La Cpc ottiene soltanto un punto

Gli Juniores regionali della Cpc cedono all’Atletico Ladispoli con il risultato di 1-0. La risolve Giustini al 38’ del primo tempo con un pallonetto sull’incolpevole Desini. Alla fine dei novanta e passa minuti la spunta l’Atletico Ladispoli, capitalizzando una delle poche occasioni da rete che gli sono capitate in questa gara. Da segnalare con dispiacere la direzione di Schiada, talmente insufficiente da far mettere sul taccuino almeno tre rigori solari e due fuorigioco inesistenti a scapito dei portuali. Dall’altra parte da segnalare, per dovere di cronaca, un calcio di rigore non concesso sullo zero a zero.
«Fa male – dicono dalla Cpc – scrivere di questi episodi perché il calcio è fatto anche di errori nella direzione di gara, ma questo non toglie che la cernita degli arbitri andrebbe fatta con più oculatezza. Non serve coprire le caselle delle gare ad ogni costo, bensì andrebbero riviste le modalità dei campionati, diventati talmente tanti da far perdere il conto, e del perché ci si ostini a delegare persone non in grado di essere super partes nelle gare tra ragazzi. Non c’è malizia sia chiaro da parte di questi signori, ma si buttano stagioni nelle società e si può arrivare in quell’oltre dei comportamenti post gara».
La gara ha poco da raccontare se non la realizzazione dell’Atletico Ladispoli nella prima frazione con Giustini, che capitalizza al massimo con un pallonetto, intorno al 38’,  un rinvio corto di testa di  Desini in uscita disperata. Poche le occasioni vere se non qualche timido accenno da parte ladispolana. Ripresa con un gioco così spezzettato e vistose perdite di tempo da parte degli ospiti, che hanno fatto saltare i nervi anche ai più calmi. A nulla valgono le proteste sacrosante di giocatori e dirigenti per quanto fatto da Schiada durante la gara. Vince l’Atletico Ladispoli e si porta a casa i tre punti. (Agg. 24/4 ore 17.33 SEGUE)

IL MATCH DEGLI ALLIEVI DELLA CPC – Match ball fallito dagli Allievi regionali che escono sconfitti dal Fattori per mano dell’Oriolo. Vittoria degli ospiti che gli permette di scavalcarli in classifica. In caso contrario la zona rossa sarebbe stata a nove punti, e a cinque dalla fine, tutto avrebbe preso un’altra piega. La zona retrocessione rimane a debita distanza, ma indubbiamente servirà più carattere nelle ultime cinque gare rimaste. Il gol nel primo tempo sugli sviluppi di un corner, con Marianella abile e scaltro a trafiggere Di Marco. Precedentemente Matricardi era andato vicino alla segnatura, ma sulla sua strada aveva trovato un ottimo Natili, bravo a deviare in corner. Nel recupero Maccarini ha la palla dell’uno a uno, dopo tante occasioni fallite dagli ospiti per il raddoppio, ma vede la sfera spegnersi sulla traversa. Oggi, nell’infrasettimanale col Petriana, servirà solo vincere. (Agg. 24/4 ore 18.04 SEGUE)

LA PARTITA DEI GIOVANISSIMI IN MAGLIA ROJA – Ottimo il pareggio dei Giovanissimi in casa della Tevere Roma. Al vantaggio dei portuali con Francesco Rossi nei primi minuti, aveva risposto la Tevere Roma nel recupero. Ripresa con la compagine portuale alla ricerca del gol, non arrivato per un soffio e sfiorato in almeno due occasioni. Buona la prestazione dei ragazzi diretti da Smeraglia. Oggi al Fattori arriva la Vis Aurelia. (Agg. 24/4 ore 18.37)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Molise, centrodestra avanti

Centrodestra avanti alle elezioni regionali del Molise . Quando sono state scrutinate 341 sezioni su 394, in base ai dati pubblicati in tempo reale sul sito della Regione dedicato alla consultazione elettorale, il candidato di centrodestra Donato Toma è al 44,22% dei voti seguito dal candidato del Movimento 5 stelle Andrea Greco al 37,79%.

Più distante il candidato di centrosinistra Carlo Veneziale (16,9%) mentre il candidato di Casapound Italia Agostino Di Giacomo è allo 0,38%. L'affluenza definitiva al voto è stata del 52,17%.

M5S – Tra i partiti, il più votato alle regionali molisane è il M5S. A spoglio ancora in corso, i Cinquestelle sono al 30,61%.

