''La prevenzione è la forma primaria di cura dei tumori''

TOLFA – Con ‘’Emozioni in rosa’’ sabato in collina si è fatto un pieno di emozioni e di messaggi positivi e formativi. Attraverso mille attività, convegni, spettacoli, canti, balli, lacrime e sorrisi le dottoresse del Gemelli – Terribile, Nardone e Linardos – hanno infuso in tutti i numerosi partecipanti l’importante messaggio della prevenzione come forma primaria di cura dei tumori al seno. 
L’infaticabile e insostituibile Elena Riversi (responsabile da ben 19 anni della Komen dei Monti della Tolfa e una delle organizzatrici di Emozioni in rosa) e il suo gruppo di fantastici volontari insieme a quelli delle associazioni Fidapa di Tolfa, Snoq di Allumiere e tante volontarie nei giorni precedenti hanno lavorato alacremente per rendere i due paesi totally pink. Motore del geande movimento Konen in collina è stato il professor Gianluca Feanceschini: lui e la Riversi da allora hanno realizzato eventi, incontri e convegni; hanno portato alla Race for the cure miriadi di persone vincendo ogni anno il premio come gruppo più numeroso. Emozioni in rosa per il quinto anno consecutivo è stato un successo grazie al mix di solidarietà, arte e cultura; il tutto ha preso il via sabato mattina nella piazza di Tolfa resa semplicemente meravigliosa grazie a allestimenti originali ed eleganti. 
Dopo l’esibizione della banda “Verdi” di Tolfa diretta dal maestro Stefania Bentivoglio si sono susseguiti i saluti istituzionali dei due sindaci Luigi Landi (Tolfa), Antonio Pasquini (Allumiere), del deputato Alessandro Battilocchio; per la Komen Italia e per la senologia del Gemelli i saluti e il messaggio del giorno sono stati lanciati dalla professoressa Daniela Terribile; per la Komen Monti della Tolfa ha parlato Elena Riversi; il saluto è arrivato anche dalla presidente della Fondazione Cariciv Gabriella Sarracco, anche lei con lo stemma rosa della Komen sulla giacca. Dalla linea di partenza (a cura ass. Airone) Elena Riversi ha proceduto con il count down e poi ha dato lo start. Il folto gruppo in festa da Tolfa ha raggiunto la piazza di Allumiere: qui, attraversando via Roma riccamente allestita con cerchi e tutu, si è arrivato i  piazza della Repubblica. Festa a suon di flash mob a cura degli “Amici della musica” che hanno suonato, Alice Paba ha cantato e le allieve della Dance World hanno fatto ballare tutti. Poi i messaggi delle dottoresse Terribile, Nardone e Linardos, degli assessori Brunella Franceschini (Allumiere) e Cristiano Dionisi, dei sindaci e del maestro Rossano Cardinali. A seguire il rinfresco offerto dall’Adamo, l’estrazione della lotteria e il toccante momento del lancio dei palloncini. La mattinata si è conclusa col convegno con le dottoresse del Gemelli che hanno fatto da relatrici.  Momento goliardico e di fraternità sotto le vele nello stand gastronomico a cura delle Contrade di Allumiere. Nel pomeriggio un meraviglioso spettacolo presso il teatro Claudio (anche questo riccamente allestito in rosa) ha d’atto piangere, riflettere, emozionare e divertire. A coordinare tutto la bravissima dottoressa Marinella Linardos (psico-oncologa del Gemelli). I, tema di quest’anno è stato: ‘’La danza come forma di cura per dare voce alle proprie emozioni». Come presentatrice sul palco la dottoressa Marinella Linardos, psico-oncologa del “Gemelli” che ha chiamato per i saluti sia il sindaco ospite Luigi Landi sia l’assessore Brunella Franceschini, in rappresentanza del primo cittadino di Allumiere. Sul palco del Claudio si sono susseguite le meravigliose coreografie della Dance World di Allumiere (Gabriella Moroni e Dorella Leoni) e del Centro Artistico di Balletto (Marilena Ravaioli). 
Il momento più intenso è stata poi la neravigliosa performance di 12 donne in rosa con ‘’Un altro giro di giostra’’ che attraverso la danza, la musica, il canto e la recitazione hanno stregato tutto il numeroso pubblico che con loro ha pianto e riso. Queste donne sono le allieve del Laboratorio espressivo integrato – finanziato dalla Komen e a cura dell’associazione Amici della Musica diretta dal maestro Rossano Cardinali.  A chiusura della giornata il ricco aperitivo offerto dall’Adamo. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Francesco Totti sugli spalti dell’As Gin

