Di Giovanni Simone -Play, Gonzales Alessandro -Guardia, Antista Federico -Guardia, Lotto Leonardo -Guardia, Zizi Alessio -Guardia, Cappelletti David -Ala Grande/centro, Kulovic Adi – Ala Grande, Galli Pierclaudio -Ala Grande, D’Emilio Matteo -Ala, Cimò Filippo -Ala, La Rocca Gianmarco -Centro, Sileoni Matteo Guardia, Biritognolo Lorenzo -Play, Feligioni Flavio -Play-Guardia, Alderuccio Davide -Guardia, Galli Adriano -Ala.
Staff: coach responsabile Catinari Enrico, all’allenatore in seconda Andrea Ciprigno, dirigenti Celestini Daniele e Nardone Marco.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cestistica, obiettivo Serie B

di ALESSIO ALESSI

La Cestistica Civitavecchia ha iniziato a correre: obiettivo Serie B. Una squadra in missione verrebbe da dire, impegnata in prima linea sul fronte ormai da tre anni. Nelle ultime stagioni la Stemar 90 ha sempre raggiunto i playoff di C Gold e lottato fino alla fine per centrare il salto di categoria, mancato sempre per poco. La dirigenza rossonera, nonostante la crisi economica che attanaglia la maggior parte delle realtà sportive nazionali, ha fatto un lavoro incredibile, regalando ai propri tifosi delle annate esaltanti; ora, però, manca la ciliegina sulla torta. Le risorse sono esigue, ma la sagacia del direttore sportivo Maurizio Campogiani e l’occhio chirurgico del tecnico Lorenzo Cecchini hanno portato in riva al Tirreno giocatori importanti anche quest’anno, creando un roster attrezzato e coperto in tutti i ruoli. Alla Riccucci sono infatti approdati atleti duttili, capaci di giocare in più zone del campo: Di Crisostomo, Foulds, Manetti e Gattesco. 
«Abbiamo iniziato la preparazione il 22 agosto – spiega coach Cecchini – con una settimana di atletica, poi siamo passati a sedute di basket, pesi, ancora atletica e costruzione del gioco sul campo. I nuovi si stanno inserendo bene e sono positivo in chiave campionato, in quanto saremo in grado di mettere in campo una squadra completa in tutti i reparti e con maggiore imprevedibilità rispetto al passato. La prima amichevole l’abbiamo disputata in casa del Fabriano che milita in Serie B e tutto sommato ci siamo comportati bene. Domenica – conclude l’allenatore rossonero – ci attende la sfida contro Alfa Omega; un ottimo test». 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

