Mtb Santa Marinella protagonista alla 6 Ore dell’Urcis

Primo weekend di ottobre da ricordare per gli atleti della Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini presenti in Veneto, Lombardia, Toscana, Marche e Lazio portando a casa ottimi risultati tra mountain bike, strada e ciclocross. A Orzinuovi appuntamento con la 6 Ore dell’Urcis, prova finale dell’Endurance Tour, circuito che rimane il principale riferimento delle gare di lunga durata in mountain bike sul territorio nazionale. Ottimi riscontri sono giunti da Lorenzo Bedegoni in coppia con Claudio Rizzotto nel team da due elementi così come Ilaria Balzarotti in tandem “lui&lei” con Michele Bonacina, nono posto per la collaudata coppia formata da Stefano Cerutti e Linda Casani sempre nella “lui&lei”. Tra i solitari in evidenza Caterina Ameglio (quarta) e Claudio Pellegrini (dodicesimo). Per effetto dell’ultima prova di Orzinuovi, molto lusinghiero il bilancio della Mtb Santa Marinella all’Endurance Tour con all’attivo il primato di Lorenzo Bedegoni e Ilaria Balzarotti nella formula di gara lui&lei. Team altolaziale in gran spolvero nel ciclocross con Domenico Abruzzese 28°classificato nella gara open (quindicesimo di categoria élite) del Giro d’Italia Ciclocross a Senigallia, oltre a Michele Feltre secondo classificato nel Cross di Meduna di Livenza dietro Giuseppe Dal Grande tra i gentlemen 2.
La classifica finale della Veneto Cup di cross country ha proiettato Gianfranco Mariuzzo sul gradino più alto del podio della categoria master 5. Altro primato nella sua categoria ottenuto con grandissimo impegno sul campo gara di Rottanova di Caverzere dove si è svolto il Gran Premio tra Adige e Gorzone (prova del Trofeo d’Autunno) che ha visto in splendida forma anche il compagno di squadra Manuel Piva primo tra i master 2. Ancora mountain bike con la Sinalunga Bike dove si è registrato un ritiro per lo juniores Giacomo Ragonesi. Una menzione per Pierluigi Stefanini all’opera come stradista per l’ultima volta in questa stagione: quarto di categoria master 5 a Viterbo, a dimostrazione della grande competitività del corridore di Civitavecchia in tutte le gare a circuito, nelle mediofondo e nelle granfondo su strada.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Tarquinia, parte sabato Calici d’autunno

TARQUINIA – Parte sabato 13 ottobre, Calici d'Autunno, la manifestazione dedicata alle eccellenze vitivinicole della Tuscia, di cui per questa seconda edizione la S.T.A.S. è in partnership.

Ad aprire l'evento, la conferenza (a ingresso libero), del prof. Alfio Cortonesi, "La viticoltura altolaziale nel Medioevo. Uomini, tecniche, paesaggi", alle ore 17.00, nella Sala Sacchetti di Palazzo dei Priori, in via dell'Archetto 4.

Alfio Cortonesi è stato professore di Storia medievale presso la Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali dell’Università della Tuscia. Le sue ricerche vertono prevalentemente sulla storia economica e sociale dell’Europa medievale, con particolare riferimento alla storia dell’agricoltura, del mondo rurale e della cultura materiale. Tra le sue pubblicazioni recenti: Il medioevo. Profilo di un millennio (Carocci, 2008); La prima espansione economica europea. Secoli XI-XV (con L. Palermo, Carocci, 2009).