Forza Italia, con il 9,58%, è il secondo partito più votato seguito da Pd (8,85%), Orgoglio Molise (8,20%), Lega con Salvini Molise (8,16%), Popolari per l'Italia (7,44%), Unione di centro (5,51%), Fratelli d'Italia (4,53%), Iorio per il Molise (3,53%), Leu per il Molise (3,28%), Movimento nazionale per la sovranità (2,90%), Molise 2.0 (2,49%), Unione per il Molise (2,26%, Il Molise di Tutti (1,97%), Il popolo della famiglia (0,41%), Casapound Italia (0,29%).

TOMA – Il risultato "farà capire ai nostri leader che il centrodestra è unito e non si può spaccare". Lo afferma all'AdnKronos il candidato di centrodestra Toma, che a scrutinio ancora in corso è ormai prossimo alla vittoria alla guida della Regione. (Adnkronos)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Tolfa fa tappa a Forano affamato di punti salvezza

Partita di importanza capitale quella che si giocherà domani a Forano tra la squadra locale della Valle del Tevere e il Tolfa. In questa trentunesima giornata del campionato d’Eccellenza e con quattro partite ancora da giocare, per i collinari di mister Paolo Caputo si fa sempre più impellente il bisogno di mettere punti in carniere, visto che i biancorossi nella classifica del girone A sono penultimi a 27 punti. C’è da rilevare che la situazione è ingarbugliata anche perché nel giro di 5 punti ci sono ben sei squadre e addirittura tre di queste (tra cui il Tolfa) è a 27 punti. Intanto per i pupilli di patron Franchi quella con la Valle del Tevere è una partita di importanza capitale per i biancorossi che tenteranno di racimolare punti fondamentali per un accesso ai playout quanto mai complicato, contro una squadra che naviga in acque tranquille. La Valle del Tevere, infatti, è al nono posto a 38 punti; ma vorrà fare bottino pieno per chiudere definitivamente i giochi salvezza. (Agg. 21/4 ore 18.03 SEGUE)

LE DICHIARAZIONI DEI DIRIGENTI COLLINARI – «È stata – spiegano i dirigenti del Tolfa – una settimana sicuramente complicata quella della nostra squadra, dopo lo striminzito pareggio contro un diretta concorrente come il Real Monterotondo. A questo punto è un campionato in cui tutti vanno piano soprattutto in coda e siamo ancora qui a sperare nell’ennesimo miracolo. Contro la forte Valle del Tevere, dall’attacco importante, dovremo rinunciare a Cascianelli squalificato; ma recuperiamo Sgamma sulla fascia sinistra». (Agg. 21/4 ore 18.31 SEGUE)

I CONVOCATI DA MISTER PAOLO CAPUTO – Calcio d’inizio allo stadio di Forano alle 16.30 sperando in una domenica sorridente ai colori biancorossi. Per questa sfida mister Caputo ha convocato: D. Boriello, Sannino, Capoccia, F. Borriello, Cardini, Palmisani, Sgamma, Grifoni, Mecucci, Capolonghi, Perfetti, Molfesi, Chierico, Smacchia, Mojoli, Compagnucci, Rossi, Bonaventura, Spagnoli. (Agg. 21/4 ore 19)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

REGIONE TOSCANA – LEGGE REGIONALE 2 ottobre 2017, n. 54

Disposizioni regionali in materia di contratti pubblici. Modifiche
alla legge regionale n. 38/2007.
(17R00542)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Snc: vincere per uscire dal tunnel

di MATTEO CECCACCI

Ottenere una vittoria, o quantomeno un punto, per uscire da una situazione che non rispecchia affatto la Snc Enel Civitavecchia che, nel match valevole per la 6^ giornata di ritorno del campionato di pallanuoto maschile di serie A2, affronterà domani alle 15 in quel del PalaGalli i rivali del Pescara del tecnico Francesco Mammarella. (Agg. 20/4 ore 17.09 SEGUE)

