Morte sospetta di un 47enne: chiesta l’autopsia

di TONI MORETTI

CERVETERI – Un episodio di intensa drammaticità è successo mercoledì  pomeriggio al centro storico.  Erano circa le 17  quando piazza Risorgimento, a quell’ora generalmente calma, viene travolta da una insolita animazione da persone che cercavano aiuto medico ed interessavano i farmacisti presenti nella farmacia comunale a prestare soccorso. Corsa era successo? Da lì a poche decine di metri, un cliente  e amico del titolare di uno studio professionale, Luca V. un imprenditore intorno ai 47 anni, all’improvviso viene colto da malore e diviene oggetto di una copiosa emorragia rendendo inutili i primi tentativi di rianimarlo generosamente operati da chi forse lo accompagnava dal professionista. Quasi immediatamente arriva una prima autoambulanza del 118 seguita a qualche minuto da un’auto medica. Gli operatori sanitari iniziano immediate ed energiche quanto disperate manovre di rianimazione che durano oltre mezz’ora. Intanto era arrivata una seconda ambulanza e poi una terza che dopo qualche minuto andò via mentre a tutela del lavoro dei sanitari e per coordinare eventuali intasamenti del traffico, vista la complicata viabilità che offrono i vicoli della “Boccetta”, era presente una pattuglia della Polizia locale accorsa con la prima ambulanza che è arrivata. Purtroppo l’uomo non ce l’ha fatta. Inutile è stato ogni tentativo di far ripartire il suo cuore, fino a quando i sanitari stabiliscono che era tutto inutile e decidono di interrompere ogni manovra certificandone la morte. Indiscrezioni di conoscenti ci dicono: che la vittima era stato oggetto di una caduta da una impalcatura circa un mese fa. Che era stato ricoverato a seguito dell’incidente in un noto ospedale della capitale dal quale era stato dimesso alcuni giorni fa. Che aveva ancora un ematoma in testa e che attendeva di essere operato ad un polso dove era presente una frattura non rilevata durante il primo ricovero. Sta di fatto che sembrerebbe che a seguito del decesso, su richiesta della famiglia, il magistrato abbia disposto l’autopsia per accertare le cause della morte e che la salma sia stata trasportata al Verano Roma nel primo pomeriggio di ieri. Intanto, il dirigente scolastico e il corpo docente del G. Cena comunicano che a causa di un grave lutto che ha colpito improvvisamente una famiglia dell’istituto e delle avverse condizioni atmosferiche, la festa di Natale prevista per ieri è rimandata a giovedì prossimo con le stesse modalità.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Morte sospetta di un 47enne: chiesta l’autopsia

di TONI MORETTI

CERVETERI – Un episodio di intensa drammaticità è successo mercoledì  pomeriggio al centro storico.  Erano circa le 17  quando piazza Risorgimento, a quell’ora generalmente calma, viene travolta da una insolita animazione da persone che cercavano aiuto medico ed interessavano i farmacisti presenti nella farmacia comunale a prestare soccorso. Corsa era successo? Da lì a poche decine di metri, un cliente  e amico del titolare di uno studio professionale, Luca V. un imprenditore intorno ai 47 anni, all’improvviso viene colto da malore e diviene oggetto di una copiosa emorragia rendendo inutili i primi tentativi di rianimarlo generosamente operati da chi forse lo accompagnava dal professionista. Quasi immediatamente arriva una prima autoambulanza del 118 seguita a qualche minuto da un’auto medica. Gli operatori sanitari iniziano immediate ed energiche quanto disperate manovre di rianimazione che durano oltre mezz’ora. Intanto era arrivata una seconda ambulanza e poi una terza che dopo qualche minuto andò via mentre a tutela del lavoro dei sanitari e per coordinare eventuali intasamenti del traffico, vista la complicata viabilità che offrono i vicoli della “Boccetta”, era presente una pattuglia della Polizia locale accorsa con la prima ambulanza che è arrivata. Purtroppo l’uomo non ce l’ha fatta. Inutile è stato ogni tentativo di far ripartire il suo cuore, fino a quando i sanitari stabiliscono che era tutto inutile e decidono di interrompere ogni manovra certificandone la morte. Indiscrezioni di conoscenti ci dicono: che la vittima era stato oggetto di una caduta da una impalcatura circa un mese fa. Che era stato ricoverato a seguito dell’incidente in un noto ospedale della capitale dal quale era stato dimesso alcuni giorni fa. Che aveva ancora un ematoma in testa e che attendeva di essere operato ad un polso dove era presente una frattura non rilevata durante il primo ricovero. Sta di fatto che sembrerebbe che a seguito del decesso, su richiesta della famiglia, il magistrato abbia disposto l’autopsia per accertare le cause della morte e che la salma sia stata trasportata al Verano Roma nel primo pomeriggio di ieri. Intanto, il dirigente scolastico e il corpo docente del G. Cena comunicano che a causa di un grave lutto che ha colpito improvvisamente una famiglia dell’istituto e delle avverse condizioni atmosferiche, la festa di Natale prevista per ieri è rimandata a giovedì prossimo con le stesse modalità.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