La conferenza prende in esame le vicende della pratica vitivinicola nella provincia pontificia del Patrimonio di S. Pietro in Tuscia fra XII e XV secolo, inquadrandole nel più generale contesto della viticoltura italiana del tempo. Verranno affrontati iseguenti argomenti: 1) l’espansione della vigna e la connessione della stessa all’incremento demografico e a quello del consumo vinicolo; 2) le tecniche di impianto e di coltivazione della vite; 3) le operazioni di raccolta e vinificazione; 4) il contributo della viticoltura alla costruzione di nuovi paesaggi; 5) le vigne in città e nel suburbio;  6) la qualità dei vini prodotti;  6) il commercio vinicolo; la vita di taverna; 7) la distribuzione e la gestione della proprietà viticola.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Mtb Santa Marinella da applausi nelle 6 Ore

Tanto da raccontare nella quarta domenica di settembre per la Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini che ha raccolto molteplici soddisfazioni in giro per l’Italia tra mountain bike, strada ed anche ciclocross.
La partecipazione alla 6 Ore di Bibione in Veneto è stata ripagata dal primato assoluto del team da quattro Gianfranco Mariuzzo, Manuel Piva, Simone Cusin e Maurizio Girardini oltre a quello ottenuto nella lui&lei da Michele Feltre ed Elisa Cappellari.
Sempre a Bibione degna di nota la presenza del presidente Stefano Carnesecchi in gara in un team da quattro elementi composto da Massimo Donè, Devis De Stefani e Cristiano Saramin classificati in ventesima posizione su 50 team alla partenza. Nonostante la fatica del giorno prima, Mariuzzo e Piva si sono ripetuti ad alti livelli a San Stino di Livenza in occasione del Trofeo Livenza e Malgher con il primato di Mariuzzo tra i master 5 e il secondo di Piva tra i master 2.
Altra sei ore in Emilia Romagna ad Igea Marina: prestazione sopra le righe per Lorenzo Bedegoni e Ilaria Balzarotti a segno nella lui&lei, quinto posto per Linda Casani e Stefano Cerutti, quarta posizione per Caterina Ameglio tra le solitarie.
A Lanuvio un’altra sei ore (Imperatori a Lanuvio) ha proiettato sul gradino più alto del podio Libero ruggiero ed anche Eddy Belleggia al terzo posto tra i solitari
Esordio positivo per il team altolaziale al Parco della Gallinara dove è andata in scena la prima prova del Lazio Cross con i piazzamenti di Francesco Farinato (quarto tra i master 3), Mauro Iacobini (25° tra i master 4), Daniele Tulin (quarto tra i master 4), Mauro Gori (secondo tra i master 6), Claudio Albanese (quinto tra i master 6) e Vincenzo Scozzafava (terzo tra i master 7), solo un ritiro per guasto meccanico di Giuseppe Cherubini.
Sempre nel fuoristrada, a Daniele Tulin il primato nella classifica finale del circuito cross country Terre Ciociare tra i master 3 mentre su strada Gianluca Magnante si è imposto nella categoria élite sport nella prova di Esacrono a Rocca Priora.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Mtb Santa Marinella super alla Sei Ore del Principe

Presente su più campi gara nella prima domenica di settembre, la Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini ha fatto ancora vedere il meglio di sé sia nel fuoristrada che su strada.
L’impegno di maggior rilievo è stato in Veneto a Lonigo dove si è svolta la Sei Ore del Principe, prova di Endurance Tour nel mirino del sodalizio altolaziale per aggiudicarsi il successo come miglior squadra. In evidenza il primato di Claudio Pellegrini tra i solitari, il quinto di Caterina Ameglio e il sesto di Stphania Magri, in aggiunta alla seconda posizione della collaudata coppia Lorenzo Bedegoni e Ilaria Balzarotti nei team da due elementi.
Dalla 6 ore al cross country ancora in Veneto a Selva di Trissino dove si è disputata la Gnocco Bike gara nella quale Gianfranco Mariuzzo ha conquistato il primo posto tra i master 5. In Umbria, è stata la volta di Giacomo Ragonesi, terzo nella categoria juniores alla Spoleto-Norcia.
Nuovo impegno su strada per Stefanini a Roccastrada in Toscana dove Pierluigi Stefanini è stato protagonista di una lunga fuga per 40 chilometri con altri sei corridori terminando la propria fatica al nono posto di categoria G5.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

