Crc, un weekend ricco di soddisfazioni

Un fine settimana pieno di soddisfazioni per il Centumcellae Rugby Civitavecchia, ad iniziare dalla manifestazione a Piazzale della Vita, dove allo stand Festa dello Sport si sono avvicendati tutti gli appassionati del rugby e dove i ragazzi delle varie under hanno fatto una dimostrazione dal vivo di alcuni punti essenziali di questo sport. Numerose le adesioni di ragazzi che proveranno al campo Moretti della Marta cosa vuol dire giocare con la palla ovale. Altra importante notizia, la nomina di Alessandro Crinò come responsabile tecnico regionale di rugby under 14,  un fatto che dà lustro e riconoscimento al lavoro svolto dal Crc, visto che il civitavecchiese è cresciuto nella società biancorossa. Crinò, oltre che allenatore e giocatore di serie B, avrà il compito di selezionare tutti i giovani talenti delle under 14 di Rugby del Lazio nord. Ma le soddisfazioni non finiscono, infatti nella giornata di domenica il Crc ha battuto fuori casa  il Rugby Roma, squadra militante in serie B girone sud per 35-30. Una prestazione davvero convincente sia della vecchia guardia che dei nuovi arrivati: potenza, carattere e tecnica in campo hanno fatto la differenza. Da sottolineare anche la lieta sorpresa dei ragazzi provenienti dalle giovanili, che nella partita col Rugby Roma hanno combattuto da veterani dimostrando che l’impegno nel settore delle under continua a dare i suoi frutti. Serietà, diligenza e dedizione continua della società, che attraverso allenatori e staff ha fatto un lavoro mirato alla formazione dei ragazzi, stanno iniziando a pagare. Altro importante appuntamento da segnare, infine, è L’Open Day in programma sabato dalle 16 alle 18 al campo Moretti Della Marta, dove ci sarà un incontro e prova sul manto erboso del rugby con i giovani talenti che vogliono provare questo sport.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Grave incidente in via Isonzo, un ferito

CIVITAVECCHIA – Grave incidente stradale ieri sera in via Isonzo. Poco dopo le 20 una persona di circa 35 anni di età ha perso il controllo dello scooter su cui viaggiava in direzione porto, finendo contro un'auto.

Il malcapitato è stato prontamente soccorso e gli sono state riscontrate ferite molto gravi a un occhio e a un piede, tanto che si è reso necessario il trasporto a Roma in eliambulanza. (SEGUE)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La sezione Aia di Civitavecchia apre le iscrizioni per il corso arbitri

Sono aperte le iscrizioni al corso per arbitro di calcio organizzato dalla sezione Aia di Civitavecchia. Le lezioni partiranno nel mese di ottobre e oltre che nei locali sezionali di via Galileo Galilei, si svolgeranno parallelamente anche a Tarquinia, Cerveteri e Ladispoli. Il corso è totalmente gratuito ed è aperto a tutti i ragazzi e le ragazze dai 15 ai 35 anni. A conclusione del ciclo di lezioni si dovrà sostenere un esame finale, che una volta superato consentirà di diventare arbitro federale Figc a tutti gli effetti. Ai nuovi arbitri sarà fornito tutto il materiale per svolgere il proprio incarico e si avrà inoltre diritto ad un rimborso economico per ogni gara diretta, a dei crediti formativi scolastici e alla tessera federale che permette l’accesso gratuito in tutti gli stadi italiani. Una parte importante è legata alla vita associativa, con la possibilità inoltre di usufruire di un polo di atletica per gli allenamenti durante la settimana. Per informazioni si può contattare il numero telefonico 3668317999 o visitare il sito internet www.aiacivitavecchia.it.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Tpl, modifica temporanea alla linea 23 di collegamento con il comune di Bracciano

