MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA – DECRETO 29 ottobre 2018

Autorizzazione alla «Scuola di specializzazione in psicoterapia dello
sviluppo e adolescenza» a trasferire il corso di specializzazione in
psicoterapia della sede principale di Reggio Emilia. (18A07463)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA – DECRETO 29 ottobre 2018

Autorizzazione alla «Scuola di specializzazione in psicoterapia dello
sviluppo e adolescenza» a trasferire il corso di specializzazione in
psicoterapia della sede didattica di Messina. (18A07458)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il comitato Unicef  vicino ai bambini svantaggiati: se ne parla oggi alla scuola Media Carducci

S. MARINELLA – Il presidente del Comitato provinciale Unicef di Roma, avvocato David Santodonato, accompagnato dalla responsabile del Comitato Unicef di Civitavecchia Pina Tarantino, dal testimonial Unicef  Mattia Camboni amico Unicef e sportivo delle fiamme azzurre, già campione italiano, europeo e mondiale di winsurf, sarà presente stamani presso la Scuola Media Giosuè Carducci di Santa Marinella dove sarà accolto dalla preside Ceccarelli, dai docenti Chiacchella,  Chinappi  e Tufoni e da centinaia di studenti, che relazioneranno riguardo il costante impegno profuso a favore dell’Unicef di tanti bambini svantaggiati. Nell’occasione verrà proiettato il video dell’Unicef  “# go blue”, il messaggio globale dell’Unicef per la giornata internazionale dell’infanzia e dell’adolescenza. Il presidente David Santodonato, durante il suo intervento, consegnerà alla Preside il prestigioso riconoscimento “Scuola amica dei bambini e adolescenti”, tributato all’istituto dal Miur e dall’Unicef. Venerdì, invece, il basso-baritono Gian Filippo Bernardini, terrà un concerto dal titolo “Non ti scordar di me”. Il cantante lirico, noto al pubblico del melodramma, sarà di scena a Civitavecchia presso la Sala Gassman. Si tratta di un evento del tutto speciale, perché la Sala Gasmann, ospita per la prima volta un concerto lirico, che a sua volta inaugura una rassegna di quattro concerti lirici che l’associazione culturale “Sturm und Drang” offrirà al pubblico di Civitavecchia nel corso della stagione. Il programma della serata comprende celebri romanze e canzoni del repertorio classico italiano.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Pomeriggio intenso per il pubblico con Fabio Stassi

TARQUINIA – Pomeriggio ricco di intense suggestioni quello che si è svolto martedì 13 novembre nella Sala grande della biblioteca, tra le illustrazioni della XIII edizione di Pagine a Colori, manifestazione promossa dal Comune e dalla biblioteca comunale “Vincenzo Cardarelli” di Tarquinia, quest’anno in partnership con Tarquinia Film Office e il supporto di Enel a cui si affiancano le partecipazioni di BCC Roma, Unicoop Tirreno, DG Cinema & Consulting, CBM e dell’IIS Vincenzo Cardarelli di Tarquinia. 
Ospite d’onore Fabio Stassi, con la sua calda empatia e la sua straordinaria capacità di evocare il potere dei libri e il fascino della lettura, ha accompagnato il pubblico in un caleidoscopico viaggio attraverso ‘‘il buio e la cecità’’ nella letteratura: da Omero a Borges, da Kafka a Saramago, il racconto e la riflessione dello scrittore si sono irradiati in tutte le direzioni, toccando la fotografia e la Torre di Babele, gli alfabeti, i simboli e i segni del linguaggio letterario, il rapporto «promiscuo», ambiguo e misterioso tra il libro ed il lettore, la «voce profetica» della narrazione. Ne è scaturito un elogio appassionato della letteratura come «fenomeno sovranazionale», espressione universale dei sentimenti umani, finzione «più vera» della realtà stessa e baluardo contro le dittature, in quanto capace di vedere ciò che è invisibile, di attivare l’immaginazione, di guardare al mondo con «sguardo simbolico» andando oltre le apparenze e la percezione ingannevole dei sensi. Il tutto arricchito da innumerevoli spunti e suggerimenti bibliografici, in perfetta coerenza con il ruolo di «biblioterapeuta» che, inventato per uno dei suoi più celebri personaggi, l’investigatore Vince Corso, si è ormai identificato con Fabio Stassi, come lui stesso ha simpaticamente confermato. Bibliotecario ed editor della casa editrice Minimum Fax, lo scrittore, tra l’altro, ha curato la selezione dei testi di letteratura italiana raccolti nei due volumi «Curarsi con i libri» e «Crescere con i libri» (di Ella Berthoud e Susan Elderkin, Sellerio editore): veri e propri «prontuari farmaceutici» che, per tutti i possibili disturbi o problemi esistenziali – classificati in rigoroso ordine alfabetico -, suggeriscono il rimedio bibliografico più efficace. «Si tratta di due strumenti particolarmente significativi nell’ambito delle finalità di PaC – ha sottolineato Roberta Angeletti, direttrice artistica del festival dedicato all’illustrazione e alla letteratura per l’infanzia e l’adolescenza – in quanto la formazione degli adulti è un presupposto fondamentale per la corretta fruizione dei testi da parte di bambini e ragazzi». 
La Angeletti ha inoltre annunciato che sarà proprio Stassi l’autore prescelto per il concorso che ogni anno PaC rivolge agli studenti del primo biennio della scuola superiore. Si rinnova dunque il legame speciale tra Fabio Stassi e la città di Tarquinia, sbocciato già lo scorso anno, quando lo scrittore è intervenuto all’inaugurazione del Certame Nazionale Cardarelliano in occasione della proiezione del suo documentario «L’ultima spiaggia», dedicato a Vincenzo Cardarelli. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Miur riconosce Santa Marinella amica dei bambini e degli adolescenti