In Veneto trionfano Mariuzzo e Piva

Ultima domenica di agosto con tanti risultati in archivio per i bikers della Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini che si sono divisi su più fronti tra mountain bike e soltanto una gara su strada.
Gianfranco Mariuzzo e Manuel Piva hanno portato in alto i colori del team sanatmarinellese grazie alle loro ottime performance nella Cross Country de La Motha a Motta di Livenza in Veneto. Primo posto al sicuro per Piva nella categoria master 2 davanti ad Andrea Tonel (Team Friuli Sanvitese) e Rudy Zanussi (Team Ottavio Bottecchia), mentre ancora più netto il primato di Mariuzzo tra i master 5 lasciandosi alle spalle Flavio Zoppas (Vimotorsport) e Roberto Zanotel (Team Velociraptors).
Ancora ciclismo fuoristrada con Salvatore De Angelis protagonista in positivo alla Sila Epic a Camigliatello Silano, in Calabria, dove ha chiuso in prima posizione tra i master 7 la propria fatica nel percorso classic.
Ritorno alle gare su strada per Gianluca Magnante nella cronometro di Gorga chiusa in 25°posizione assoluta e decimo di categoria junior.
Settembre è alle porte con la massima densità di impegni in mountain bike in attesa di proiettarsi nel ciclocross per il team altolaziale che continua ad inanellare vittorie e piazzamenti per la felicità del suo presidente Stefano Carnesecchi e degli sponsor che hanno riposto fiducia nel progetto Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini per tutto il 2018.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Mtb Santa Marinella: Piva sul podio del Memorial Bruno Alverà

Seconda domenica di agosto di grande impegno e di bei risultati per la Mtb Santa-Marinella Cicli Montanini, impegnata in due gare svoltesi contemporaneamente tra Trentino e Toscana.

Tutte le attenzioni erano puntate sulla dodicesima edizione della gara cross country intitolata alla memoria di Bruno Alverà che si è disputata a Pergine Valsugana. Il migliore del sodalizio santamarinellese è stato Manuel Piva che è salito sul terzo gradino del podio tra i master 2 dietro alcuni avversari importanti come il tricolore in carica Andrea Zamboni e il pluridecorato Carmine Del Riccio. Gara sottotono per Gianfranco Mariuzzo che si è dovuto ritirare causa una foratura.

Dalla mountain bike alla strada dove Pierluigi Stefanini è stato protagonista al Gran Premio Sassofortino cogliendo l’ottavo posto di categoria tra i gentlemen 1.

Per il sodalizio altolaziale presieduto da Stefano Carnesecchi un breve periodo di pausa coincidente con la festività del Ferragosto per riprendere a pieno ritmo in questo ultimo mese e mezzo di gare nella mountain bike a caccia di alcuni traguardi importanti: tra questi la classifica finale dell’Endurance Tour ed altre manifestazioni a carattere nazionale per poi dedicarsi al ciclocross entro la fine dell’anno e l’inizio del 2019.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Lorenzo Bedegoni e Ilaria Balzarotti trionfano alla Sei Ore di Moncuni

Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini alla ribalta nella seconda domenica di luglio dove i biker santamarinellesi hanno messo in mostra tutto il loro impegno tra strada e sterrato con alcune vittorie e  brillanti piazzamenti.
Lorenzo Bedegoni e Ilaria Balzarotti sono stati i protagonisti in positivo alla Sei Ore di Moncuni, la gara di mountain bike nei boschi di Moncuni, una delle aree verdi più frequentate da ciclisti e dagli escursionisti in Val Sangone a Reano in Piemonte. Bedegoni e Balzarotti hanno terminato con successo la propria performance al primo posto nella gara riservata ai team da due elementi.
Nella mountain bike cross country, Domenico Abruzzese ha ottenuto un altro importante risultato salendo sul gradino più alto del podio tra gli élite al Trofeo Team Evoluzione a Gravina in Puglia. Team altolaziale protagonista negli appuntamenti su strada con Diego Antimi presente alla Granfondo del Lago di Piediluco in Umbria terminando in 30°posizione assoluta e decimo di categoria master 1.
Trasferta in Francia per Marco Segatori alla celeberrima Granfondo La Marmotte tra le mitiche montagne del Tour de France con il Col du Glandon, il Col du Télégraphe, il Col du Galibier e i 21 tornanti arrivare in cima all’Alpe d’Huez: una fatica onorevolmente terminata per Segatori con il tempo di 8.11’37” in 1258.ma posizione assoluta, il 407°posto di categoria tra i master 4 e la conquista del brevetto d’oro per essere stato tra i finisher della granfondo di 174 chilometri con 5200 metri di dislivello.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Vertikal Ring: trionfo di coppia per Mariuzzo e Feltre

