Rifiuti, FdI: sì alla discarica ma solo per i civitavecchiesi

CIVITAVECCHIA – “Probabilmente l’apertura della discarica per soddisfare esclusivamente i bisogni di Civitavecchia e del comprensorio potrebbe rappresentare la giusta soluzione per evitare che la nostra città si trasformi nella discarica della Capitale d’Italia, ottenendo indubbi ed evidenti benefici economici e gestionali nella gestione dei rifiuti sul nostro territorio: se esistono ancora delle cubature disponibili nella nostra discarica, è giusto che queste siano messe ad esclusiva disposizione dei rifiuti di Civitavecchia”.

A dichiararlo è il circolo territoriale di Fratelli d’Italia ‘Giorgio Almirante’’ che torna nuovamente ad intervenire sulla questione rifiuti dopo le dichiarazioni del capogruppo de La Svolta Massimiliano Grasso sottolineando nuovamente come “non sarebbe in alcun modo giustificabile riaprire la discarica di Fosso del Crepacuore per accogliere tonnellate di rifiuti della città di Roma – incalzano dal circolo FdI – quando dal 2015 la discarica è stata chiusa dalla stessa Regione Lazio, costringendo Civitavecchia a conferire i propri rifiuti molto lontano, con costi enormi che i civitavecchiesi sono stati costretti a sostenere con la Tari “stellare” che in questi giorni le famiglie di Civitavecchia sono state costrette a pagare”.

Fratelli d’Italia si conferma “in prima linea nella battaglia contro lo sciagurato disegno della giunta regionale guidata da Nicola Zingaretti con il sostegno del Pd e del M5S. Dopo l’intervento del circolo territoriale “Almirante”, infatti, l’intero gruppo consigliare regionale di FdI ha presentato una interrogazione  urgente al presidente ed alla Giunta regionale, per chiedere chiarimenti circa l’iter tecnico ed amministrativo e le motivazioni alla base di questo progetto, che costituirebbe una ennesima ed inaccettabile servitù per il nostro già martoriato territorio. Nel silenzio assordante dei tre consiglieri regionali di Civitavecchia – tuonano dal circolo “Almirante” – tutti schierati in maggioranza con Zingaretti e oggi, dunque, in evidente imbarazzo, ringraziamo i consiglieri di FdI Giancarlo Righini, Fabrizio Ghera e Chiara Colosimo per aver preso senza indugi le difese di Civitavecchia e del comprensorio, dando forza alla nostra azione di contrasto contro questo progetto: Fratelli d’Italia, lo ribadiamo, è pronta alla mobilitazione contro il proposito di trasformare il nostro territorio nella discarica di Roma”.

Non hanno dubbi da FdI: “Non è giusto ed è inaccettabile che Civitavecchia paghi l’inerzia e l’incapacità dimostrate in questi anni dal Pd e dal Movimento 5 Stelle, in particolare – concludono dal circolo “Almirante” – dalla giunta regionale Zingaretti e dalla giunta di Roma guidata da Virginia Raggi, che vorrebbero risolvere l’emergenza rifiuti in cui hanno fatto precipitare la capitale d’Italia utilizzando il nostro territorio come discarica di Roma”.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Discarica, Cozzolino pronto ad impugnare la determina regionale

CIVITAVECCHIA – Il sindaco Antonio Cozzolino sta valutando l’ipotesi di impugnare la determina con la quale la Regione Lazio, attraverso il direttore Politiche ambientali e gestione dei Rifiuti, Flaminia Tosini, ha indicato la discarica di fosso Crepacuore 3 per lo smaltimento dei rifiuti del trattamento TMB di Aprilia. “Questo perché – ha spiegato – il carico ambientale è già abbastanza su questo territorio. Vanno individuati altri siti”. Il primo cittadino ha quindi bacchettato la Pisana criticandola di fatto di inerzia per non aver, in questi anni, proposto un nuovo piano rifiuti.