L’attesa è finita

Prende il via domani mattina il campionato di Promozione, dove sono inserite ben sette formazioni del nostro comprensorio. CPC, Santa Marinella, Corneto Tarquinia, Csl, Cerveteri, Atletico Ladispoli e Tolfa, saranno queste società a rendere più interessante un torneo che sarà molto intenso e con diversi derby tra squadre della stessa città. 
Per quel che riguarda la CPC2005, la compagine rosso portuale esordirà alle 16 sul campo della Vigor Acquapendente. È stata una prestagione lunga per gli uomini di Caputo, con il via alla preparazione datata 25 luglio. Reduci da sette amichevoli, dove i tre punti erano solo virtuali, e a compenso di quanto fatto nelle sedute degli allenamenti, ora i portuali iniziano a far sul serio. Squadra rivoluzionata in lungo e largo dal ds Sandro Fabietti, tanti i giocatori di spessore che vestiranno la maglia della Roja e a cui non si chiede nulla se non quanto hanno nelle loro possibilità, e con mister Caputo che ha messo sul piatto l’enorme esperienza, la dedizione al lavoro e il sacrificio di tutti per un campionato con la C maiuscola. Per l’occasione il tecnico proporrà la squadra provata nell’ultima amichevole. 
Anche il Santa Marinella inizia la nuova avventura in trasferta. Alle 11 infatti sarà di scena sul sintetico dell’Atletico Ladispoli. La dirigenza rossoblù in questi due giorni, ha ratificato altri due tesseramenti, il difensore Simone Attardo classe 1990 proveniente dell’Aranova con un passato nell’Astrea, Ladispoli e Cerveteri e del giovane attaccante classe 1998 Alexandre Iacobucci proveniente dalla Juniores Nazionale dell’SFF Atletico, ha vestito tra l’altro le maglie di Vigor Perconti e del Tor di Quinto maglia con la quale si è laureato campione d’Italia. I tirrenici saranno privi di Famà e Sanfilippo. «Siamo al 50% della forma – dice il co allenatore Paolo Di Martino – però vogliamo iniziare bene la stagione. L’Atletico è una squadra giovane e vogliosa di fare bella figura».
L’altro derby vede di fronte la Corneto Tarquinia al Tolfa. Si giocherà stamani alle 11 sul sintetico viterbese. Per i collinari saranno assenti Mecucci squalificato e gli infortunati Galli, Conforti e Capolonghi. «Troveremo una grande squadra che ha forti ambizioni – dice Pacchiarotti – noi invece dobbiamo fare un campionato tranquillo dopo due anni di sofferenza. Siamo ottimisti anche se abbiamo iniziato tardi la preparazione ma mister Sperduti ha le sue idee che porta avanti da anni». A Tarquinia attendono il Tolfa e l’allenatore Del Canuto è in ansia. «Partiamo con meno handicap rispetto al passato – dice il ds Granato – in preparazione siamo andati bene e giocato con squadre toscane ottenendo discreti risultati. Affrontiamo il Tolfa dell’ex Sperduti, un bravo allenatore». Indisponibile per l’occasione il solo Varchetta. 
La Csl Soccer è pronta a fare il suo storico esordio alle 11 al Dlf dove sfiderà il Città di Cerveteri di mister Cotroneo. La rosa è pronta, la preparazione iniziata lunedì 30 luglio ha portato sicuramente ai ragazzi quella voglia di fare che porterà ottimi risultati. «Siamo prontissimi – spiega il tecnico Daniele Fracassa – a questo storico esordio. Abbiamo svolto una preparazione impeccabile e delle belle amichevoli che mi hanno fatto capire la tanta qualità e tecnica che i miei ragazzi possiedono. L’obiettivo è sicuramente partire nel migliore dei modi, ma questo dipenderà solo da noi, basta essere fiduciosi». Questi i convocati per la sfida odierna: Bresciani, Campari G., Campari T., Carru, Castagnola, Cherubini, D’Angelantonio, De Fazi, De Felici, Del Duchetto, Della Camera, Gaeta, Gallina, Gaudenzi, Gibaldo, Peveri, Saraceno.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Daniele De Felici: ''Siamo carichi  a mille per questo storico inizio''

di MATTEO CECCACCI

Che squillino le trombe e rullino i tamburi: la Csl è pronta a fare il suo memorabile esordio domenica alle 11 al Dlf contro il Città di Cerveteri dell’ex di turno Mauro Coda. Una rosa forte, preparata e soprattutto ben allestita, grazie al mister Daniele Fracassa che, compensando l’esperienza dei più esperti e l’immensa qualità dei giovani, ha costruito un ottimo gruppo. Il team rossoblu di patron Villotti ha puntato sin dall’inizio sui giovani, partendo dalla scelta del diesse D’Aponte, arrivando ai numerosi ragazzi di talento, come bomber De Felici. L’ex Roma, Genoa e La Spezia si è messo subito in mostra segnando lo strepitoso gol nell’amichevole con la Luiss di domenica scorsa.
«Mi ha fatto piacere – spiega il fuoriclasse De Felici – segnare nell’amichevole, ma spero di farlo domenica quando conteranno solo i tre punti. Riguardo l’esordio in Promozione bisognerà iniziare nel migliore dei modi, perché siamo carichi a mille. Abbiamo una rosa forte sotto tutti i punti di vista. Personalmente – conclude il classe ‘99 – voglio ritornare ai livelli che ho sempre giocato dopo anni che ho fatto sottotono; voglio riprendermi quello che mi spetta e quello che valgo».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cpc: domani l'Ottavia per l'ultima amichevole precampionato