La prima domenica di luglio è stata archiviata ancora all’insegna delle soddisfazioni per la Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini con i propri atleti che hanno dimostrato il loro valore sui campi gara in ogni parte della penisola.
Il colore verde fluo del team altolaziale ha brillato in Friuli Venezia Giulia a Tarcento in occasione della Vertikal Ring, un’originale gara a coppie in mountain bike che ha visto il trionfo assoluto di Gianfranco Mariuzzo e di Michele Feltre nonché primi di categoria tra i master 5 e i master 6.
Alla Granfondo dei Monti Ernici ad Alatri si sono messi in luce ottimamente Daniele Tulin (quinto tra i master 3) e Mauro Iacobini (undicesimo tra i master 3). Per Tulin la soddisfazione è stata doppia per aver vinto ufficialmente il circuito delle Terre Ciociare prendendo parte a tutte le prove in calendario.
Santa Marinella presente anche alla Maratona delle Dolomiti con Libero Ruggiero, l’unico del team a mettere nelle gambe 138 chilometri e 4230 metri di dislivello scalando Pordoi, Sella, Campolongo, Falzarego, Gardena, Valparola e Giau, salite storiche del Giro d’Italia: la sua fatica è stata premiata onorevolmente con il 138°posto di categoria tra i master 3 con il tempo di 7 ore e 14 minuti.
Un’altra buona prestazione su strada per Pierluigi Stefanini al via in Umbria del Trofeo Città di Alviano dove ha colto l’ottavo posto assoluto e il terzo di categoria tra i master 5.
Impegno nell’enduro per Jeferson Benato: la partecipazione alla Cervaro Enduro Race è stata condizionata da una caduta e da un incidente meccanico che gli hanno precluso la possibilità di piazzarsi nei quartieri alti della classifica assoluta.
La Mtb Santa Marinella ha inanellato ancora successi e piazzamenti che gratificano tutto il lavoro svolto in questa prima parte della stagione per la felicità del suo presidente Stefano Carnesecchi e degli sponsor che hanno riposto fiducia nel progetto Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini per tutto il 2018.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Mtb Santa Marinella bene su strada e fuoristrada

Ancora un fine settimana a tinte verdefluo e ricco di soddisfazioni per la Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini che ha ottenuto risultati di riguardo in ben undici manifestazioni in cinque regioni d’Italia (Lazio, Veneto, Toscana, Umbria e Trentino-Alto Adige). Di gara in gara e negli ultimi anni il team santamarinellese si dimostra sempre competitivo in tutti i terreni dalla mountain bike al ciclocross, passando per le gare endurance ed anche la strada.
Grande prova di testa, gambe e coraggio per l’unico atleta della formazione altolaziale al via della Hero Sudtirol Dolomites: Stefano Cibelli è riuscito a coprire gli 86 chilometri in 7.40’12”, nonché onorato di essere presente con la maglia della Mtb Santa Marinella tra i 4018 biker da tutto il mondo.
Tenacissima Ilaria Balzarotti che, in sella alla sua mountain bike, è riuscita a dare il meglio in una 24 ore su strada: alla Dolomitics 24 con partenza ed arrivo a Tesero ha messo nelle proprie gambe 270 chilometri e ben 12000 metri di dislivello complessivo classificandosi al terzo posto tra le solitarie anche se frenata da problemi meccanici alla ruota nel percorrere le ultime 6 ore di gara.
Ancora mountain bike al Gran Premio Città di Conegliano dove Gianfranco Mariuzzo ha dettato nuovamente legge con la vittoria nella categoria master 5 e il rafforzamento del primato di categoria in seno al circuito Veneto Cup.
A Zagarolo secondo posto tra i master 4 per Edmondo Belleggia al Memorial Alessandro Loreti, per Caterina Ameglio è arrivato un quarto posto tra le donne master alla XC di Benabbio mentre Massimiliano Chiavacci è stato impegnato alla XC di Vetralla dove ha ottenuto il settmo posto tra i master 3.
A Latina di scena Massimo Negossi e Antonella Casale alla 6 Ore delle Terre Pontine ottenendo una più che soddisfacente terza posizione mentre Jeferson Benato ha marcato la presenza nella prova del circuito Toscano Enduro Series con il 14°posto assoluto e l’ottavo di categoria élite sport.
Ancora stradisti all’opera con Pierluigi Stefanini a Montepescali dove si è classificato in 17°posizione assoluta e secondo di categoria gentlemen 1; nuovo impegno a cronometro per Gianluca Magnante al Memorial Lino La Noce disputato a Colleferro nel quale si è classificato secondo tra gli élite sport e quindicesimo assoluto. Ad Amelia, protagonista mancato alla Granfondo dei Colli Amerini il biker Diego Antimi che ha dovuto abbandonare la gara per problemi meccanici.
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Tripudio Grand Prix Giovanile per la Mtb Santa Marinella