ENAC – ENTE NAZIONALE PER L'AVIAZIONE CIVILE

Decreto di accertamento di conformita' urbanistica ai sensi degli
art. 2 e 3 del D.P.R. 18 aprile 1994, n. 383, e successive
modificazioni e integrazioni relativo al Piano di Sviluppo
Aeroportuale per il periodo 2015-2030 dell'Aeroporto di Verona
Villafranca "Valerio Catullo", comuni interessati: Verona,
Villafranca di Verona, Sommacampagna, presentato dall'ENAC – Ente
Nazionale Aviazione Civile – con sede in Roma (RM) Viale Castro
Pretorio, 118

(TX18ADE12412 )

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

L’Italia è circolare: dalla bioedilizia al food sharing, storie da imitare

I racconti vincitori del concorso «Storie di Economia Circolare», promosso da Ecodom e Cdca (Centro di Documentazione sui Conflitti Ambientali in Italia): sono stati scelti da 17mila utenti e da una giuria di esperti tra 118 opere presentate

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Ladispoli, investita mentre attraversa la strada: l'auto non si ferma

LADISPOLI – Incidente ieri a metà mattina a Ladispoli, a Palo Laziale. Una donna sui 65 anni è stata investita mentre stava attraversando la strada. L'auto l'avrebbe scaraventata in terra prima di proseguire senza prestare soccorso alla donna. Ad accorgersi di quanto avvenuto alcuni passanti che hanno immediatamente soccorso la donna allertando il 118 e i Carabinieri della stazione di Ladispoli che ora, sulla base delle informazioni raccolte da alcuni testimoni si sarebbero attivati per cercare di individuare il pirata della strada. La donna è stata subito soccorsa e trasportata all'ospedale di Bracciano per le cure mediche del caso. Per fortuna non sarebbe in pericolo di vita. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Porto, traffici in crescita nel terzo trimestre

CIVITAVECCHIA – I dati elaborati dall’Ufficio Statistiche dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale, per quanto concerne i primi nove mesi del 2018, confermano l’ulteriore crescita dei traffici del network nei settori crocieristico, RO-RO e container.

Per quanto riguarda il traffico crocieristico, Civitavecchia registra un incremento del 12% rispetto ai primi nove mesi dell’anno precedente ed un totale di 1.884.3454 crocieristi. Incremento che risulta ancor più significativo poichè determinato sia da un incremento dei crocieristi in transito (+12%) che da una crescita di quelli in c.d.  “turn around” (+11%).

Il traffico complessivo dei tre porti del network laziale si conferma ai livelli del 2017 con un totale di 12.660.299 tonnellate movimentate (-0,1%). Nello specifico, il traffico risulta in leggera crescita nel porto di Civitavecchia (+1,3%) e in quello di Fiumicino (+1%%); in flessione dell’11% nel porto di Gaeta.

La crescita del porto di Civitavecchia è trainata principalmente dal traffico di merci in colli che, nel complesso, aumenta di oltre il 10% (pari a 460 mila tonnellate in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente) grazie ad un ulteriore incremento del traffico di merce in container (+3%) e, soprattutto, delle merci trasportate in modalità RO-RO che crescono di oltre il 12%, con 460 mila tonnellate in più movimentate e 28 mila mezzi pesanti in più imbarcati e sbarcati. Anche in termini di contenitori T.E.U. l’incremento equivale a circa l’8% per 77.413 contenitori T.E.U. movimentati al 30 settembre 2018, di cui 21 vuoti e 56 mila pieni per quasi 700 mila tonnellate di merci trasportate.