S. MARINELLA – Grande apprezzamento da parte dei vertici scolastici dell’Istituto comprensivo, che hanno visto riconoscere dal Miur Santa Marinella Città amica dei bambini e degli adolescenti. Un gruppo di loro, alunni della prima, seconda e terza media della Giosuè Carducci e del plesso di Santa Severa, accompagnati dalla responsabile del Comitato provinciale Unicef del Litorale Roma Nord Pina Tarantino, dalla vice preside Francesca Chinappi, dalla professoressa Letizia Chiacchella, hanno incontrato il sindaco Pietro Tidei, il suo vice Andrea Bianchi, l’assessore Emanuele Minghella. I ragazzi hanno presentato dei cartelloni realizzati con tanto impegno a favore dell’Unicef. Hanno chiesto al Sindaco di impegnarsi per favorire alcune migliorie da apportare all’Istituto Giosuè Carducci, gli hanno ufficialmente formalizzato l’invito per l’imminente festa a scuola dove mostreranno la pergamena che riceveranno a breve dal Miur e dall’Unicef con il    titolo di scuola amica Unicef. Hanno chiesto l’intitolazione di un parco verde dei diritti, con l’installazione di alcune sagome con la citazione di alcuni importanti articoli della convenzione Onu quali, diritto all’istruzione, alla partecipazione, alla salute, alla protezione. Hanno proposto all’assessore all’istruzione visite didattiche presso il Museo della Scienza di Torre Chiaruccia a Capolinaro, nominata dal Sindaco Città della Scienza, alla presenza della Principessa Elettra Marconi, dove lo scienziato premio Nobel Guglielmo Marconi fece i primi esperimenti sulla radiotelefonia. Hanno chiesto che, durante la settimana dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza che si celebra il 20 Novembre, la bandiera dell’Unicef venga issata  fuori la sede del Comune. Il vice Sindaco ha proposto di incontrare personalmente molti alunni di ogni ordine e grado, per campagne di sensibilizzazione riguardo l’ambiente. “Propongo a voi un tavolo permanente mensile – ha detto Tidei ai   giovani alunni – sotto l’egida del comitato provinciale Unicef rappresentato dalla responsabile Pina Tarantino. Sarete voi giovani che ci informerete su cosa accade in altre realtà nel mondo, sarà un valore aggiunto per noi amministratori acquisire i vostri suggerimenti e proposte per migliorare la qualità di vita e delle scuole di Santa Marinella”.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Valentina De Giovanni: emoziona la sua Gabriella Ferri