È l’ex sindaco Pietro Tidei, però, a puntare il dito contro Cozzolino che non avrebbe fatto nulla per opporsi all’individuazione dell’area “fatta oltre un anno fa, da parte della Città Metropolitana presieduta dalla sua collega di partito Virginia Raggi, senza alcun atto formale. Oggi possiamo piangere quanto volete – ha aggiunto Tidei – ma gli strumenti per evitare che questo accadesse c’erano tutti, bastava avere l’esperienza e la capacità per attivarli e questo non è successo”.  

Critiche da parte del circolo territoriale Giorgio Almirante di Fdi. “Per i civitavecchiesi – hanno spiegato –  oltre al danno anche la beffa: dal 2015, infatti, a causa della chiusura della discarica di Civitavecchia, i rifiuti della nostra città devono essere trasportati a Viterbo, dove vengono essere sottoposti a trattamento e conferiti successivamente in una discarica, con costi esorbitanti che vanno a gravare sulla “stellare” Tari pagata dai civitavecchiesi”. Riferendosi a M5S e Pd, il partito si chiede se siano proteste sincere o di facciata e strumentali quelle a cui si è assistito in questi giorni; e si dice pronto alla mobilitazione.

Così come lo è Potere al Popolo, disposto a mettere in campo “azioni forti a difesa di un territorio considerato da troppi avventurieri della politica il fanalino di coda di un'area metropolitana troppo distante dalle nostre necessità”. Definisce quindi “scandalosa” la determina della Regione “che spalanca le porte ai rifiuti di un intero territorio in una città alla quale – hanno aggiunto dal circolo territoriale – è stato già imposto negli anni quanto di più dannoso possa esistere in termini di inquinamento. Le colpe del sindaco capitolino Raggi in materia di rifiuti sono più che evidenti, come evidenti appaiono l'imbarazzo e i maldestri tentativi di evitare di affrontare concretamente il problema da parte di chi oggi governa insieme a Zingaretti. Ci opporremo con ogni mezzo a chi ancora  utilizza il termine "salute" solo come slogan elettorale, pronti se necessario a trascinare in piazza sindaco e amministrazione comunale affinché – hanno concluso – per una volta facciano concretamente il loro dovere”.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Quando la politica si perde tra le vie della discordia

Le lotte identitarie sui nomi delle strade, da Almirante a Lenin

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Bus turistici, Craciun (FdI): ''Civitavecchia ostaggio di un traffico pericoloso''

CIVITAVECCHIA – “Civitavecchia continua ogni giorno ad essere ostaggio di un traffico allucinante e pericoloso, senza che l’amministrazione comunale sia in grado di adottare alcun provvedimento a tutela dei propri cittadini”. Parola di Luminita Craciun, componente del direttivo del circolo territoriale di Civitavecchia “Giorgio Almirante” di Fratelli d’Italia che torna ad intervenire sulla questione bus turistici, dopo gli allarmi lanciati a più riprese anche dal Comitato pendolari per una situazione caotica e al limite del tollerabile. “Mi trovo nuovamente a dover intervenire sul problema viabilità – dichiara Craciun – visto e considerato che solo dopo una denuncia pubblica per qualche ora la polizia locale interviene e, ad oggi, nessun rappresentante dell’amministrazione comunale si è degnato di intervenire per rispondere ai nostri quesiti”.

Craciun parla della situazione a Largo della Pace definendola quotidianamente “molto caotica, con bus turistici lunghi 12 metri parcheggiati in ogni luogo che – sottolinea l’esponente FdI – attraversano la città e vanno a scaricare i turisti in via Sofia De Filippi Mariani passando per strade molto strette compreso il ponticello dell'Arena Pincio, oltre che, come documentato nel nostro precedente intervento, anche in viale Garibaldi, non distante dalle giostre”.