Francesco Totti ospite d’onore all’As Gin di patron Pierluigi Miranda. Oggi il campione di Porta Metronia ha fatto tappa a Civitavecchia, perché la passione per lo sport in casa Totti sembra essere proprio ereditaria: ‘‘Er Pupone’’, infatti, è stato spettatore al Ferrero Medici in occasione della seconda prova del campionato a squadre categoria Allieve di ginnastica artistica, appuntamento al quale ha partecipato sua figlia Chanel. Ad accompagnare la piccola, come sempre d’altronde, c’erano anche mamma Ilary Blasi e nonna Daniela.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Italiani di Società: Lucrezia Adamo vince lo scudetto Under 18

E due. Dopo lo scudetto con ‘‘i grandi’’ ai Campionati Italiani  Assoluti di Modena di giugno, arriva anche lo scudetto di categoria, per l’Allieva Lucrezia Adamo. Lo scorso weekend si è disputato a Cinisello Balsamo il Campionato Italiano di Società  di atletica leggera categoria Allieve; la forte atleta civitavecchiese, allenata da Claudio Ubaldi della Tirreno Atletica Civitavecchia, è campione d’Italia per la seconda volta nel giro di pochi mesi con la Studentesca Milardi di Rieti, che porta a 31 i campionati italiani vinti diventando la società dell’atletica leggera più blasonata d’Italia. Un 2018 da incorniciare dunque per Lucrezia che, ai  titoli  regionali conquistati  sui 3000m, nei 4 km di cross e nei 20 minuti su pista, ha aggiunto la medaglia di bronzo ai campionati italiani di Rieti e poi lo scudetto agli Assoluti di Modena. Ed ecco la classica ciliegina sulla torta con il bis dello scudetto nella categoria allieve domenica scorsa, conquistato dall’Atletica Studentesca  Milardi di Rieti laureatasi campione d’Italia con un distacco di ben 12 punti nei confronti dell’Atletica Vicentina, avversaria storica. Al cospetto delle 12 più forti società italiane di atletica  è stato importante il contributo di Lucrezia che con 10’23” sui 3000 metri  ha conquistato la medaglia d’argento arrivando dietro alla campionessa italiana Martina Cornia. Lucrezia, classe 2001, entra dunque a pieno titolo nella storia dell’atletica civitavecchiese e insieme  alla Studentesca Rieti rappresenteranno l’Italia nella prossima edizione della Coppa dei Campioni che si terrà ad Amsterdam il prossimo anno. «Sicuramente una conferma importante per Lucrezia, al termine di una stagione piuttosto lunga, dove ha dimostrato una solidità emotiva  e una continuità agonistica degna di atleti ben più maturi di lei. Sicuramente un bel biglietto da visita nel passaggio alla categoria Juniores», il commento del suo allenatore Claudio Ubaldi.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Tirreno: alla Farnesina arrivano titoli regionali e personal best 