CERVETERI – L’ATI Seatour Spa  – SAB Autoservizi Srl, che gestisce  il servizio di trasporto pubblico urbano integrato Cerveteri-Ladispoli, comunica a tutti gli utenti che dal 17 al 30 settembre, dal lunedì al venerdì la partenza della corsa della linea 23 delle ore 12.20 sarà temporaneamente anticipata alle ore 11 per consentire il collegamento con il comune di Bracciano negli orari di fine lezioni, ed effettuerà il seguente percorso: Cerveteri (11.00) – Ladispoli (11.15) – Valcanneto (11.35) – Bracciano (12.20) – Valcanneto (12.45) – Ladispoli (13.05) – Cerveteri (13.20) – Ladispoli (13.35) – Valcanneto (13.55) – Bracciano (14.40, a Via dei Pasqualetti effettua coincidenza con la navetta di Bracciano) – Valcanneto (15.05) – Ladispoli (15.25) – Cerveteri (15.50).  Il sabato non è previsto alcun collegamento con il Comune di Bracciano.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Tpl, modifica temporanea alla linea 23 di collegamento con il comune di Bracciano

CERVETERI – L’ATI Seatour Spa  – SAB Autoservizi Srl, che gestisce  il servizio di trasporto pubblico urbano integrato Cerveteri-Ladispoli, comunica a tutti gli utenti che dal 17 al 30 settembre, dal lunedì al venerdì la partenza della corsa della linea 23 delle ore 12.20 sarà temporaneamente anticipata alle ore 11 per consentire il collegamento con il comune di Bracciano negli orari di fine lezioni, ed effettuerà il seguente percorso: Cerveteri (11.00) – Ladispoli (11.15) – Valcanneto (11.35) – Bracciano (12.20) – Valcanneto (12.45) – Ladispoli (13.05) – Cerveteri (13.20) – Ladispoli (13.35) – Valcanneto (13.55) – Bracciano (14.40, a Via dei Pasqualetti effettua coincidenza con la navetta di Bracciano) – Valcanneto (15.05) – Ladispoli (15.25) – Cerveteri (15.50).  Il sabato non è previsto alcun collegamento con il Comune di Bracciano.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Treni dedicati ai crocieristi: novità in vista

CIVITAVECCHIA – Una nuova linea ferroviaria dedicata ai crocieristi che quotidianamente scalano il porto di Civitavecchia. È quella che, se tutto andrà come da programma, dovrebbe partire in via sperimentale il 15 ottobre prossimo e terminare l'8 dicembre, mediante l'utilizzo di due coppie di treni Vivalto a sei carrozze – con capacità totale di 720 posti a sedere – in partenza da Civitavecchia alle 9.35 (8.30 nei giorni festivi) e alle 10.15 e con arrivo ad Ostiense rispettivamente alle 10.27 (9.25) e 11.40, con ritorno sempre da Ostiense alle 15.37 e alle 16.30 ed arrivo a Civitavecchia alle 16.30 e 17.20. 

La novità è emersa nel corso della riunione che si è svolta a fine agosto tra l'assessorato alla Mobilità della Regione Lazio e l'Osservatorio Generale dei Trasporti (rappresentato da una delegazione “di area” composta dal Presidente Andrea Ricci, dal Vicepresidente Gabriele Bariletti, dal Rappresentante Provinciale di Viterbo, Raimondo Chiricozzi e dalla Rappresentante del Comitato Pendolari Litoranea Roma Nord Sandra Felici). La Regione prevede di concedere a Trenitalia (conil supporto di Busitalia) l’autorizzazione ad un servizio a tariffa dedicata che si svolgerà in pullman tra il porto e la stazione di Civitavecchia ed in treno tra qui e le stazioni di Roma San Pietro e Roma Ostiense, nell’attesa del completamento della linea di congiunzione tra porto e stazione per il quale è prossima la firma di un accordo ad hoc che ne prevede l’attivazione entro il 2020.

Un servizio auspicato da tempo anche e soprattutto dai pendoalri che quotidianamente si servono della linea ferroviaria Fl5 per motivi di lavoro o di studio, spesso congestionata proprio dalla presenza dei tanti turisti che raggiungono la Capitale. Il servizio, come sottolineato nel corso della riunione, non dovrà interferire in alcun modo con quello del servizio regionale, i biglietti non possono essere utilizzati sui treni del servizio regionale, le 12 carrozze e le due locomotive impegnate nel nuovo servizio non devono provocare riduzioni di composizione nè sulla Fl5 nè sulle altre tratte regionali ed infine qualsiasi variazione all’offerta deve essere proposta dall’esercente col medesimo anticipo previsto dal Contratto di Servizio per le richieste di servizi aggiuntivi da parte della Regione.  