I ROSSOCELESTI VIVONO UN MOMENTO NEGATIVO DOPO TRE SCONFITTE DI FILA – Sono tre le sconfitte consecutive per la compagine di Marco Pagliarini che, dopo la super vittoria del 17 marzo scorso col Salerno per 11-10, è scivolata inaspettatamente al quarto posto della classifica con 28 punti all’attivo a -7 dal Latina, che affronterà in casa i pugliesi del Waterpolo Bari in una sfida apparentemente facile. Un periodo no per i civitavecchiesi che dopo l’impresa targata Salerno ha ceduto con Vis Nova, Roma Nuoto e Cesport; quest’ultima sconfitta, maturata sabato scorso a Napoli con il risultato di 11-10, molto probabilmente è stata causata oltre che dall’approccio sbagliato anche dalle pesanti assenze come quella dell’allenatore e dei difensori Minisini e Muneroni, entrambi fulcri portanti della retroguardia rossoceleste. A cinque giornate dal termine la classifica si fa più intensa e frizzante, le prime tre posizioni occupate rispettavamente da Roma Nuoto (38), Salerno (37) e Latina (35) sembrano, infatti, prendere sempre più distacco dalla Snc che dovrà necessariamente ottenere i tre punti per inseguire i primi posti, sfruttando al meglio le migliori energie e potenzialità per un finale di stagione da chiudere in bellezza. Sarebbe da evitare a tutti i costi quel quarto posto in graduatoria che significherebbe affrontare a fine anno il forte team Genova Quinto del girone Nord. I biancoblu, invece, con in rosa bomber Di Fulvio, sono reduci dalla pesante sconfitta subita in casa per 11-6 col Salerno e si trovano nella quinta piazza in compagnia dei siciliani del Muri Antichi a quota 21 punti. Gli abruzzesi cercheranno senza ombra di dubbio i tre punti per accorciare la distanza proprio sulla Snc. Sarà una gara dalle mille emozioni, in cui entrambi i team vogliono riscattarsi del 9-9 dell’andata e quindi non resta che affidarsi al destino, perché come diceva Hester Browne ‘‘Ciò che è destinato a te, troverà comunque il modo di raggiungerti’’. (Agg. 20/4 ore 17.42 SEGUE)

LE DICHIARAZIONI DEL PORTIERE CIVITAVECCHIESE GIORDANO VISCIOLA – A commentare il pre gara il portierissimo Giordano Visciola (nella foto in alto): «Dovremo scendere in acqua più agguerriti che mai. Purtroppo veniamo da una serie di sconfitte che dovevamo evitare, ma a causa di diversi fattori siamo stati penalizzati. Il nostro quarto posto deve migliorare, siamo una squadra giovane e i rivali ci studiano sempre prima di affrontarci. Dobbiamo dare il massimo per questa società e per questi colori, perché i risultati arrivano tramite sacrifici e dedizione e noi bisogna capire questo. Io credo che possiamo arrivare in alto, basta crederci fino in fondo». (Agg. 20/4 ore 18.04)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Alex Barone testa la nuova Aurea

Il campione del mondo di offshore Alex Barone, rientrato da poco da Montecarlo dov’è stato premiato per aver portato il tricolore nel gradino più alto, ha annunciato il sodalizio tra la Ulisse Cantieri Navali con sede nel porto storico di cui è presidente Daniele Rizzo fondatore del brand Aurea Yachts. «Sono onorato – dichiara Alex Barone – di essere stato nominato ambassador e rappresentante commerciale di Aurea Yachts e aver portato nel cuore del nostro porto antico la sede di rappresentanza di questo nuovissimo ed esclusivo brand. Ci siamo avvalsi della migliore tecnologia e mano d’opera, per realizzare un’imbarcazione che rappresentasse l’eccellenza del made in Italy: Aurea Yachts è un nuovo e giovane brand che rappresenta una delle novità più eleganti e interessanti nel panorama nautico italiano, ha di fatto creato un nuovo concetto di “pleasure boat” per vivere il mare. È il primo cantiere in Europa ad aver creato un catamarano a motore pensato esclusivamente per il diporto. Abbiamo presentato la prima imbarcazione durante il salone di Cannes a settembre 2017 ed è subito stata notata dal grande pubblico, vincendo inaspettatamente il secondo premio come barca più elegante del 2017. Durante il salone di Genova 2017 invece, la Rai ha voluto fare un servizio di prova dedicato, riconoscendola come una delle eccellenze italiane e novità più rilevanti degli ultimi anni, facendo poi un servizio dedicato sul Tg1 Motori. Domani e domenica alle 11 abbiamo programmato le prove in mare con partenza dal nostra banchina di rappresentanza nella Darsena Romana  e sarò onorato di pilotare  per la prima volta questo vero e proprio gioiello della nautica moderna. Per il futuro stiamo già lavorando ad una versione Open, di cui una prima variante sarà esclusivamente pensata per l’uso pesca sportiva, e contemporaneamente ad un 38’ natante, che manterrà la stessa filosofia del 30’, ma con ancora più spazio a bordo. Entrambi i progetti – conclude  Alex Barone – verranno presentati in anteprima mondiale proprio durante il Versilia Yachting Festival a maggio».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Td Santa Marinella: ultima chance playoff