Lo stadio della Farnesina è stato la cornice dei campionati regionali individuali della sezione Allievi (nati 2002-2001). La Tirreno Atletica  Civitavecchia schiera un buon numero di atleti, ancora in fase di crescita agonistica, ancora diamanti grezzi, che però dimostrano tanta e tanta voglia di sgretolare il guscio e diventare atleti maturi. 
Sesta posizione per Christian Ceccarelli al salto in lungo che, ad ogni balzo in buca, cancella e supera il precedente personal best con 5.55m e 5.63m, fissando poi la bandierina a 5,75m. 100m con Filippo Masoni vicino alla miglior prestazione con 11”86; Ivan Abbondanza 11”95 PB prestazione realizzata due volte vista la ripetizione della batteria causata dalla falsa partenza di un avversario, Ivan in entrambe le prove vince la batteria; Alessio Feuli 12”77  e Eric Pifferi 12”79 tutti vicini alla miglior prestazione. Pifferi duplica la distanza ma l’uscita prudente dalla curva gli fa chiudere il crono a 26”07.
Il giro che uccide è la sfida di Riccardo Vanzetti, entrato sulla pista da pochi mesi dopo un lustro calcistico, conclude in 10^ posizione con un 55”11. La Tirreno porta a casa due maglie di campioni regionali con  la 4×400 di Ceccarelli-Silvestrini-Vanzetti-Masoni e  il salto in alto di Alessio Feuli; la medaglia d’argento con una emozionante 4×100 di Ceccarelli-Vanzetti-Abbondanza-Masoni con le frazioni in crescendo e un testa a testa finale per la lotta del secondo posto. Anche per il 2018 Lucrezia Adamo è campionessa regionale dei 3000m con 10’31”69; anno molto impegnativo per lei e coach Ubaldi che però hanno messo a segno importanti conquiste su vari fronti: dal titolo regionale di cross, al bronzo ai campionati italiani allievi, alla partecipazione alla vittoria dello scudetto con la squadra Assoluta reatina , al 4° posto al campionato italiano su strada ad Alberobello fino a giungere all’ultimo impegno della stagione che la vedrà la prossima settimana a Cinisello Balsamo per la finale dei CDS di Categoria come portacolori della Milardi reatina, favorita per il titolo.
La squadra Allieve si compone poi di ragazze al loro primo anno di allenamento; alle primissime esperienze in gara, tra emozione e piccole insicurezze iniziano a scrivere la loro storia agonistica che avrà sicuramente altre pagine rilevanti: 100m per Claudia Amorosi  in 14”15; 400m in 1’24”61 per Samanda Kurtaj con un avvio fin troppo audace, 800m in 2’51”54 per Giulia Cangani e Alessandra Guglielmi chiude il 1500m in 5’53”58. 
Soddisfatti i tecnici Tirreno per la risposta del gruppo Allievi, gruppo  che è arrivato preparato all’appuntamento agonistico di fine stagione, continuando gli allenamenti anche durante l’estate comprendendo come l’Atletica sia un’amica che una volta incontrata ti accompagna ogni giorno. La giusta determinazione agonistica e il senso di appartenenza alla squadra hanno portato ai risultati di oggi, il 6° posto regionale ai Campionati  di Società, conquistato la scorsa settimana sul palcoscenico di Rieti, è un traguardo importante che segna un ottimo punto sulla strada del percorso agonistico e di crescita personale di ciascuno di loro.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La Star Roller Club brilla agli Italiani

