È ufficiale: Marsili torna a combattere

Ora è davvero ufficiale: dopo nove mesi di inattività, sabato 15 dicembre Emiliano Marsili sarà di scena al teatro Principe di Milano. Ancora non sono state sciolte le riserve sul nome dell’avversario. Il match si disputerà sulla lunghezza delle sei riprese. Main event della riunione targata Opi Since 82 sarà il titolo italiano dei pesi welter tra il campione Nicola Cristofori e lo sfidante Alessandro Caccia.
I biglietti si possono prenotare telefonando alla Opi Gym (02-89452029) o scrivendo una mail a opigym@gmail.com. Il costo è di 35 euro per il parterre e di 25 euro per la tribuna. L’inizio della manifestazione è previsto per le 19.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

È ufficiale: Marsili torna a combattere

Ora è davvero ufficiale: dopo nove mesi di inattività, sabato 15 dicembre Emiliano Marsili sarà di scena al teatro Principe di Milano. Ancora non sono state sciolte le riserve sul nome dell’avversario. Il match si disputerà sulla lunghezza delle sei riprese. Main event della riunione targata Opi Since 82 sarà il titolo italiano dei pesi welter tra il campione Nicola Cristofori e lo sfidante Alessandro Caccia.
I biglietti si possono prenotare telefonando alla Opi Gym (02-89452029) o scrivendo una mail a opigym@gmail.com. Il costo è di 35 euro per il parterre e di 25 euro per la tribuna. L’inizio della manifestazione è previsto per le 19.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Incendio in galleria sulla Napoli-Salerno: feriti 5 operai, uno è grave

Tutto è avvenuto alle 2,35 di stanotte, l’incendio sarebbe stato generato dall’esplosione di una bombola mentre erano in corso interventi di manutenzione programmati

Leggi articolo completo

@code_here@

Carmine Buccilli ottavo alla Maratona di Torino

Un grandissimo Carmine Buccilli, punta di diamante dell’Atletica Santa Marinella, si conferma ancora una volta tra i migliori maratoneti italiani del momento, conquistando l’8° posto assoluto e il 2° posto tra gli atleti italiani, alla maratona di Torino, che si è disputata domenica nel capoluogo piemontese. Dunque, ennesima prestazione di grande livello per il campione locale, già vincitore di numerose importanti gare durante la stagione in corso e, ricordiamo, già campione italiano nella 50 km e due volte vincitore della durissima Pistoia-Abetone. Per la cronaca, la vittoria, sia in campo maschile che in quello femminile, è andata rispettivamente agli atleti etiopi Siraj Gena Amda (già vincitore della Maratona di Roma del 2010) con il tempo di 2.14.48 e Dembeli Chefo Shuke in 2.35.53.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Carmine Buccilli ottavo alla Maratona di Torino

Un grandissimo Carmine Buccilli, punta di diamante dell’Atletica Santa Marinella, si conferma ancora una volta tra i migliori maratoneti italiani del momento, conquistando l’8° posto assoluto e il 2° posto tra gli atleti italiani, alla maratona di Torino, che si è disputata domenica nel capoluogo piemontese. Dunque, ennesima prestazione di grande livello per il campione locale, già vincitore di numerose importanti gare durante la stagione in corso e, ricordiamo, già campione italiano nella 50 km e due volte vincitore della durissima Pistoia-Abetone. Per la cronaca, la vittoria, sia in campo maschile che in quello femminile, è andata rispettivamente agli atleti etiopi Siraj Gena Amda (già vincitore della Maratona di Roma del 2010) con il tempo di 2.14.48 e Dembeli Chefo Shuke in 2.35.53.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Campo dell'Oro: ufficio postale ed utenti in agitazione

CIVITAVECCHIA – Ore di fila, lamentele e scontri verbali. Le mattinate all’ufficio postale di via De Gasperi non passano inosservate. Come spesso accade l’ufficio è pieno e centinaia sono le persone che si accalcano per svolgere diversi servizi. La situazione sembra però essere peggiorata. Per spedire una raccomandata o effettuare un pagamento ci vogliono 90 minuti. Unica soluzione la prenotazione tramite app, ma per gli anziani e coloro che sono meno "social" non c’è speranza: bisogna attendere. In questi giorni c’è inoltre un’agitazione del personale.

"Ci hanno comunicato – hanno spiegato alcuni utenti – che siccome sono in fase di agitazione, alle 13.35, orario di chiusura al pubblico, gli sportelli non avrebbero più funzionato. Ma noi eravamo già in fila da 70 minuti. È assurdo".

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

S.P.A. ITALIANA LABORATORI BOUTY

Modifiche secondarie di un'autorizzazione all'immissione in commercio
di specialita' medicinali per uso umano. Modifiche apportate ai sensi
del Regolamento 1234/2008/CE, come modificato dal Regolamento
712/2012/UE, e in applicazione del comma 1 bis dell'art. 35 del D.
Lgs 219/2006.