Ottima partecipazione a Trevignano Romano per l’ultima prova del Grand Prix Giovanile Centro Italia Mtb con la Mtb Castrum e l’associazione Corridori per Sempre in cabina di regia. Trevignano Romano è stata presa d’assalto dai bikers delle categorie esordienti, allievi e juniores nel rendersi attori di questo ultimo atto del Grand Prix tra gli sterrati e le colline sopra la cittadina altolaziale con vista mozzafiato del lago di Bracciano. A conquistare con merito le zone alte della classifica nella top-5 Leonardo Consolidani (Tuscia Bike), Alessandro Gaudio (Punto Bici Aprilia), Alex Giacchetta (Superbike Bravi Platform Team), Alessio Giovagnoli (Superbike Bravi Platform Team) e Luca Mugnari (Mtb Castrum) tra i G6 uomini, Claudia Massaccesi (Superbike Bravi Platform Team), Maura Lucciola (Tuscia Bike), Alice Mazzieri (Superbike Bravi Platform Team), Myrtò Mangiaterra (Recanati Bike Team) e Nelia Kabetaj (GS Borgonuovo) tra le G6 donne, Elia Baccello (Tuscia Bike), Filippo Ragonesi (Marino Bike&Biker), Davide Spadaccia (Punto Bici Aprilia), Alex Pelucchini (GS Avis Gualdo Tadino) e Samuele Maria Catalano (Pro Bike Erice) tra gli esordienti uomini primo anno, Francesca Carosi (Tuscia Bike), Sofia Capagni (Race Mountain Folcarelli Cycling Team), Arianna Sanetti (Tuscia Bike), Barbara Modesti (Gruppo Ciclistico Matelica) e Valentina Gentili (Tuscia Bike) tra le esordienti donne primo anno, Eros Cancedda (Team Bramati), Federico De Paolis (Race Mountain Folcarelli Cycling Team), Marco Betteo (Racing Team Rive Rosse), Enrico Donadio (Pit Stop Team Cicloò) e Davide Ferrando (Team Le Marmotte Loreto) tra gli esordienti uomini secondo anno, Elisa Giunta (Punto Bici Aprilia) tra le donne esordienti secondo anno, Luca Fiocchi (Tuscia Bike), Riccardo Aringolo (Superbike Bravi Platform Team), Gabriele Carosi (Tuscia Bike), Enzo Frangiamore (Team Lombardo Bike) e Damiano Olivieri (Race Mountain Folcarelli Cycling Team) tra gli allievi uomini primo anno, Enrico Natali (Polisportiva Morrovallese), Marco Cardelli (Polisportiva Morrovallese), Damiano Pirrone (Pro Bike Erice), Philippe Mancinelli (Cycling Cafè Racing Team) e Piergianni Cautela (Loco Bikers) tra gli allievi uomini secondo anno, Nefelly Mangiaterra (Superbike Bravi Platform Team) tra le donne allieve secondo anno, Micheal Menicacci (Race Mountain Folcarelli Cycling Team), Matteo Amelia (Racing Team Agrigento), Lorenzo Girotti (Superbike Bravi Platform Team), Emanuele Spica (Team Lombardo Bike) ed Enrico Scaranello (Drake Team Cisterna) tra gli juniores uomini, Aurora Delmonte (Polisportiva Morrovallese) e Carmen Sabatini (Ruota Libera Terni) tra le juniores donne. Tanti sorrisi e divertimento sullo sterrato per la versione “baby” riservata ai giovanissimi dai 6 ai 12 anni con la partecipazione delle società Superbike Bravi Platform Team, Pedale Chiaravallese, Nestor Marsciano, Team Bike Miranda, Gruppo Ciclistico Matelica, Punto Bici Aprilia, Recanati Bike Team, Tuscia Bike, Team Bike Civitavecchia-Race Mountain, Bike Lab, Polisportiva Morrovallese, GS Pontino Sermoneta e Team Bike Atletico Monterotondo-Cicli Montanini. Articolato in tre regioni (Marche, Umbria e Lazio), il Grand Prix può archiviare positivamente un’edizione caratterizzata da ottimi riscontri in termini di partecipazione alzando il livello con l’introduzione della categoria juniores: un responso importante per questo challenge che raccoglie maggiori consensi grazie al lavoro sinergico delle società Mtb Castrum (Pierangelo Brinchi), Corridori per Sempre (Marco Quinzi, Alfio Sciuto e Gianluca Badiali), GS Avis Gualdo Tadino (Stefano Bertolino), Mtb San Terenziano, Tuscia Bike (Stefano Sanapo), Superbike Team (Patrizia Biondini) e Recanati Bike Team (Mirko Mangiaterra).