Sono in corso di svolgimento, nello splendido scenario di Piancavallo (PN), i campionati italiani di pattinaggio artistico ai quali la Star Roller Club Viterbo si è qualificata con ben cinque atlete.
Alle veterane Erica Bernabucci, Giorgia Baraldi e Gloria Buzzi si sono aggiunte con merito le debuttanti Angelica Silvestri e Asia Baldini.
Splendida la prova della più grande del gruppo Erica Bernabucci, che nella categoria “Divisione Nazionale C” ha conquistato l’undicesima posizione. In una categoria dove il livello delle atlete quest’anno era altissimo, soprattutto per la presenza di più di una campionessa italiana e dello squadrone friulano, Bernabucci ha subito mostrato la sua voglia di fare bene. 
Fin dalla prima danza è scesa in pista concentrata e decisa ed anche nella seconda non è stata da meno. I giudici hanno apprezzato ed Erica è risultata tra le finaliste. 
Ottima l’esecuzione del tango finale che ha consentito all’atleta viterbese di conquistare l’undicesimo posto finale. Un risultato, questo, voluto e meritato dall’atleta, che la ripaga di tutti i sacrifici fatti in questi anni. Ma la prova di Erica era stata preceduta dall’ottima prestazione di Giorgia Baraldi. 
Nella categoria “Divisione Nazionale B”, anche questa con molte atlete di livello, l’atleta della Star Roller Club ha conquistato un onorevole dodicesimo posto. Con la sua precisione ed eleganza Giorgia ha costruito la sua gara nelle prime due danze obbligatorie entrando spedita nella finale a sedici. Qui si è confermata raggiungendo un ottimo risultato che le ha permesso di tenersi alle spalle molte delle atlete che alla vigilia erano tra le favorite.
Sfortunata al prova di Gloria Buzzi che, nella categoria “Divisione Nazionale A”, ha soltanto sfiorato la finale. Le atlete in pista erano circa settanta e in finale entravano soltanto ventiquattro, Giorgia è risultata venticinquesima con un po’  di rammarico, ma consapevole di aver dato tutto e di aver comunque portato a casa un buon risultato. Nulla da fare purtroppo per le due debuttanti nella categoria “Allieve”. Angelica Silvestri e Baldini Asia ce l’hanno messa tutta al cospetto delle atlete del nord abituate da anni a calcare certi palcoscenici. Le due atlete viterbesi si sono così piazzate nella seconda metà della classifica. Questo risultato, al debutto nazionale, non è comunque da buttare via ed avrà certo dato delle indicazioni alle allenatrici su dove e come continuare a lavorare con queste atlete che rappresentano il futuro della Star Roller Club.
Ora per tutti qualche giorno di meritato riposo, mentre in pista ad allenarsi resta la capitana Ludovica Delfino che si sta preparando in vista dei campionati Italiani Senior che si terranno a fine luglio a Folgaria (TN) e i successivi campionati mondiali gruppi ad ottobre in Francia dove Ludovica difenderà i colori azzurri nelle specialità “Piccoli gruppi” e “Quartetti”.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La rassegna si chiude in ricordo di Marco Vannini

di TONI MORETTI

CERVETERI – A sorpresa l’ultima serata di Etruria in Danza si è chiusa nel ricordo di Marco Vannini. Alessandra Ceripa, fa suo lo sconforto dei genitori di Marco, mamma Marina e papà Valerio, e lo sconcerto di una intera comunità che ha ritenuto ingiusta ed inopportuna la sentenza dei giudici di primo grado emessa nei confronti degli imputati per l’omicidio del giovane. Nel silenzio della piazza scorrono le immagini della fiaccolata tenutasi in città per invocare una giustizia giusta per il giovane cerveterano. Alessandra Ceripa invita tutti gli allievi e le allieve della sua scuola radunati sul palco a ballare in ricordo di Marco come un tributo alla vita. ‘‘La strada che arriva al mare’’, titolo dello spettacolo, ha quindi condotto ad una richiesta di giustizia,  alla indignazione e alla capacità di non perdere la forza di lottare per i propri diritti, questo dice Alessandra Ceripa quando con poche parole chiede una sentenza giusta pe l’omicidio di Marco Vannini. Si chiude così Etruria in danza che non ha deluso di certo  le aspettative. Si percepiva dalla piazza, già gremita una buona mezz’ora prima dell’inizio dello spettacolo. Era il segnale che le serate precedenti avevano registrato un successo inaspettato e fuori da ogni previsione. Era il segnale che la gente attendeva la fine di quel percorso tracciato da Alessandra Ceripa che con l’aiuto delle maestre della sua scuola, ADS Dimensione Danza 2000, lo aveva reso pieno di emozioni con musiche e movenze che attraverso i suoi ragazzi rapivano, trasportavano e agevolavano il cammino dei ricordi trasmettendo tutto quanto di bello avevano imparato a conoscere e a fare proprio. E quella via è arrivata al mare. Sul palco si notava che la tensione era calata. C’era più sicurezza nei movimenti . I quadri coreografici apparvero rasentare la perfezione. Sarà stata la consapevolezza dei ballerini che ormai la prova era quasi superata, sarà stato anche l’apporto tecnico di un bravissimo ballerino, Agostino Solagna, che oltre alla sua bravura, emanava una energia espressiva ed interpretativa veramente eccezionale. Teneva la scena e trasmetteva sicurezza agli altri come un vero leader. Gli ingredienti comunque c’erano tutti per un grande spettacolo quale si è poi rivelato. Sono state serate propedeutiche durante le quali sono passati messaggi importantissimi di alto valore formativo dove ci si è accorti che nel mondo dei bambini le donne non si picchiano mai, neanche con un “mazzo” di fiori, tenerissima gaffe che però ha reso benissimo l’idea. E si è visto che percorrendo questa strada che portava a quel mare, maestoso, intemperante, pronto a fare il mare, come immortalato in una poesia di “Eduardo”, crocevia di culture e di scambi, scrigno di ricordi che mai si dimenticano la cui immensità può paragonarsi e assimilarsi all’immensità del genere umano, quei bambini, i nostri bambini, erano cresciuti e pronti a diventare persone, qualcosa in più che uomini. Pronti ad interpretare la grande arte del saper vivere, concetto espresso egregiamente da un quadro coreografico che era proprio un inno alla vita e al suo valore intriso di sacralità.  Alla fine dello spettacolo tutti sul palco, allievi e maestre. In virtù di un accordo che l’ADS  Dimensione Danza  2000 ha stipulato con le scuole, a dimostrare che anche e soprattutto il profitto è tenuto da conto, sono state assegnate sette borse di studio a Sara della Vedova, Sara Ricci, Giada Michelangeli, Giada Cicchetti, Davide Vicini, e per le scuole superiori Michela Pollegri e Teodori Manuela.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La Snc brilla agli Obbligatori di Monterotondo