Ultima del girone agostano per la CPC2005, in quelle gare che non portano punti utili per la classifica ma che hanno, allo stesso tempo, disegnato l’assetto tecnico-tattico della fuoriserie affidata a Mister Caputo. Di fronte domani al Tamagnini, orario d’inizio alle ore 10, l’Ottavia. Duello che si ripete a distanza di poco, con i romani che hanno centrato alla fine della scorsa stagione  il traguardo dell’Eccellenza, e i portuali, con una campionato altalenante e senza lode, a dover rincorrere ancora il traguardo per un posto nel calcio che gli compete. L’uscita di ieri con il S. Marinella1947, seppur in campo ci fosse la Juniores, ha lasciato pochi enigmi e l’amaro in bocca per come si è consumata. Si poteva fare di più ma d’agosto va preso di mira soprattutto l’aspetto fisico, e quei novanta minuti, comunque sia andata, hanno lasciato nelle gambe dei partecipanti benzina utile per questo prossimo avvio di stagione. La vera CPC2005 si vedrà intorno alla quarta o quinta di campionato, assimilare lo stile di gioco, complice quell’intensità necessaria per attuarla, richiede tempo e freschezza mentale. Saranno da valutare le condizioni di alcuni giocatori e il relativo impiego, in fondo è un’amichevole e tra otto giorni si corre per vincere. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Csl Soccer, è un girone pieno di derby

di MATTEO CECCACCI

«Il girone A di quest'anno è molto competitivo. Non ho mai visto la presenza di così tante compagini attrezzate per arrivare alla vittoria finale». Esordisce così il giovane direttore sportivo della Csl Soccer Daniel D'Aponte sulla composizione del girone A di Promozione, formato da diciotto squadre che inizieranno il proprio campionato domenica 2 settembre. Un raggruppamento veramente insolito, ma allo stesso tempo curioso, perché sono ben sette i club del comprensorio che durante il corso della stagione si sfideranno continuamente tra di loro in match molto sentiti, meglio dire derby. Le squadre della zona inserite nel girone sono: Atletico Ladispoli, Città di Cerveteri, Compagnia Portuale Civitavecchia, Corneto Tarquinia, Csl Soccer, Santa Marinella e Tolfa. Tutte formazioni che durante il mercato estivo si sono rafforzate, mettendo a segno grandi colpi di mercato, in particolar modo la nuova Cpc2005 di Paolo Caputo che, in sintonia con il patron Sergio Presutti e l'ex direttore sportivo nerazzurro Sandro Fabietti, hanno trasformato l'organico dello scorso anno in un'armata rossa più battagliera che mai, con l'obbligo di arrivare a tutti i costi al primo posto della classifica per poter riassopare quella categoria di nome Eccellenza che gli appartiene pienamente, d'altronde i presupposti ci sono tutti. La Csl, invece, dopo aver chiuso parzialmente la campagna acquisti, anche se qualche ultimo colpaccio prima dell'esordio stagionale potrebbe arrivare, è pronta e carica per scendere sul terreno di gioco del Flavio Gagliardini per dimostrare a tutti le grandi qualità degli under e l'esperienza dei più esperti, fino ad arrivare al bomber Carmine Gaeta, da cui i tifosi e la società si aspettano moltissimo essendo la punta di diamante di Villotti e Fracassa. Domani alle 17.30 al Tamagnini si giocherà l'amichevole tra Cpc2005 e Csl Soccer, un bell'assaggio in vista dell'inizio del torneo. Le restanti compagini del girone A oltre alle sette del comprensorio sono: Aranova, Aurelio Roma Academy, Bomarzo, Canale Monterano, Duepigreco Roma, Doc Gallese, Montefiascone, Pol. Monti Cimini, Pian Due Torri, Pol. Vigor Acquapendente e Urbetevere. I rossoblu faranno il loro esordio in casa domenica 2 settembre alle 11 al Dlf con il Città di Cerveteri, per un derby che già prospetta non poche emozioni, mentre una settimana dopo saranno scintille quando i ragazzi di mister Daniele Fracassa sfideranno il Santa Marinella. Per la partita clou, però, la città dovrà aspettare fino a domenica 30 settembre, quando i portuali faranno tappa sul sintetico del Dlf per una gara che accoglierà centinaia di supporter. il 28 ottobre, invece, sarà il turno dell'Atletico Ladispoli ospite al Gagliardini, la sfida con il Tolfa andrà in scena il 4 novembre tra le mura del Felice Scoponi e il 2 dicembre sarà Csl-Corneto Tarquinia. Riguardo la Coppa Italia ai rossoblu è stato sorteggiato il team dei Pescatori Ostia che ospiteranno i civitavecchiesi al Ludovichetti mercoledì 5 settembre, con ritorno due settimane più tardi. Durante la stagione ci saranno tre soste, ovvero il 30 dicembre (festività natalizie), il 14 aprile ( Torneo delle Regioni) e il 21 aprile (festività pasquali) e un turno infrasettimanale, previsto mercoledì 10 aprile. L'inizio del campionato, dunque, è alle porte e il girone A di Promozione laziale non può che promettere faville e grandissime emozioni così da far divertire ed entusiasmare i numerosi appassionati di questo bellissimo sport: il calcio, in particolar modo quello locale.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Csl Soccer, ottimo il test col Montalto