 

I VINCITORI FINALI DEL GRAN PRIX CENTRO ITALIA GIOVANILE MTB

G1 maschile: Jacopo Pascucci (Gruppo Ciclistico Matelica)

G1 femminile: Vittoria Cardinali (Recanati Bike Team)

G2 maschile: Matteo Angiolani (Superbike Bravi Platform Team)

G2 femminile: Stella Forti (Superbike Bravi Platform Team)

G3 maschile: Nicholas Bianchi (Superbike Bravi Platform Team)

G3 femminile: Elisa Spadaccia (Punto Bici Aprilia)

G4 maschile: Manuel Figuretti (Superbike Bravi Platform Team)

G4 femminile: Alice Marinelli (Superbike Bravi Platform Team)

G5 maschile: Francesco Cornacchini (Nestor Marsciano)

G5 femminile: Sofia Bartomeoli (Superbike Bravi Platform Team)

G6 maschile: Leonardo Consolidani (Tuscia Bike)

G6 femminile: Claudia Massaccesi (Superbike Bravi Platform Team)

Esordienti primo anno uomini: Elia Baccello (Tuscia Bike)

Esordienti primo anno donne: Francesca Carosi (Tuscia Bike)

Esordienti secondo anno uomini: Eros Cancedda (Team Bramati)

Esordienti secondo anno donne: Giorgia Giannotti (Garfagnana Mtb)

Allievi primo anno uomini: Yannick Parisi (Pila Bike Planet)

Allieve primo anno donne: Lucia Bramati (Team Bramati)

Allievi secondo anno uomini: Gabriele Torcianti (Bici Adventure Team)

Allieve secondo anno donne. Nefelly Mangiaterra (Superbike Bravi Platform Team)

Juniores uomini: Micheal Menicacci (Race Mountain Folcarelli Cycling Team)

Juniores donne: Aurora Delmonte (Polisportiva Morrovallese)

 

CLASSIFICA FINALE GRAN PRIX SOCIETA’

1) Tuscia Bike 997 punti

2) Superbike Bravi Platform Team 866

3) Race Mountain Folcarelli Cycling Team 740

4) Polisportiva Morrovallese 535

5) Team Bramati 512

6) Elba Bike Scott 486

7) Punto Bici Aprilia 408

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###