Una domenica di grande successo per il movimento sincronizzato targato Snc anche negli Obbligatori di Monterotondo. Ottima la prestazione di tutte le giovani allieve di Judit Requena: 60esima posizione per Elisa Guerrucci, 57esima per Alice Masci, 53esima per Maria Sole Tortora, 47esima per Erika Cacciatori, 33esima per Vittoria Rossi, 29esima per Martina Metrano, 27esima per Carolina Parri, 21esima per Elisa De Fabritiis, 17esima per Emma Pucilli e 14esima Claudia Cernicchiaro. Brillano in particolare le stelle Panarissini e Tortora: secondo posto e medaglia d’argento per Dalila, primo posto e prestigiosissimo oro per Susanna. Un podio dunque rossoceleste per due terzi, un risultato straordinario che evidenzia la bontà della scuola spagnola di Requena.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Snc, gioie sincronizzate

Splendide soddisfazioni triestine per il movimento sincro della Snc Civitavecchia. Protagoniste le giovani allieve di Judit Requena alla manifestazione Kinder+Sport categoria Esordienti B e Giovanissimi svoltasi proprio a Trieste da venerdì a domenica scorsi. 
Ottima la prestazione in categoria Esordienti B del doppio formato da Carlotta Martinelli e Greta Barbaro, arrivate 29esime su 50 in graduatoria. 
Splendido il doppio formato da Eleonora Antonucci e Beatrice Roversi per le Giovanissime, entrato in finale e straordinario a conquistare un prestigioso quinto posto. Finale anche per l’altro doppio, quello composto da Melissa Collacciani e Giulia Mari: ancora finale, ancora un grande piazzamento, stavolta ottavo posto. (Agg. 18/06 ore 17 SEGUE)

Medaglie e piazzamenti anche ai Regionali – Gioie sincronizzate anche al campionato regionale categoria Esordienti A, protagonista della domenica di Monterotondo. I singoli formati da Susanna Tortora, che vince la medaglia d’argento con un punteggio di 63.000, e quello di Elisa De Fabritiis, bravissima a chiudere al sesto posto con 60.400, strappano entrambi il pass per il Nazionale estivo. (Agg. 18/06 ore 18.16 SEGUE)

A Monterotondo super Snc anche nel doppio – Anche a Monterotondo brillanti le prestazioni dei doppi: la coppia De Fabritiis-Tortora chiude al secondo posto conquistando la medaglia d’argento grazie ad un punteggio di 61.533, mentre il doppio formato da Claudia Cernicchiaro, Dalila Panarissini e Emma Pucilli strappa la quarta posizione con 60.400; entrambi i doppi hanno ottenuto il punteggio per il Nazionale. (Agg. 18/06 ore 19)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Sì del consiglio alla nuova Carta dei diritti delle bambine