di MATTEO CECCACCI

Si è giocata giovedì scorso la seconda amichevole stagionale della Csl soccer di patron Vitaliano Villotti che ha visto la rosa di mister Daniele Fracassa impattare a reti bianche il match con il Montalto di Nicola Salipante. Al Dlf la squadra di casa cambia del tutto assetto in confronto alla partita con il Civitavecchia; Fracassa opta per il 4-3-1-2 invece del solito 4-2-3-1 (formazione molto quotata per il campionato), con Del Duchetto tra i pali, in difesa il ‘00 De Fazi a sinistra, Bresciani e Gibaldo centrali e Marcoaldi a destra, a centrocampo Trebisondi esterno sinistro, centrale il ‘99 De Felici e Carru sulla fascia destra, trequartista il ‘99 Gaudenzi dietro alle due uniche punte Spirito e il ‘98 Castagnola. Una partita molto equilibrata, giocata soprattutto sul piano della qualità. Molto buone le sensazioni da parte dei dirigenti di entrambe le compagini sugli under, in particolare quelli della Csl, anche se anche i civitavecchiesi in maglia gialloblu (De Carli e De Santis) hanno dimostrato di essere in forma in vista del prossimo campionato di Eccellenza che prenderà inizio domenica 2 settembre. Per la Csl c’è stato anche l’esordio del bomber Carmine Gaeta che, iniziando in ritardo la preparazione atletica per motivi di lavoro, è subentrato a 20’ dal termine. Assente per un piccolo affaticamento muscolare il centravanti Saraceno. Il ds Daniel D’Aponte: «Buona prova, sono molto soddisfatto della prestazione dei ragazzi».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

''Palio Marinaro, bilancio estremamente positivo''