Un’attività che, secondo Craciun, rientrerebbe nell’ambito di competenza del trasporto pubblico locale e che “produce certamente un danno economico alla nuova Csp, la società pubblica del Comune, di proprietà di tutti i Civitavecchiesi, un danno ingente, calcolabile probabilmente in decine di migliaia di euro al mese (ogni bus turistico viaggia con 50 croceristi che avrebbero acquistato due biglietti, uno di andata ed uno di ritorno, per quattro euro a passeggero, dunque circa 200,00 euro a bus per ogni “corsa” ed ogni giorno transitano decine di questi bus turistici che fanno la spola tra il porto e la stazione ferroviaria); oltre al danno la beffa – incalza Craciun – perché quei bus da turismo che invadono il centro città ogni giorno creano dei veri e propri ingorghi, visto che, poi per tornare a Largo della Pace, ripercorrono strade molto strette come via S Fermina e via Crispi. Stesso discorso vale per gli ncc che invadono via Isonzo e via Aurelia nord e porta Tarquinia e anche per loro controlli pochi. Altra criticità per la viabilità – continua – è creata dai mezzi che scaricano le merci che si fermano in ogni dove con i problemi maggiori in viale Matteotti, viale Baccelli, corso Marconi e via Antonio da Sangallo solo per citarne alcune. Quindi mi fa sorridere la proposta del comandante Cucumile, che chiede le armi per i suoi uomini quando – conclude dura Craciun – non gli sa far usare neanche la penna per elevare verbali contro chi invade quotidianamente il centro città”.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

FdI ‘‘Almirante’’, via al tesseramento

CIVITAVECCHIA – l Circolo territoriale “Giorgio Almirante” di Fratelli d’Italia torna in piazza a Civitavecchia per promuovere il tesseramento 2018 del partito. Via alla campagna di ascolto in vista delle prossime elezioni amministrative a Civitavecchia.

Domani dalle 9,30 alle 12,30 il circolo territoriale di Fratelli d’Italia “Giorgio Almirante” di Civitavecchia allestirà un banchetto in largo Monsignor d’Ardia (Madonnina) per promuovere il tesseramento 2018 al partito di Giorgia Meloni tutto in vista della definizione del programma per le prossime elezioni amministrative. Dal partito promettono di tener conto di tutte le indicazioni dei cittadini e invitano alla partecipazione.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

FdI ‘‘Almirante’’, via al tesseramento

CIVITAVECCHIA – l Circolo territoriale “Giorgio Almirante” di Fratelli d’Italia torna in piazza a Civitavecchia per promuovere il tesseramento 2018 del partito. Via alla campagna di ascolto in vista delle prossime elezioni amministrative a Civitavecchia.

Domani dalle 9,30 alle 12,30 il circolo territoriale di Fratelli d’Italia “Giorgio Almirante” di Civitavecchia allestirà un banchetto in largo Monsignor d’Ardia (Madonnina) per promuovere il tesseramento 2018 al partito di Giorgia Meloni tutto in vista della definizione del programma per le prossime elezioni amministrative. Dal partito promettono di tener conto di tutte le indicazioni dei cittadini e invitano alla partecipazione.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Giannino (FdI): ''Civitavecchia terra di abusivismo ed impunità''

CIVITAVECCHIA – “Civitavecchia è diventata terra di conquista ed impunità da parte di abusivi”. Parola di Mirko Giannino, esponente del circolo territoriale di Fratelli d’Italia “Giorgio Almirante”. “Il biglietto da visita che presenta la nostra città – prosegue Giannino – è sempre più allarmante e la situazione si è aggravata soprattutto negli ultimi anni: da via XVI settembre fino alla stazione ogni giorno una marea di abusivi vende merce di tutti i tipi aprendo le loro bancarelle di fronte ai negozi che pagano migliaia di euro l'anno di tasse e tributi per mantenere aperta ed in regola la loro attività; gli interventi della polizia locale purtroppo sono sporadici e non portano ad alcun risultato, in quanto non si è vista mai alcuna diminuzione di questo fenomeno”.