di CAROLA MILANA

CIVITAVECCHIA – Diplomata a vent’anni alla Scuola delle Arti di Pino Quartullo, Valentina De Giovanni, compare sulla scena con “Gl’innamorati”, di Carlo Goldoni, con il ruolo di Lisetta, dal quale prende avvio la sua prima tournèe. Continua approfondendo la sua passione con una laurea in Arti e Scienze dello Spettacolo e Master Triennale in Artiterapie ad orientamento psicofisiologico. Da lì prende avvio la sua carriera, dopo i laboratori di canto al quale ha preso parte, con la Scuola e con Massimo Borghese, con i primissimi musical nazionali quali “Fame” e “Shrek”, con la regia di Claudio Insegno. Da dieci anni è parte del Cast di “Dignità Autonome di Prostituzione”.

Oggi è in scena con il suo primo progetto “Sono Partita di Sera”, con regia di Camilla Piccioni, in cui troviamo Valentina orgogliosa di omaggiare la cantante Italiana Gabriella Ferri, che dichiara essere una delle sue più grandi passioni; passione nata da un “colpo di fulmine” al suo primo concerto di Renato Zero, che omaggiò la cantante con un tributo. Conseguentemente inizia a cantare le sue canzoni in vari spettacoli mettendo in piedi, con Gabriele Elliott Parrini, il duo Lustrascarpe, del quale è ideatrice. La sua passione si fa sempre più grande al punto che decide di mostrare agli altri chi era Gabriella e cosa è per lei, divenendo produttrice per la prima volta. Ma «questo spettacolo non nasce per imitarla, ma per omaggiarla – afferma – perché Gabriella non può essere imitata».

Uno spettacolo che andrà in scena anche a Civitavecchia al Nuovo Sala Gassman, il 15 e 16 Dicembre. De Giovanni parlando della sua ribalta a Civitavecchia, dov’è nata e cresciuta, parla prima di tutto dell’importanza che ha avuto per lei la Scuola delle Arti e di tornare con uno spirito di riscatto, ricordando la sua non facile adolescenza e di alcune opportunità a volte negatele nella cittadina, ma allo stesso tempo emozionata e con il luccichio negli occhi di chi sa che troverà la sua famiglia ed i suoi amici ad accoglierla, di chi anche e soprattutto si sente soddisfatta di quello che è diventata seguendo i propri sogni.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Da Tarquinia il primo esempio di bigenitorialità

TARQUINIA – Sono la prima coppia che ha scelto l’affidamento condiviso per il bene del loro figlio e nel pieno rispetto della legge 54/06 a tutela della bigenitorialità alla quale ogni figlio avrebbe diritto. Sono Alessandro Mazzacane e Vania Idili di Tarquinia che hanno parlato della loro scelta davanti alle telecamere del Tg2 che li ha attesi davanti al tribunale di Civitavecchia. Genitori modello pronti a collaborare per garantire una crescita serena al loro bambino. “Vedo la felicità di mio figlio e quindi sono certa che è la cosa giusta – ha detto mamma Vania – Un figlio ha bisogno sia del padre sia della madre, quindi ritengo giusta questa decisione”. “Io purtroppo ho avuto già questa esperienza – racconta il papà Alessandro – i miei genitori si sono separati quando io avevo 5 anni. Potevo vedere il mio papà solo ogni 25 giorni e per me é stato un grande trauma – aggiunge Alessandro – La figura di mio padre mi è mancata molto in adolescenza. Quindi ritengo giusto l’affidamento condiviso a tutela dei figli”. La scelta di Alessandro e Vania è un vero esempio per molte altre coppie che pur sapendo di prendere strade separate con vite diverse resteranno comunque uniti nella crescita e nell’educazione dei figli.

VIDEO

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

FONDAZIONE IRCCS CA' GRANDA OSPEDALE MAGGIORE POLICLINICO DI MILANO – DIARIO

Diario della prova scritta, pratica ed orale del concorso pubblico,
per titoli ed esami, per la copertura di un posto di dirigente
medico, disciplina di Neuropsichiatria infantile, presso l'U.O.C.
neuropsichiatria dell'infanzia e dell'adolescenza.
(18E07813)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###