«Il bilancio del PalIo Marinaro dell’Assunta e del Saraceno e quello dei Tre Porti è estremamente positivo visto che tutto è andato bene e che anche gli equipaggi di fuori si sono divertiti e si sono complimentati con noi». Ad esprimersi così il presidente dell’associazione Mare Nostrum 2000, Sandro Calderai che traccia un bilancio positivo della manifestazione afferente il 39° Palio Marinaro dell’Assunta e del Saraceno ed il 10° Palio Marinaro dei Tre Porti  che ha avuto il patrocinio della Regione Lazio, Citta’ Metropolitana Di Roma Capitale, Città di Civitavecchia e dell’Autorità Portuale di Civitavecchia, del C.O.N.I. CR Lazio e del C.S.I. CP di Roma, del Comitato Parolimpico R.L, FIDS C.R. Lazio, della Fondazione Cassa Di Risparmio di Civitavecchia e del sostegno pastorale della diocesi di Civitavecchia e Tarquinia, inserita anche questo anno nel cartellone dei Festeggiamenti del Natale cittadino nella sezione “La Vecchia Estate”. Al termine delle varie combattute regate del Palio Marinaro fra i Rioni Storici c’è stata la vittoria del Rione Storico Aurelia con il team composto da Ciro Farace, Gennaro Gifuni, Marco Maddaloni, Orlando Di Donato e Emiliano Morbidelli (timoniere); secondo posto per il Rione Storico Campo Dell’Oro con Alessandro Paolucci, Michele Pizzichelli, Edoardo Azoitei, Matteo Granella e Giordano Floris (Timoniere); terzo posto per il Rione Storico Pirgo con il team composto da Davide Orlandi, Gianfranco Gargiulo, Massimiliano Rossi, Vincenzo Farace, Margherita Fraticelli (Timoniere). Quarto il Rione San Liborio con Roberto Ansaldo, Maurizio Appetecchi, Gabriele Grassi, Diego Zanella e Giorgio Ansaldo (Timoniere). Per quanto riguarda il settore femminile vittoria del Rione Storico San Liborio: il team de ‘‘Le Tenaci’’, composto da Patrizia Manunza,  Letizia Del Vecchio, Margherita Fraticelli, Lancella Rosa e Davide Orlandi (timoniere)per la quarta volta consecutiva ha vinto il Palio Marinaro iscrivendo il proprio nome nell’albo d’oro. Secondo posto per il Rione Storico Aurelia composto da: Cristiana Giardini, Stefania Melissari, Martina Moscatelli, Elena Rescigno e Claudio Guida (Timoniere). Nel Palio Marinaro dei Tre Porti ad avere la meglio è stato il team di Castiglione che si è imposto su Civitavecchia 1 con l’equipaggio composto da Ciro Farace, Gennaro Gifuni, Marco Maddaloni, Orlando Di Donato e Emiliano Morbidelli;  3° posto per Civitavecchia 2 con l’equipaggio composto da Alessandro Paolucci, Michele Pizzichelli, Edoardo Azoitei, Matteo Granella e Giordano Floris (Timoniere), quarti i ragazzi di Livorno. Solo quinti i campioni in carica uscenti dell’Isola del Giglio; sesti i canottieri del terzo equipaggio civitavecchiese composto da Roberto Ansaldo, Davide Orlandi, Abramo Silva, Vincenzo Farace e Giorgio Ansaldo. Da rilevare che nella duegiorni le donne hanno gareggiato con il simbolo della Komen per la cura, prevenzione del tumore alla mammella. Calderai poi prende l’occasione per porgere «un sentito ringraziamento a quanti con la loro presenza, collaborazione, partecipazione e contributo hanno reso possibile lo svolgimento del programma presentato». In particolare Calderai ringrazia: “i soci storici della Mare Nostrum 2000: Enrico Grieco, Antonino Ponzio, Elio Urbani, Roberto Muliello, Mario Piscini, Mario Borgi, Claudio Guida, Agostino Coppola, Ciro Cozzolino, Francesco Cristini. A loro il ringraziamento più grande perché fanno un grandissimo lavoro nascosto ma fondamentale: si occupano della manutenzione delle barche, allenano i team, si occupano del progetto del canottaggio nelle scuole e di tante altre cose importanti. Grazie poi al Consiglio Direttivo e i soci; i Capitani e i Governatori dei Nuovi Rioni Storici: Margherita Fraticelli, Patrizia Manunza, Cristiana Giardini, Vincenzo Ricotta, Gianfranco Gargiulo, Gennaro Lo Iacono, Davide Orlandi, Ciro Farace, Daniele Pinchi, Paolo Parigiani, Massimiliano Rossi, Roberto Ansaldo; i giudici Giovanni Spinelli (prestato dalla LNI di cui è vicepresidente) e Vincenzo Ricotta; il realizzatore del campo di gara Marco Corti della L.N.I; atlete e atleti che hanno gareggiato nelle varie discipline sportive:  dal canottaggio con Palio Marinaro che hanno dato vita a gare entusiasmanti difendendo con onore i colori della città ai Giochi al Mare e alla Lotta Saracena, alla Vela e ai bambini impegnati nella Prova di Pesca sportiva con la canna, i ragazzi del Circolo Canottieri Civitavecchia del coach Franco Tranquilli; le forze dell’ordine civili e militari per la collaborazione prestata durante le gare e tutta la manifestazione;  le associazioni presenti per la loro presenza e collaborazione;  l’IIS Stendhal e Via della Immacolata P.A. Guglielmotti con il Liceo Artistico collegato realizzatori del Damasco; la testimonial per il canottaggio Silvia Felicioni; la direttrice artistica per la serata delle premiazioni e intrattenimento Barbara Brugè; gli artisti dell’estemporanea di pittura e quanti si sono esibiti nella forma di “amichevole partecipazione” la serata del 28 luglio; il maestro Arnaldo Massarelli per aver concesso di utilizzare la stampa di CV del 1715 nel materiale pubblicitario.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###