Stesso allarme per quanto riguarda gli “abusivi dei parcheggi che, soprattutto sulla copertura della trincea ferroviaria, oramai offrono un vero e proprio servizio di parcheggio – spiega Giannino – andando a fare il ticket per automobilisti complici quando si avvicina un ausiliare della sosta, ponendolo sul parabrezza dell'auto all’ultimo istante e creando situazioni di tensione con gli utenti, oltre ad assumere spesso atteggiamenti aggressivi e minacciosi nei confronti di questi lavoratori, gli ausiliari della sosta, colpevoli di disturbare la loro illecita e fiorente attività”.

Secondo Giannino si tratterebbe “degli stessi immigrati che a decine occupano abusivamente l’ex caserma della via Braccianese Claudia, dove vivono indisturbati. Non stupisce che tra di essi siano stati identificati clandestini di origine nigeriana – evidenzia l’esponente FdI – spesso con precedenti penali importanti o addirittura latitanti con condanne per omicidio da scontare”.

Ma per Giannino ad essere fuori controllo è anche l’accattonaggio.

“È poi di questi ultimi giorni – Giannino lancia l’allarme – l'incremento di donne rom in città, che già si sono rese protagoniste di numerosi episodi”.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Fdi: incontro con Volpi e Quarzo con un occhio al futuro

CIVITAVECCHIA – Ampia partecipazione di iscritti e simpatizzanti, ieri pomeriggio presso la sede di Fratelli d'Italia; lungo e costruttivo il dibattito che è scaturito insieme agli ospiti Andrea Volpi, consigliere di Città Metropolitana e componente della Assemblea Nazionale di Fratelli d’Italia, e Giovanni Quarzo, componente della Direzione nazionale del partito. 

"Dopo una introduzione dedicata al quadro politico nazionale e regionale – hanno spiegato da FdI – il dibattito si è incentrato sulle iniziative del circolo, con particolare riguardo alle numerose vertenze occupazionali del territorio, a partire da Tirreno Power, con la partecipazione anche di Ernesto Tarallo, fino alla crisi dello scalo portuale, che hanno visto e vedranno Fratelli d’Italia in prima linea. Interessanti riflessioni sono state dedicate alla disoccupazione, alla generale crisi economica di Civitavecchia ed alle possibili iniziative e progetti da proporre per offrire delle risposte credibili al problema, per creare finalmente sviluppo ed occupazione a Civitavecchia, afflitta da quasi il 50% di disoccupazione giovanile e da numerose vertenze che hanno fatto perdere o minacciano il posto di lavoro di tanti uomini e donne".
Andrea Volpi, recependo le segnalazioni del circolo, si è reso disponibile, in qualità di consigliere di Città Metropolitana, a sollecitare l’ente, che ha sostituito di fatto la Provincia di Roma, per proporre urgenti interventi di manutenzione sui plessi scolastici cittadini di competenza, gli istituti superiori, che in molti casi versano in condizioni di degrado.
Giovanni Quarzo ed Andrea Volpi si sono impegnati ad interessare i parlamentari, consiglieri regionali del partito e tecnici e professionisti "per offrire supporto e sostegno alle iniziative promosse dal circolo “Giorgio Almirante” e dal centrodestra cittadino – hanno aggiunto – anche in vista della costruzione di un progetto di governo che possa, alle prossime elezioni amministrative, offrire una proposta adeguata e vincente, per dare a Civitavecchia una amministrazione comunale capace di coniugare onestà e competenza, per realizzare i tanti progetti rimasti incompiuti e costruire insieme un futuro migliore per la nostra città ed i suoi cittadini".