Per l’ultima giornata del campionato di calcio a cinque di serie C2, la Td Santa Marinella sarà chiamata ad una gara importante ai fini dell’accesso ai playoff. 
Tutto però dipenderà da ciò che succederà nel confronto tra l’Eur Futsal, terzo in classifica a quota 47 lunghezze che ospita il Cortina, seconda a 49 punti; mentre la Td Santa Marinella che è quarta a 45 lunghezze ospita l’Anguillara. (Agg. 19/4 ore 19.38 SEGUE)

I POSSIBILI SCENARI PER I PLAYOFF – Vincendo il Cortina e contemporaneamente anche la Td Santa Marinella, la nuova classifica vedrebbe il Cortina a 52punti, l’Eur Futsal e la Td a 48 lunghezze. In virtù degli scontri diretti, ad andare ai playoff sarebbero il Cortina e la Td. Dunque, come vedete, l’ultimo turno stagionale di calcio a cinque è fondamentale per una eventuale possibilità di entrare nella seconda fase del campionato. Per la Td però, non è certo un bel periodo, la squadra di mister Vincenzo Di Gabriele arriva da tre sconfitte consecutive, che hanno completamente ribaltato le prime quattro posizioni della classifica. Ora, sono i tirrenici a rincorrere gli avversari e per puntare ai playoff dovrà sperare in un successo del Cortina sull’Eur Futsal. (Agg. 19/4 ore 20.02 SEGUE)

LE DICHIARAZIONI DEL TECNICO VINCENZO DI GABRIELE – «Una situazione difficile per noi – dice Di Gabriele – perché non sarà più sufficiente contare sulle sole nostre forze, ma dobbiamo sperare sui risultati degli altri. Ovviamente dobbiamo imporci con l’Anguillara che sarà di certo un avversario ostico. Ma se vogliamo chiudere in bellezza, dobbiamo porci il solo obiettivo della vittoria». (Agg. 19/4 ore 20.34)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Massimi Eco Soluzioni, ancora una vittoria

Ancora una vittoria per la Massimi Eco Soluzioni Ladispoli nel campionato nazionale di serie B2 femminile, stavolta ai danni dell’All Volley, superata 3-0 con i parziali di 25-17, 25-18 e 25-22. (Agg. 19/4 ore 17.56 SEGUE)

LA CRONCA DELLA PARTITA – Vita facile per la Massimi Eco Soluzioni, che tra le mura amiche, dopo una gara giocata con diligenza, non lascia quindi alle avversarie di turno neanche un set. La gara doveva permettere al tecnico Pietro Grechi di dare spazio anche alle sue giovani promesse e così è stato. Buoni i riscontri. Ecco la formazione con cui  è scesa in campo Ladispoli: M. Madonna in palleggio e M. Sokic opposto, A. Grossi e M. Kranner a banda, G. Madonna e F. Macci centrali, V. Righi libero; a disposizione E. Fabeni, E. Esposito, L. Gomes, F. Sabbini, M. De Stefano, V. Lo Re e C. Saia. (Agg. 19/4 ore 18.24 SEGUE)

LA CLASSIFICA E IL PROSSIMO IMPEGNO DELLA MASSIMI ECO SOLUZIONI LADISPOLI – Questa la classifica dopo la 23esima giornata: 3M Perugia 62 punti,  S.Paolo Cagliari 61, CUS Siena 57, Donoratico Livorno 42, Volleyro’ Roma 41, Sorbi Gioielli P.Felcino (PG) 39, Massimi Eco Soluzioni 38, Modo Volley Grottaferrata 36, Omg V. Ceppi Perugia 30, Promomedia VC Ostia 29, Pol.Casal de’Pazzi Roma 17, All Volley Roma 12, V.Friends Roma 10, Sorso Sassari 9. 
Nella prossima gara la Massimi Eco Soluzioni Ladispoli sarà impegnata domani alle 15.30 in trasferta a Sorso (Sassari). (Agg. 19/4 ore 18.52)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO – DETERMINA 10 aprile 2018

Modifica dell'allegato alla determina n. 3 del 9 marzo 2018,
contenente l'elenco dei medicinali la cui autorizzazione
all'immissione in commercio risulta decaduta ai sensi dell'articolo
38 del decreto legislativo 24 aprile 2006, n. 219 e successive
modificazioni ed integrazioni. (Determina n. 4). (18A02770)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La Garmin Marine Roma per 1, 2 e Tutti celebra i suoi vincitori