Il traffico in aumento delle merci in colli e delle restanti rinfuse solide, – principalmente prodotti chimici (+45,6%) e prodotti metallurgici (+6%) –  compensa ampiamente l’ulteriore calo, dovuto a fattori esogeni, dei traffici legati al ciclo produttivo dell’Enel, in particolare carbone, cenere e gesso, che fanno registrare una perdita di circa 360 mila tonnellate.

Tra i prodotti metallurgici si conferma un’ulteriore crescita, di oltre il 47%, del traffico in esportazione di coils in acciaio,  ad ulteriore dimostrazione della ritrovata dinamicità delle acciaierie di Terni; cresce anche il traffico di fluorite (+9%). Tra i minerali grezzi, invece, aumenta di oltre il 25%  il traffico di argilla e si inserisce un nuovo traffico in esportazione: il rapillo vulcanico. 

Per quanto concerne il traffico di autovetture nuove esportate, risentendo in particolare dell’andamento del traffico delle auto FCA prodotte dallo stabilimento di Cassino, subisce una diminuzione rispetto allo stesso periodo del 2017 (segnatamente 45 mila autovetture rispetto alle circa 112 mila dell’anno precedente), mentre si registra un sensibile incremento del traffico di autovetture importate che passano da 109.550 a 118.644. Rilevante, invece, l’incremento della sottocategoria “mezzi pesanti” (+18,8%), per un totale di oltre 176 mila mezzi pesanti movimentati (circa 28 mila in più rispetto ai primi nove mesi del 2017).

Infine, in riferimento al traffico di prodotti petroliferi nel porto di Civitavecchia, continua la crescita, seppur minima (0,1%), in controtendenza con l’andamento negativo degli ultimi anni.

Per quanto riguarda lo scalo di Gaeta si registra una flessione del traffico complessivo, pari al 10,7%, determinata dalla contrazione di oltre l’8% del traffico di prodotti petroliferi (dovuta ai lavori di manutenzione del pontile petrolifero), ma soprattutto del traffico di merci solide (-18,8%). Tra le rinfuse solide, a fronte di una crescita del traffico di carbone (+45,8%), fertilizzanti (+211,6%) e prodotti metallurgici (+33% circa), si registra una contrazione generalizzata di tutte le altre tipologie merceologiche.

Infine, in crescita di circa l’1% il traffico di prodotti petroliferi nel porto di Fiumicino, pari a circa 2,6 milioni di tonnellate (+24 mila tonnellate rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente).

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Investito in porto: grave un medico di bordo

CIVITAVECCHIA – Un impatto violentissimo. È quello avvenuto nel tardo pomeriggio di lunedì, attorno alle 18.30, all'interno del porto, con un 67enne, medico di bordo sul traghetto Cruise Roma della Grimaldi Lines trasferito in condizioni gravissime al policlinico Gemelli di Roma.  

L'uomo è stato investito di fronte al terminal delle Autostrade del Mare. Era appena sceso dalla navetta che effettua servizio all’interno dello scalo portuale e si apprestava ad attraversare la strada sulle strisce pedonali, quando è stato preso in pieno da un'auto che viaggiava in direzione nord. L’autista della vettura non ha neanche tentato di frenare ed ha colpito il medico.

L’impatto è stato violentissimo e le condizioni dell’uomo sono sembrate immediatamente molto gravi. Sul posto è prontamente intervenuto il personale della Polizia di Frontiera, diretto dal vicequestore Lorenza Ripamonti, che provvedeva ad effettuare i rilievi necessari, assumendo informazioni dalle persone presenti e acquisendo successivamente i filmati ripresi dal circuito di videosorveglianza portuale. 

L’autista del bus navetta ha confermato di aver visto sopraggiungere l’auto a velocità sostenuta, senza che questa abbia accennato a rallentare. L’impatto è stato inevitabile. Il ferito è stato immediatamente trasportato presso il pronto soccorso del San Paolo e successivamente trasferito presso l’ospedale “Gemelli” di Roma, considerata la gravità della situazione.