Al termine della riunione il portavoce Paolo Iarlori ha ringraziato, a nome di tutti gli iscritti del circolo, Andrea Volpi e Giovanni Quarzo per la disponibilità e vicinanza che hanno sempre dimostrato nei confronti di Civitavecchia ed ha preannunciato che nelle prossime settimane saranno organizzati nuovi incontri con gruppi di professionisti, rappresentanti delle categorie produttive e cittadini al fine di realizzare una campagna di ascolto e di confronto sulle tematiche e le problematiche di interesse per il territorio, per definire le priorità ed elaborare progetti che saranno alla base del programma elettorale delle prossime elezioni amministrative.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Politica nazionale e vertenze locali: Fdi incontra Battilocchio

<p>CIVITAVECCHIA – Si &egrave; parlato di politica nazionale e locale, ieri pomeriggio, al circolo di Fratelli d&#39;Italia &quot;Giorgio Almirante&quot;; ospite il parlamentare del territorio Alessandro Battilocchio, chiamato ad intervenire per discutere dello stallo istituzionale con il quale si &egrave; aperta la nuova legislatura, delle numerose&nbsp;vertenze occupazionali del territorio, delle potenzialit&agrave; e criticit&agrave; dello scalo portuale, fino all&#39;ipotesi Sprar, al completamento della superstrada per Viterbo ed Orte, passando per&nbsp;idee e progetti per rilanciare l&#39;asfittica economia della citt&agrave;.</p>

<p>&quot;Temi che verranno approfonditi nei prossimi incontri tematici – hanno spiegato da FdI -&nbsp;che vedranno la partecipazione anche di rappresentanti delle categorie produttive, delle professioni e dell&#39;associazionismo. Ringraziamo tutti gli iscritti, i simpatizzanti intervenuti ma soprattutto l&#39;amico Alessandro Battilocchio, che dimostra ogni giorno di saper rappresentare nel migliore dei modi il nostro territorio, con una disponibilit&agrave; ed una attenzione per i cittadini che ci fanno ben sperare e restituiscono speranza, fiducia ed entusiasmo a quanti vogliono impegnarsi per contribuire al rilancio della nostra citt&agrave;. Il nostro circolo continuer&agrave; ad avere in Alessandro Battilocchio un imprescindibile punto di riferimento istituzionale per affrontare i tanti problemi dei cittadini che si rivolgono al nostro partito, ma anche per elaborare, discutere e presentare idee, iniziative e progetti – hanno concluso – per costruire tutti insieme una Civitavecchia ed una nazione migliori&quot;.&nbsp;</p>

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il circolo di FdI incontra Battilocchio

<p>CIVITAVECCHIA -&nbsp;Venerd&igrave; prossimo&nbsp; nella sede di via Carducci del circolo &ldquo;Giorgio Almirante&rdquo; si terr&agrave; un incontro, aperto a tutti gli iscritti ed i simpatizzanti di Fratelli d&rsquo;Italia, con il deputato del territorio, l&rsquo;on. Alessandro Battilocchio.</p>

<p>&laquo;L&rsquo;incontro sar&agrave; l&rsquo;occasione per fare il punto della situazione Sul quadro politico nazionale ma anche per riflettere e dibattere sulle problematiche di Civitavecchia e del comprensorio e sulle future iniziative politiche da intraprendere&raquo; dichiarano dal circolo.</p>

<p>&nbsp;&laquo;La riunione sar&agrave; preceduta da un incontro tra il direttivo del circolo di Fratelli d&rsquo;Italia, l&rsquo;on. Alessandro Battilocchio.</p>

<p>L&rsquo;incontro servir&agrave; ad approfondire con il deputato del territorio le problematiche presenti nel territorio ma anche per sentire la relazione sul primo mese di attivit&agrave; parlamentare del neo Deputato che in queste settimane sta incontrando rappresentanti in tutti i comuni del comprensorio.</p>

<p>&laquo;Come sempre, anche prima della candidatura, rimango tra la mia gente per sentire le esigenze e le problematiche del mio territorio&raquo; ha dichiarato il deputato.</p>

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###