A queste condizioni, ed evidenziando che l’attività di bigliettazione deve essere prevalentemente a carico di canali alternativi (prevendite, online), l’Osservatorio ha dato quindi il suo parere positivo sul nuovo servizio "che – hanno spiegato – possa essere il primo di una serie di iniziative che arrivino a portare poi ad un collegamento stabile tra il porto di Civitavecchia e Fiumicino, lo sfiocco tra la Maccarese-Ponte Galeria e la Fl1 e la ricostruzione della linea verso Fiumicino città e porto.  

Con l’occasione, la Regione e l’ORT hanno anche convenuto di accelerare al massimo i tempi per la stipula del nuovo protocollo d’intesa. Anche in relazione a quanto previsto dal protocollo del 2015, la Regione ha inoltre comunicato che nel mese di settembre è prevista l’istituzione di un tavolo permanente tra Regione, RFI e Trenitalia sulle criticità del servizio e sull’informazione al pubblico, argomenti sui quali l’Osservatorio continuerà a svolgere la propria opera di segnalazione, la creazione di un ufficio di scopo per il completamento della redazione del Piano Regionale dei Trasporti, della Mobilità e delle Logistica riguardo al quale viene previsto di incrementare, stabilizzandola, la frequenza della comunicazione con l’Osservatorio. Infine le parti si sono impegnate ad un ulteriore incontro per approntare una bozza di protocollo e del programma di lavoro congiunto per l'autunno/inverno e per discutere del ripristino della Civitavecchia-Orte. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Sardegna: dopo la sabbia ora vengono rubati anche gli uccellini

Bloccato un turista mentre si stava imbarcando al porto di Cagliari con 35 cardellini. Sul mercato nero il loro valore è di 300 euro a esemplare