(TX18ADD11041 )

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

n. 192 ORDINANZA 10 ottobre – 5 novembre 2018

Giudizio di legittimita' costituzionale in via incidentale.

Imposte e tasse – Tassa automobilistica regionale – Obbligo di
pagamento per i veicoli sottoposti a fermo amministrativo
trascritto presso il PRA.
– Legge della Regione Toscana 22 settembre 2003, n. 49 (Norme in
materia di tasse automobilistiche regionali), art. 8-quater, comma
4, introdotto dall'art. 33 della legge della Regione Toscana 14
luglio 2012, n. 35, recante «Modifiche alla legge re………(T-180192)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

REGOLAMENTO 1 giugno 2018, n. 1221

Regolamento delegato (UE) 2018/1221 della Commissione, del 1° giugno
2018, che modifica il regolamento delegato (UE) 2015/35 per quanto
riguarda il calcolo dei requisiti patrimoniali obbligatori per le
cartolarizzazioni e le cartolarizzazioni semplici, trasparenti e
standardizzate detenute dalle imprese di assicurazione e di
riassicurazione – Pubblicato nel n. L 227 del 10 settembre 2018
(18CE1907)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Paese che vorrei, una mozione per il coinvolgimento dei cittadini nella vita politica del territorio

SANTA MARINELLA – Il 5 novembre in Consiglio comunale sarà discussa una proposta di modifica dello Statuto comunale presentata da “il paese che vorrei” e volta a promuovere la partecipazione.

Gli strumenti di partecipazione popolare, pur essendo previsti nello Statuto comunale sin dal 2001, nella nostra città di fatto non possono essere applicati. Il desiderio dei cittadini di essere parte attiva della vita pubblica si è sempre infranto, infatti, contro soglie di sottoscrizioni altissime e contro la mancanza dei regolamenti operativi, mai approvati. Tutto questo ha fatto si che venisse negato il diritto alla partecipazione, riconosciuto a tutti i livelli normativi.

"Nel tempo, – spiegano dal Paese che vorrei –  questa grave lacuna ha costituito un deterrente alla discussione e alla formulazione di proposte collettive sui problemi del territorio. Si è diffuso invece un sistema attraverso il quale il cittadino è portato a rivolgersi direttamente al singolo referente dell’Amministrazione per la risoluzione di problemi e i rappresentanti politici si rivolgono ai cittadini solo in occasione delle tornate elettorali. Questo rapporto interpersonale ormai consueto, oltre a comportare evidenti lacune sotto il profilo della trasparenza, blocca lo sviluppo di una consapevolezza sulla natura collettiva di alcune istanze, sull’attuazione dei  diritti condivisi dai cittadini e sulla maggiore forza contrattuale insita nel coinvolgimento collettivo".

Per favorire la discussione pubblica e promuovere il confronto, “il Paese che Vorrei” ha ritenuto opportuno avanzare una proposta di modifica di alcuni articoli dello Statuto, che interessano proprio la partecipazione popolare. "In primo luogo  – spiegano – si richiede di adeguare allo standard nazionale il numero delle sottoscrizioni necessarie per avanzare istanze, petizioni, deliberazioni a iniziativa popolare e promuovere referendum. Attualmente il numero di sottoscrizioni richieste è spropositato rispetto alla realtà degli altri comuni (il 35% degli aventi diritto al voto contro una media nazionale del 10%). Inoltre, per rendere operativi gli strumenti di partecipazione, sono stati elaborati tutti i regolamenti necessari, raccolti in un Testo Unico in materia di democrazia partecipata".

Nel dettaglio gli istituti interessati alla modifica sono i seguenti: le istanze, con cui i cittadini possono sollecitare l’iniziativa del Comune su questioni di interesse generale; le petizioni popolari che offriranno la possibilità di chiedere direttamente a Sindaco, Giunta e Consiglio spiegazioni e delucidazioni nel merito di atti emanati dagli organi dell’amministrazione; le  proposte di deliberazione di iniziativa popolare attraverso cui i cittadini possono avanzare al Consiglio comunale vere e proprie proposte per l’emanazione di provvedimenti; il referendum consultivo che consiste nel chiamare i cittadini a esprimere il loro orientamento in merito a un tema, iniziativa o progetto e il referendum abrogativo, con cui i cittadini possono esprimersi in merito alla cancellazione totale o parziale di una deliberazione adottata dal Consiglio comunale o dalla Giunta.

"Queste modifiche – concludono dal Paese che vorrei –  intendono restituire voce ai cittadini riportandoli al centro della vita politica e sociale del nostro comune. Hanno l’ambizione di far rinascere negli abitanti di Santa Marinella la voglia e l’orgoglio di sentirsi parte di una collettività e di tornare a interessarsi ai temi che riguardano la città, i beni comuni, i servizi, il lavoro, la qualità della vita".

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###