TOLFA – Il consiglio comunale ha detto sì alla delibera per l’adozione immediata della Nuova Carta dei diritti delle bambine. Lo scorso 7 giugno si è tenuta una seduta del consiglio dove è stato presentato il documento studiato a livello internazionale e nazionale dalla Fidapa, organizzatrice di questa iniziativa la sezione della Fidapa Tolfa. Interessanti le relazioni tenute dagli esperti e toccanti le letture delle allieve, delle elementari e delle medie, dell’IC che dopo aver esposto alcuni loro pensieri hanno letto a turno i 9 articoli della Carta. Le voci delle ragazze hanno commosso la loro dirigente scolastica Laura Somma, intervenuta come pure la referente nazionale Fidapa per la Carta, Fiorella Annibali, seguiti da quello della referente Unicef Roma nord Pina Tarantino, che ricordato l’impegno fin dal dopoguerra dell’Unicef a tutela di tutti i bambini del mondo. Per la Fidapa di Tolfa hanno relazionato la referente per la Carta Marianita Carminelli e la presidente Pamela Pierotti: quest’ultima ha tirato le conclusioni dell’incontro. Presenti al consiglio alcune socie della Fidapa Civitavecchia, la vicepresidente della Fondazione Cariciv Gabriella Sarracco e il deputato Alessandro Battilocchio. La chiusura del pomeriggio è toccata al sindaco Luigi Landi, che subito dopo ha proseguito la seduta con i consiglieri comunali per l’approvazione di altri atti.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Tripudio Grand Prix Giovanile per la Mtb Santa Marinella

Ottima partecipazione a Trevignano Romano per l’ultima prova del Grand Prix Giovanile Centro Italia Mtb con la Mtb Castrum e l’associazione Corridori per Sempre in cabina di regia. Trevignano Romano è stata presa d’assalto dai bikers delle categorie esordienti, allievi e juniores nel rendersi attori di questo ultimo atto del Grand Prix tra gli sterrati e le colline sopra la cittadina altolaziale con vista mozzafiato del lago di Bracciano. A conquistare con merito le zone alte della classifica nella top-5 Leonardo Consolidani (Tuscia Bike), Alessandro Gaudio (Punto Bici Aprilia), Alex Giacchetta (Superbike Bravi Platform Team), Alessio Giovagnoli (Superbike Bravi Platform Team) e Luca Mugnari (Mtb Castrum) tra i G6 uomini, Claudia Massaccesi (Superbike Bravi Platform Team), Maura Lucciola (Tuscia Bike), Alice Mazzieri (Superbike Bravi Platform Team), Myrtò Mangiaterra (Recanati Bike Team) e Nelia Kabetaj (GS Borgonuovo) tra le G6 donne, Elia Baccello (Tuscia Bike), Filippo Ragonesi (Marino Bike&Biker), Davide Spadaccia (Punto Bici Aprilia), Alex Pelucchini (GS Avis Gualdo Tadino) e Samuele Maria Catalano (Pro Bike Erice) tra gli esordienti uomini primo anno, Francesca Carosi (Tuscia Bike), Sofia Capagni (Race Mountain Folcarelli Cycling Team), Arianna Sanetti (Tuscia Bike), Barbara Modesti (Gruppo Ciclistico Matelica) e Valentina Gentili (Tuscia Bike) tra le esordienti donne primo anno, Eros Cancedda (Team Bramati), Federico De Paolis (Race Mountain Folcarelli Cycling Team), Marco Betteo (Racing Team Rive Rosse), Enrico Donadio (Pit Stop Team Cicloò) e Davide Ferrando (Team Le Marmotte Loreto) tra gli esordienti uomini secondo anno, Elisa Giunta (Punto Bici Aprilia) tra le donne esordienti secondo anno, Luca Fiocchi (Tuscia Bike), Riccardo Aringolo (Superbike Bravi Platform Team), Gabriele Carosi (Tuscia Bike), Enzo Frangiamore (Team Lombardo Bike) e Damiano Olivieri (Race Mountain Folcarelli Cycling Team) tra gli allievi uomini primo anno, Enrico Natali (Polisportiva Morrovallese), Marco Cardelli (Polisportiva Morrovallese), Damiano Pirrone (Pro Bike Erice), Philippe Mancinelli (Cycling Cafè Racing Team) e Piergianni Cautela (Loco Bikers) tra gli allievi uomini secondo anno, Nefelly Mangiaterra (Superbike Bravi Platform Team) tra le donne allieve secondo anno, Micheal Menicacci (Race Mountain Folcarelli Cycling Team), Matteo Amelia (Racing Team Agrigento), Lorenzo Girotti (Superbike Bravi Platform Team), Emanuele Spica (Team Lombardo Bike) ed Enrico Scaranello (Drake Team Cisterna) tra gli juniores uomini, Aurora Delmonte (Polisportiva Morrovallese) e Carmen Sabatini (Ruota Libera Terni) tra le juniores donne. Tanti sorrisi e divertimento sullo sterrato per la versione “baby” riservata ai giovanissimi dai 6 ai 12 anni con la partecipazione delle società Superbike Bravi Platform Team, Pedale Chiaravallese, Nestor Marsciano, Team Bike Miranda, Gruppo Ciclistico Matelica, Punto Bici Aprilia, Recanati Bike Team, Tuscia Bike, Team Bike Civitavecchia-Race Mountain, Bike Lab, Polisportiva Morrovallese, GS Pontino Sermoneta e Team Bike Atletico Monterotondo-Cicli Montanini. Articolato in tre regioni (Marche, Umbria e Lazio), il Grand Prix può archiviare positivamente un’edizione caratterizzata da ottimi riscontri in termini di partecipazione alzando il livello con l’introduzione della categoria juniores: un responso importante per questo challenge che raccoglie maggiori consensi grazie al lavoro sinergico delle società Mtb Castrum (Pierangelo Brinchi), Corridori per Sempre (Marco Quinzi, Alfio Sciuto e Gianluca Badiali), GS Avis Gualdo Tadino (Stefano Bertolino), Mtb San Terenziano, Tuscia Bike (Stefano Sanapo), Superbike Team (Patrizia Biondini) e Recanati Bike Team (Mirko Mangiaterra).