Leggi articolo completo

@code_here@

La Csl Soccer sorride, il derby è suo

Sono quattro le squadre che veleggiano in testa alla classifica del girone A del campionato di Promozione a due giornate dall’inizio del campionato. Tra queste ci sono la Compagnia Portuale e il Corneto Tarquinia che vantano sei punti nel carniere dopo appena 180 minuti di gioco. La CPC2005 rifila una cinquina contro il Bomarzo, in un match senza storia, dove la predominanza della roja è stata ben chiara già dall’avvio. Altra compagine, questa, rispetto a quelle delle passate stagioni, concretezza e semplicità alla base di gioco e sviluppi tattici, con un’enorme dose di individualità tecniche. Finisce dunque cinque a zero coi portuali mai in difficoltà, e un Bomarzo che paga a caro prezzo le assenze e la foga dei portuali che in sette minuti mettono al sicuro il risultato. È Ruggiero al 4’ a sfruttare l’assist di Feuli, e poi Gallo al 7’ portano la CPC2005 avanti di due reti. Il match ristagna nella zona nevralgica, con il Bomarzo che non crea nulla fino allo scadere. Ripresa sulla stessa falsa riga della prima frazione. Il pubblico si alza in piedi per il quarto gol di Gallo, da manuale del calcio. In pieno recupero arriva anche il quinto gol. Progressione di Di Gennaro con Ingiosi che lo atterra, Papagno, apparso di manica larga concede il penalty.
In un derby fortemente contestato dai padroni di casa, il Santa Marinella esce sconfitto dal Comunale per 0-1 sui cugini della Csl Soccer. Nell’occhio del ciclone il direttore di gara Aronne di Roma 1 che è stato pesantemente accusato di aver penalizzato la compagine del tecnico Stuccilli. Il gol della vittoria lo mette a segno Gaudenzi, che dai 25 metri lascia partire una staffilata che si insacca a fil di palo. I tirrenici trovano il pari al 3’ della ripresa ma l’arbitro annulla per un inesistente fuorigioco. «La Federazione dovrebbe mettere a disposizione delle società arbitri all’altezza – dice un adirato Paolo Di Martino – perché molto spesso sono loro che determinano i risultati in campo. Lo hanno visto tutti che il gol che ci è stato annullato era regolarissimo, e le immagini dell’emittente locale lo dimostrano senza alcun dubbio. Ma non è tutto. Al 35’ del primo tempo ha espulso giustamente Iacovella, ma con lui sarebbe dovuto andare negli spogliatoi anche colui che ha reagito. Nella ripresa ha cacciato Capoccia per un normale fallo da ammonizione. In nove ci ha precluso ogni possibilità di recupero. Certo, non abbiamo giocato al meglio. Ci sono diversi giocatori che ancora non si sono calati in questa categoria e che non hanno capito che non bisogna rispondere alle provocazioni. Siamo stati poco reattivi sulle seconde palle e sinceramente non so se è una cosa mentale o fisica. Di certo arriviamo sempre secondi. In questa categoria vince chi ha voglia di vincere. Questa squadra non mi accontenta, siamo ancora sul mercato e vedremo cosa succederà fino al 31 marzo». Gioia massima invece sul fronte opposto. «Buona prova la nostra – racconta il diesse Daniel D’Aponte – certo, con la superiorità numerica sopraggiunta, sarebbe stato meglio mettere in ghiaccio il verdetto parziale, comunque ci godiamo Gaudenzi perché noi lo stiamo mettendo al centro del progetto e lui sta ripagando ampiamente la nostra fiducia». Meglio di così non poteva iniziare l’avventura in stagione al Galli per il Città di Cerveteri di mister Silvestri che si è imposta sull’Aurelio Roma Academy per 4-0 dominando sotto tutti i punti di vista. Un successo ancora più da assaporare per i verdeazzurri visto e considerato la cornice di pubblico sugli spalti. Palombini, un’autorete e due volte Bacchi, sono gli autori delle quattro reti e finalizzatori di un gioco corale entusiasmante sotto gli occhi dei supporter cerveterani. Soddisfatto il tecnico Silvestri. «Volevamo iniziare bene in casa e così è stato. Non abbiamo trovato un avversario di grande levatura, però la squadra ha dimostrato di avere carattere e spirito di iniziativa. Test più probanti ci diranno di che pasta siamo fatti. Ci tengo a ringraziare la tifoseria, non pensavo di trovare una tribuna così gremita. Se ci saranno vicino saranno il nostro dodicesimo uomo in campo e chi ci affronta ci dovrà temere». Vittoria esterna per 2 a 1 del Corneto Tarquinia sul campo del Montefiascone. Gli ospiti tengono il pallino del gioco e passano in vantaggio a tempo scaduto con una incornata di Gravina, Guidozzi trova dalla distanza un eurogol che supera Iacomini e regala il pari al Montefiascone ma sul finire Antonini dà ai suoi il gol della vittoria. «Dovevamo chiudere prima il risultato – dice il dg Granato – lo potevamo fare con Forieri ma non ci siamo riusciti. Loro sono giovani e sotto il profilo della corsa ci hanno messo in difficoltà. Antonini è stato bravo. Noi in testa? Siamo agli inizi, è presto, ma vogliamo fare un campionato importante. Cpc e Polisportiva Cimini sono le favorite». «L’obiettivo è quello di fare bene – spiega mister Del Canuto – a noi va bene così. Loro sono giovani e di buona qualità, corrono molto e sono certo che metteranno in difficoltà tutte le avversarie. Sono molto soddisfatto delle prime due giornate di campionato, certo, dobbiamo ancora migliorare». Prima sconfitta stagionale per l’Atletico Ladispoli, battuto sul campo dell’Urbetevere per 2 a 0. Un gol per tempo per i gialloblu, con gli ospiti che, a dispetto del risultato, provano più volte a mutarlo. Alla fine però la retroguardia dei padroni di casa ne esce corsara. Dopo un primo tempo combattuto, in pieno recupero, l’Urbe sblocca grazie alla rete di Montepaone. Sulla scia del vantaggio poi, a poco dopo dall’inizio della ripresa i locali finalizzano con Galderisi. Il match procede a pieni ritmi per tutta la seconda frazione in cui l’Atletico Ladispoli prova a riaprire il risultato, ma al triplice fischio l’Urbetevere sorride e incassa altri tre punti. «Non abbiamo rischiato quasi nulla – dice mister Neto – ma alla fine abbiamo preso due gol nati da errori nostri. È stata una partita equilibrata, con un secondo tempo migliore dove abbiamo cercato di pareggiare. Ci ha condizionati il gol preso poco prima di rientrare negli spogliatoi per il primo tempo. Nella ripresa la partita l’abbiamo fatta noi. Ai punti doveva finire in pari». Allo Scoponi sconfitta per 5-1 il Tolfa di mister Riccardo Sperduti contro gli ospiti dell’Acquapendente. «L’Acquapendente ci è stata superiore  – spiega il team manager Salvatore Incorvaia – sia sotto l’aspetto tecnico che sotto l’aspetto fisico. Partita che già al 20’ del primo tempo registrava un 3-0 e una tripletta del bravo Saleppico, messo per la verità in condizione di battere Boriello per tre volte con troppa facilità. Nel secondo tempo, sebbene c’è stata una reazione con il goal di Trincia, è ancora l’Acquapendente a segnare altre due volte. Si chiude una partita che va presa con il giusto insegnamento senza troppe ansie e con la consapevolezza che c’è molto da lavorare. L’Acquapendente vista d’altri punti ha tutte le carte in regola per competere alla vittoria finale».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Errato conferimento dei rifiuti, oltre 40 verbali