La Garmin Marine Roma per 2 si conclude nella notte buia di domenica a Riva di Traiano. Alle 3.35 taglia il traguardo il bianco ed enorme scafo di Michele Cassano, l’Open 60 My Way. Cassano era stato preceduto, seppur di poco, dal Comfortina 42 Lady Blue di Oscar Campagnola, che aveva passato la linea di arrivo alle ore 1.07. «Abbiamo riservato loro un’accoglienza ancor più calorosa – spiega il presidente del Circolo Nautico Riva di Traiano Alessandro Farassino – perché qui alla ‘‘Roma’’ l’arrivo dell’ultimo concorrente è festeggiato come e più del primo. Ed inoltre conquista di diritto l’importantissimo titolo di ‘‘Vagabondo del Tirreno del Sud’’, fino ad oggi appannaggio del nostro decano dei solitari Oscar Campagnola. Sembra una battuta ma non è così. Al traguardo, negli anni, abbiamo visto fior di professionisti concludere il percorso estremamente provati. La loro considerazione è stata unanime. È più facile in Oceano. Qui non si dorme mai». (Agg. 18/4 ore 17.44 SEGUE)

LE PREMIAZIONI – In Piazzetta dei Marinai, alle 12, l’affollatissima premiazione. Standing ovation, ovviamente, per i solitari: innanzitutto per Andrea Fantini, Vincitore della Coppa Challenge dedicata a Paolo Venanzangeli, messa in palio da Cino Ricci, Giulio Guazzini e Luigi Aldini, per l’eccezionale performance che lo ha portato al secondo posto assoluto, e poi anche per Oscar Campagnola e Michele Cassano, i due solitari che hanno finito per ultimi la corsa, vincendo la loro personale sfida contro freddo, caldo, fatica, sonno, vento forte e, soprattutto, l’odiata bonaccia. Grandi applausi anche per l’assente Alberto Bona che ha gentilmente concesso il bis vincendo questa corsa per la seconda volta consecutiva: lo scorso anno in solitario con Magalè, quest’anno in doppio con Oris D’Ubaldo su Aigylion in IRC e in ORC. È invece il Comet 38 S Scricca, con a bordo Ciccio Manzoli e Leonardo Servi a trionfare in reale nella Roma per 2 precedendo il GS 34 Aigylion, dell’armatore Paolo Sanguettola, Prospettica, il Comet 41 S con Giacomo Gonzi e Marzio Dotti, e aggiudicandosi la grande ‘‘Coppa dell’Ammiraglio’’. Per Oris D’Ubaldo «una vittoria che mette allegria, specie se arriva alla prima uscita importante della nostra barca. Regata perfetta, così come il meteo, grazie anche alle scelte oculate e vincenti della Direzione di Corsa». Nella Garmin Marine Roma per Tutti, il rating ha penalizzato enormemente il vincitore il tempo reale Endlessgame. A vincere la Coppa Don Carlo è stato O’ Guerriero Comet 41S degli armatori Ciofani e Gallelli, che corre sotto i colori dell’ASD Anemos, che vince anche in ORC. Il Team è condotto da Maurizio D’Amico, skipper in questa regata, che gareggia in un’ottica finalizzata al Campionato Italiano Offshore. Nella sua scia Muzika2, X-442 di Simone Taiuti. Il terzo gradino del podio cambia tra IRC e ORC. In IRC ha accolto l’equipaggio di Andromeda, Elan 400 di Michele Manzoni, mentre in ORC la medaglia di bronzo è andata al J122 Vai Mo’, di Vincenzo De Falco. Nella Riva per Tutti il Sydney 39 Sir Biss di Giuliano Perego conferma la sua vittoria anche in tempo compensato in IRC e ORC. Lo seguono Il Bavaria 36 Gastone di Sandro Spallotta, e il Sun Odyssey 42P della Peeparrow Ent di Massimo Romeo Piparo. (Agg. 18/4 ore 18.16 SEGUE)

IL COMMENTO FINALE DEL PRESIDENTE DEL CNRT FARASSINO – «Un’edizione complicata – conclude il presidente del CNRT Farassino – nella quale per la prima volta in 25 anni abbiamo dovuto rimandare la partenza. Ringrazio tutta l’organizzazione che ha dato il massimo, il porto con i suoi ormeggiatori e la torre, la Guardia Costiera e la Polmare e il nostro title sponsor, la Garmin Marine Italia». (Agg. 18/4 ore 18.47)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###