 

I VINCITORI FINALI DEL GRAN PRIX CENTRO ITALIA GIOVANILE MTB

G1 maschile: Jacopo Pascucci (Gruppo Ciclistico Matelica)

G1 femminile: Vittoria Cardinali (Recanati Bike Team)

G2 maschile: Matteo Angiolani (Superbike Bravi Platform Team)

G2 femminile: Stella Forti (Superbike Bravi Platform Team)

G3 maschile: Nicholas Bianchi (Superbike Bravi Platform Team)

G3 femminile: Elisa Spadaccia (Punto Bici Aprilia)

G4 maschile: Manuel Figuretti (Superbike Bravi Platform Team)

G4 femminile: Alice Marinelli (Superbike Bravi Platform Team)

G5 maschile: Francesco Cornacchini (Nestor Marsciano)

G5 femminile: Sofia Bartomeoli (Superbike Bravi Platform Team)

G6 maschile: Leonardo Consolidani (Tuscia Bike)

G6 femminile: Claudia Massaccesi (Superbike Bravi Platform Team)

Esordienti primo anno uomini: Elia Baccello (Tuscia Bike)

Esordienti primo anno donne: Francesca Carosi (Tuscia Bike)

Esordienti secondo anno uomini: Eros Cancedda (Team Bramati)

Esordienti secondo anno donne: Giorgia Giannotti (Garfagnana Mtb)

Allievi primo anno uomini: Yannick Parisi (Pila Bike Planet)

Allieve primo anno donne: Lucia Bramati (Team Bramati)

Allievi secondo anno uomini: Gabriele Torcianti (Bici Adventure Team)

Allieve secondo anno donne. Nefelly Mangiaterra (Superbike Bravi Platform Team)

Juniores uomini: Micheal Menicacci (Race Mountain Folcarelli Cycling Team)

Juniores donne: Aurora Delmonte (Polisportiva Morrovallese)

 

CLASSIFICA FINALE GRAN PRIX SOCIETA’

1) Tuscia Bike 997 punti

2) Superbike Bravi Platform Team 866

3) Race Mountain Folcarelli Cycling Team 740

4) Polisportiva Morrovallese 535

5) Team Bramati 512

6) Elba Bike Scott 486

7) Punto Bici Aprilia 408

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###