LADISPOLI – Sono oltre 40 i verbali comminati dalle associazioni di volontariato Fare Ambiente (per un totale ad oggi di 35 verbali) e Nogra (17 verbali) per la tutela del territorio. A finire nel mirino dei volontari, in particolar modo, sono stati soprattutto i condomini. Già nei mesi scorsi, infatti, il consigliere delegato al servizio di igiene urbana, Carmelo Augello, aveva annunciato pugno duro nei confronti di chi non conferisce correttamente i rifiuti. E proprio in quell'occasione le associazioni di volontariato avevano “scovato” alcuni condomini che soprattutto nel giorno di raccolta dell'indifferenziato, non conferivano correttamente, approfittandosene, per liberarsi un po' di tutto. Situazione che, una volta segnalata anche agli uomini della Polizia municipale, aveva portato all'emissione di sanzioni amministrative nei confronti del condominio. Di questo si erano lamentati proprio alcuni condomini, tramite social, che avevano soprattutto evidenziato due aspetti: non si può punire un condominio intero, e quindi più famiglie, quando magari a non rispettare le regole non sono tutti ma solo alcuni. E in secondo luogo: non è escluso che qualcun altro, non appartenente al condominio sanzionato, approfitti dell'esposizione dei mastelli per conferire, di nascosto, i propri rifiuti. Se pur potrebbe esser vero quanto lamentato dai cittadini, c'è da dire, come tenuto a sottolineare anche dal consigliere delegato al servizio di igiene urbana Augello, che i condomini là dove è stato riscontrato il mal conferimento dei rifiuti, «risulta palese che la differenziata non è stata mai fatta» o che comunque è sempre stata fatta in maniera errata. Per quanto riguarda poi la possibilità che qualche incivile approfitti del mastello in strada per gettare i propri rifiuti, questo non è assolutamente da escludersi. E ancora una volta, in questo senso a prevalere è l'inciviltà da parte di chi di rispettare le regole proprio non ne vuole sapere. Il tutto a discapito di quei cittadini che invece alla tutela dell'ambiente e del territorio ci tengono che si ritrovano a dover pagare le “colpe” di chi infrange le regole. Non va infatti dimenticato che, «tutto quello che viene fatto – ha sottolineato Augello – sul territorio, in termini di rimozione e bonifica delle discariche abusive grava sulle tasche di tutti i cittadini».
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###