L’autista dell’autovettura, che ha immediatamente soccorso il ferito e chiamato il 118, è risultato negativo all’alcol-test. L’uomo è stato denunciato per il reato di lesioni gravissime e sanzionato per velocità non commisurata al contesto stradale; il veicolo è stato sottoposto a sequestro. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Investito in porto: grave un medico di bordo

CIVITAVECCHIA – Un impatto violentissimo. È quello avvenuto nel tardo pomeriggio di lunedì, attorno alle 18.30, all'interno del porto, con un 67enne, medico di bordo sul traghetto Cruise Roma della Grimaldi Lines trasferito in condizioni gravissime al policlinico Gemelli di Roma.  

L'uomo è stato investito di fronte al terminal delle Autostrade del Mare. Era appena sceso dalla navetta che effettua servizio all’interno dello scalo portuale e si apprestava ad attraversare la strada sulle strisce pedonali, quando è stato preso in pieno da un'auto che viaggiava in direzione nord. L’autista della vettura non ha neanche tentato di frenare ed ha colpito il medico.

L’impatto è stato violentissimo e le condizioni dell’uomo sono sembrate immediatamente molto gravi. Sul posto è prontamente intervenuto il personale della Polizia di Frontiera, diretto dal vicequestore Lorenza Ripamonti, che provvedeva ad effettuare i rilievi necessari, assumendo informazioni dalle persone presenti e acquisendo successivamente i filmati ripresi dal circuito di videosorveglianza portuale. 

L’autista del bus navetta ha confermato di aver visto sopraggiungere l’auto a velocità sostenuta, senza che questa abbia accennato a rallentare. L’impatto è stato inevitabile. Il ferito è stato immediatamente trasportato presso il pronto soccorso del San Paolo e successivamente trasferito presso l’ospedale “Gemelli” di Roma, considerata la gravità della situazione.

L’autista dell’autovettura, che ha immediatamente soccorso il ferito e chiamato il 118, è risultato negativo all’alcol-test. L’uomo è stato denunciato per il reato di lesioni gravissime e sanzionato per velocità non commisurata al contesto stradale; il veicolo è stato sottoposto a sequestro. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Proseguono i corsi Blsd per la sensibilizzazione al corretto uso del defibrillatore

TARQUINIA – Proseguono i corsi Blsd per la sensibilizzazione al corretto uso del defibrillatore da parte dell’Airsac American Heart Association, presso l’Università Agraria di Tarquinia. 
Parole di soddisfazione da parte di Alessandro Sacripanti, consigliere delegato alla Sicurezza: «Sosteniamo con piacere queste iniziative per fare divulgazione e sensibilizzazione al tema cardioprotezione, per la diffusione e il corretto utilizzo dei defibrillatori. Come Università Agraria abbiamo mantenuto la disponibilità e ringraziato gli istruttori sanitari Giovanni Barile, Renata Piccioni, Claudio Riccardi dell’Airsac al fine di diffondere la conoscenza delle manovre salvavita». 
I dati ufficiali descrivono le azioni fondamentali necessarie per il trattamento di emergenza in caso di pericolo di vita, compreso l’attacco cardiaco. «Oggi queste apparecchiature sanitarie sono presenti ed obbligatorie in molti ambienti a vasta diffusione – aggiunge il consigliere Alessandro Sacripanti – essere pronti e conoscere le principali nozioni sul corretto utilizzo del defibrillatore può essere determinante per salvare la vita di una persona, ricordando a tutti che in questi casi va sempre chiamato il 118 per consultazione ed emergenza».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Carambola sulla Braccianese: giovane centauro elitrasportato al Gemelli

ALLUMIERE – Ha perso il controllo della sua moto, per cause in corso d’accertamento,  ed è finito rovinosamente a terra. Paura per un 18enne, M. R., caduto sull’asfalto mentre percorreva la Braccianese Claudia a bordo della sua motocicletta. L’incidente è avvenuto all’altezza del ristorante Tramontana, nel comune di Allumiere. Subito sono stati allertati i soccorsi, con i medici del 118 che hanno richiesto l’intervento dell’eliambulanza atterrata in loco. Il giovane è stato trasportato presso l’ospedale Gemelli di Roma in codice giallo. Secondo quanto appreso, avrebbe riportato trauma cranico non commotivo e all’arto inferiore sinistro, oltre che la frattura del femore. Le sue condizioni non desterebbero preoccupazione.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###